Iveco Bus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Iveco Bus
Logo
StatoItalia Italia
Forma societariaDivisione
Fondazione1999
Sede principaleTorino
GruppoIVECO
SettoreMetalmeccanica
Prodotti
Slogan«una vita più libera!»
Sito webwww.iveco.com/ivecobus/it-it/Pages/Home-Page.aspx

Iveco Bus (precedentemente Irisbus) è un'azienda di diritto italiano, divisione aziendale di Iveco, che produce autobus e filobus. Nata nel 1999 dalla fusione delle divisioni autobus di Renault e Iveco come Irisbus, la società divenne prima parte del gruppo Iveco e, nel 2013, parte del gruppo CNH Industrial, che ne predispose la denominazione in Iveco Bus e la trasformò in divisione aziendale della stessa Iveco.

Ha sede legale a Torino e sede operativa a Lione, mentre i principali impianti si trovano ad: Annonay, Suzzara, Vysoké Mýto e Rorthais, frazione del comune di Mauléon.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La società nacque nel 1999 come Irisbus dalla fusione tra la divisione autobus di Renault e quella di Iveco, a cui si aggiunse la Ikarus, azienda ungherese acquisita nello stesso anno. Inizialmente la società fu controllata pariteticamente da Renault Véhicules Industriels e Iveco. La produzione consistette principalmente in vecchi modelli sviluppati da Iveco, tra cui l'EuroClass e il CityClass, e Renault, come ad esempio l'Agora e l'Ares a cui si aggiunse l'Europolis, sviluppato dalla Cacciamali.

Nel 2001 la società passò interamente ad Iveco che nel 2006 cedette i diritti di produzione della Ikarus, dissoltasi nel 2003, alla Műszertechnika, acquisendo la proprietà di Heuliez e Karosa, che nel 2007 fu trasformata in Iveco Czech Republic.

Il 14 settembre 2011 Fiat Industrial annuncia la chiusura dello stabilimento italiano di Valle dell'Ufita in Campania a causa di una drastica riduzione nella produzione, predisponendo lo spostamento delle attività nel sito francese di Annonay.[1]

[modifica | modifica wikitesto]

Logo di Irisbus tra il 1999 e il 2013

Il logo originale dell'azienda raffigurava un delfino blu e grigio che sormontava la scritta Irisbus.

Con la ridenominazione dell'azienda nel 2013 il logo è attualmente composto dalla scritta Iveco Bus in blu.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Autobus[modifica | modifica wikitesto]

Urbani[modifica | modifica wikitesto]

Iveco Urbanway da 12 metri a Challes-les-Eaux in Francia.

Interurbani[modifica | modifica wikitesto]

Minibus[modifica | modifica wikitesto]

Gran Turismo[modifica | modifica wikitesto]

Filobus[modifica | modifica wikitesto]

Vecchi modelli[modifica | modifica wikitesto]

Autobus[modifica | modifica wikitesto]

Gran Turismo[modifica | modifica wikitesto]

Minibus[modifica | modifica wikitesto]

Filobus[modifica | modifica wikitesto]

Principali stabilimenti[modifica | modifica wikitesto]

Lista dei soli principali stabilimenti di allestimento (esclusa produzione di componentistica, motori e parti meccaniche e di telaio: prodotti negli altri stabilimenti del gruppo Iveco).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Vince l'ipotesi peggiore: Irisbus chiude, in Corriere della Sera, 14 settembre 2011. URL consultato il 6 novembre 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]