Ikarus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ikarus
Logo
Stato Ungheria Ungheria
Fondazione 1895 a Budapest
Sede principale Budapest
Settore Trasporto
Prodotti veicoli
Sito web http://www.ikarus.hu
Częstochowa: autobus Ikarus 415 del MPK n. 65 sulla linea 51
Budapest: filobus Ikarus 412T del BKV n. 710 sulla linea 78
Katowice: autosnodato Ikarus 280 del PKM n. 106
Gdynia: filosnodato Ikarus 280E del PKT n. 3689 accantonato

La Ikarus è un'azienda che costruisce autobus e filobus con sede a Budapest in Ungheria, fondata nel 1895.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Francobollo ungherese del 1963

L'azienda fu fondata nel 1895 col nome di Uhri Imre Kovács- és Kocsigyártó Üzeme ed iniziò l'attività producendo automobili. Dopo la Prima guerra mondiale fu costretta a chiudere per carenza di ordinativi; nel 1935 riprese a funzionare a pieno ritmo (anche durante la Seconda guerra mondiale) e nel 1949 si riassestò completamente unendosi alla Ikarus Gép és Fémgyár Rt, società che costruiva aeroplani.

Dal 1955 iniziò la produzione di modelli su larga scala, esportati anche in altre nazioni dell'Europa orientale oltre che in Cina ed Egitto. Dagli anni Settanta la crescita dell'azienda avviene in modo esponenziale fino ai nostri giorni.

Sul finire del 1999 viene incorporata nel gruppo italo-francese Irisbus, ma nel 2006 ne è uscita, acquisita dal gruppo ungherese Műszertechnika. Per molti anni Ikarus ha collaborato con Ganz Transelektro, oggi Ganz-Skoda.

Con la produzione della serie 200 in enorme quantità, Ikarus con una produzione di 15.000 autobus all'anno fu il più grande costruttore del mondo. Solo nella DDR furono consegnati 30.000 bus nel 1990. Come Completely Knocked Down (CKD) furono assemblati bus in tutto il mondo legato al Patto di Varsavia.[1]

Filobus Ikarus a Budapest

I filobus venenro costruiti con la Ganz (Typ TK101 con 150 Kilowatt) con sistemi Brown, Boveri & Cie. (Typ 4ELO 2052K con 169 Kilowatt).[1] In Polonia 13 bus articolati 280 furono venduti come 280E a Gdynia (nove), Lublin (quattro) e Słupsk (uno).

Ikarus dal 1999 al 2006 fece parte della Irisbus. Dopo l'insolvenza, 11. dicembre 2007 uscì l'ultimo bus dalla linea di produzione. La nuova azienda nata nel 2010 Ikarusbus costruì gli E127, V134 (Midibus) e V187 (articolato).[2]. Con la partner Rába nel 2010 viene presentata la nuova linea Euro 5 a Budapest. Ikarus al 2010 ha venduto ca. 100.000 Ikarus-Bus nel mondo.[3]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Ikarus 31 con motore sull'assale anteriore

Dopo la seconda guerra mondiale la produzione di bus con motore frontale (Ikarus 30, 31, 60, 305, 306, 601, 602, 620 e 630), altre serie con trasmissione posteriore (Ikarus 55, 66, 303,[4] 304, 555).[5] Agli inizi degli anni'50 viene costruito l'Ikarus 55 e Ikarus 66.

Furono usati motori Diesel della Csepel per grossi bus. Su licenza Rába con la tedesca MAN SA dal 1965 furono impiegati motori per la serie 556 e per l'articolato 180. Il motore sottopavimento si trova nei modelli 260 e 280.

Ad Amburgo dal 1973 al 1986 furono usati Ikarus dalal Verband Deutscher Verkehrsunternehmen. La Verkehrsbetriebe Hamburg-Holstein (VHH) dal 1973 al 1976 usò tipi Ikarus 190 (154 veicoli). Anche qui con motore Rába-MAN. Nel 1991 vennero venduti diversi esemplari di Ikarus 260 e 280 alla turca Metropole Istanbul, con sistemi antinquinamento.

Ikarus 415 del 1993 a Bielsko-Biała in Polonia (2007)

Sono riportati di seguito i modelli più noti:

Modello Motore Tipo Lunghezza Note Immagine
30 frontale
Bundesarchiv Bild 183-14581-0003, Dresden, Omnibus "Ikarus 30".jpg
31 frontale 8.5 m Ikarus 31.JPG
55 posteriore coach 11.4 m Ikarus 55.JPG
60 frontale 9.4 m
66 posteriore city/suburbano 11.4 m Ikarus 66.JPG
180 centrale articolato 16.5 m versione estesa Ikarus 556 Hun02.jpg
190 posteriore 11 m standard Germania Ovest; 1973–1983
194 centrale city/suburbano Volvo B10M chassis
196 centrale city/suburbano Volvo B10M chassis
196.02 centrale articolato 18 m Volvo chassis
196.03 posteriore articolato Scania AB chassis, 1984
208 posteriore suburbano 8.5 m
210 posteriore coach
210 posteriore suburbano
211 posteriore midi bus/coach Ikarus 211 - Kyiv June2006.jpg
212 posteriore midi bus/coach
216 posteriore midi bus/coach
220 posteriore suburbano 9.5 m no produzione serie
230 posteriore coach
240 posteriore city/suburbano
242 posteriore city/suburbano 11 m
246 posteriore city/suburbano
250 posteriore coach 12 m grande serie Ikarus 250 Békéscsaba.jpg
252 posteriore coach 11 m Ikarus 252.69 in Barnaul 2005.jpg
255 posteriore interurbano 11 m Bundesarchiv Bild 183-R0404-0015, Berlin, Palast der Republik.jpg
256 posteriore coach 11 m Agria IK-256.jpg
260 centrale city 11 m Ikarus 260.jpg
260T centrale trolleybus 11 m
261 centrale city 11 m guida destra
263 centrale city 12 m aggiornamento del 12 m modello 260 RVW Z-VZ-199.jpg
266 posteriore city/suburbano 11 m Topliţa, bus.jpg
280 centrale articolato 16.5 m Ikarus280.jpg
280E articolato trolleybus Ikarus 280E.jpg
280T centrale articolato trolleybus Ikarus 280T Trolleybus R01.jpg
281 centrale articolato 16.5 m guida destra
282 centrale articolato 18 m
283 centrale articolato 18 m Икарус-283.jpg
284 posteriore articolato 17.9 m
286 centrale articolato 18.2 m larghezza 2.59 m per USA; vedi Crown-Ikarus 286
290 frontale aeroportuale 14 m
293 centrale doppio articolato prototipo
303 posteriore coach 8.7 m 9 prototipi
311 frontale 8.5 m 1957–1972
380NE posteriore coach 12 m 1 prototipo
410NE posteriore city 11.4 m 1 prototipo
440NE posteriore city 11 m 1 prototipo
553 frontale minibus Brno, Autotec 2010, Ikarus S 53 v barvách ROH.JPG
556 centrale city 10.9 m Ikarus 556 in 1973, Baghdad mosque.jpg
620 frontale city 9.4 m
630 frontale interurbano 9.4 m Brno, Řečkovice, depozitář TMB, DOD 2005, Ikarus 630.jpg
695 centrale articolato 17.9 m "PALT" apron bus

Tipi moderni[modifica | modifica wikitesto]

Modello Tipo Lunghezza Note Immagine
405 city bus 7 m Ikarus 405 in Budapest2.jpg
411 pavimento basso city 11 m 24przybylywcentrum.jpg
412 pavimento basso city 11.9 m MTCBus AH816.jpg
412T trolleybus Ikarus412T@Tallinn.jpg
415 city bus 11.4 m Ikarus 415 Pkm Bytom.jpg
415T trolleybus Bucharest Ikarus trolleybus 3.jpg
417 pavimento basso city 17.6 m 30 esemplari Ikarus 417.jpg
435 articolato city 17.8 m Ikarus-435.17 17342.jpg
438 articolato 1 prototipo
480 city 12 m First DAF Ikarus 3.jpg
481 pavimento basso city 12 m Ikarus 481 DAF.jpg
489 pavimento basso city 12 m Polaris Ikarus Polaris 1.jpg
EAG E91 mini city bus 7.8 m Ikarus e91.jpg
EAG E92 city bus 9 m 1 prototipo
EAG E94 urbano 12 m Tisza Volán bus3.JPG
EAG E94G articolato urbano/suburbano 18 m pochi esemplari
EAG E95 interurbano 12. m Tisza Volán bus11.JPG
EAG E97 tetto alto 12.0 m
EAG E98 coach 12.0 m
EAG E99 doppio piano coach 12.m Ikarus-bodied Scania K124EB double decker in Hong Kong.jpg
E127 / 127E pavimento basso suburbano 12.725 m Ikarus 127 V2 (PKD-001).jpg
E134 / 134E pavimento basso suburbano 13.4 m
V134 / 134V pavimento basso city 13.4 m
V187 / 187V pavimento basso articolato city 18.75 m preserie Budapest Bornemissza tér Ikarus V187 5.jpg

Cooperazione con altri costruttori[modifica | modifica wikitesto]

Negli anni'80 furono prodotti gli Ikarus 256, 260 e 280 così come i 256 e 280 a Kuba. Realizzati con il costruttore Giron. Nel 1991 anche gruppi della serie 28x vennero esportati in Tailandia tipo 285 (ma designato come 283).

L'Ikarus 280 fu la base per il coreano Ch’ŏllima-90.

  • 194 - carrozzeria VÖV-Standardbus-I-Stil del Volvo-B10M
  • 196 - con Volvo- o Scania
  • 212 / MAN CR 160[6]
  • 259.10 Steyr-Daimler-Puch-Chassis 1991 in 100 esemplari per l'Uganda
  • 259.10 Ford-R-1011-Chassis come prototipo per la Nigeria[7]
  • 259.62 Scania
  • 259.x Chassis di Renault per Africa
  • 260.22 con Steyr-Hellas per Atene (solo ultima serie 1984)
  • 271 Iveco-Chassis per Libia
  • 272 MAN-Chassis prototipo
  • 259.80 MB-OF1317/5170-Chassis per l'esercito greco con Steyr-Hellas a Thessaloniki
  • 283.20 Tunisia con STIA
  • 286/Orion III: 18,3m x 2,6m per il mercato nordamericano, Crown Coach Corporation (USA) o Orion Bus Industries (Canada) con parti[8]
  • 521 6,5m-Midibus sul VW LT55
  • 542/545 Midibus sul Mercedes-Benz 814D
  • Ikarus 657–664. 662 come „Tourbus“ in diverse varianti su chassis Scania o Volvo (Ikarus-Scania, Ikarus-Volvo così come Scania o Volvo)
  • Ikarus 659 come Österreichische Saurerwerke: 5 SH4 F-OLI per Steyr come Steyr-Ikarus SIR 11 (12) H210[9]
  • Ikarus 662.65/MAN SR 240[10]
  • Ikarus 663 per Steyr come Steyr-Ikarus SIR/SIL 7H 132[11]
  • Ikarus 664 su Scania-Chassis

Veicoli utilizzati in Germania[modifica | modifica wikitesto]

Ikarus 260 a Gera

L'ultimo veicolo in uso in Germania fu un Ikarus 280.03 della Kraftverkehrsgesellschaft Dreiländereck a Zittau, il 31 agosto 2010 fece il suo ultimo viaggio di servizio. I veicoli della serie 55 e 66 esistono per rievocazioni storiche. Vi sono anche Ikarus 601 e 31/311. Degli otto Ikarus 250, del Partito di Unità Socialista di Germania dal 1984 al 1989, è rimasto il numero ABI-ZK 89 della Vetter Busunternehmen[12] a Zörbig (Salzfurtkapelle). Il bus, allestito per i 40 anni della DDR fu usato da Erich Mielke, con 16 posti girevoli. Quando usato da Erich Honecker vi fu integrato un termometro e apparecchi per la ripresa a circuito chiuso.[13]

Nuovi modelli in produzione[modifica | modifica wikitesto]

  • Ikarus V187: autobus urbano con pianale totalmente ribassato da 18,7 metri
  • Ikarus-Skoda Tr187: filosnodato con pianale totalmente ribassato da 18,7 metri[14]

Galleria fotografica[modifica | modifica wikitesto]

Serie 200

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Jane’s Urban Transport Systems, London, Verlag, 1985, pp. 368/369, ISBN 0-7106-0810-1.
  2. ^ (HU) Ikarus E127, V134, V187, Ikarusbus Kft.. URL consultato il 29 novembre 2010.
  3. ^ Pester Lloyd vom 16. April 2010, Ikarus stellt neue Busfamilie für Budapest vor, pesterlloyd.net. URL consultato il 31 marzo 2012.
  4. ^ http://www.ikarus311.de/a3-1.htm, abgerufen am 30. Dezember 2012
  5. ^ Der Verkehrspraktiker – Zeitschrift für Theorie und Praxis des Kraftverkehrs und des Städtischen Nahverkehrs, Verlag Die Wirtschaft Berlin, Heft 6/1959, Seite 38 ff.
  6. ^ MAN CR 160, München, MAN Unternehmensbereich Nutzfahrzeuge.
  7. ^ IK 259.10, Szekesfehervar, Ikarus Body and Coach Building Works.
  8. ^ The Ikarus 286, Los Angeles, Crown Coach Corp..
  9. ^ Saurer-Type 5 SH 4 F-OLI, Wien, Österreichische Saurerwerke Aktiengesellschaft.
  10. ^ Ikarus-Aufbau auf MAN-Fahrgestell. Nicht zu verwechseln mit dem „echten“ MAN SR 240. Ikarus 662 – MAN SR 240, Budapest, MOGÜRT, Ungarisches Aussenhandelsunternehmen für Kraftfahrzeuge, ca.1979.
  11. ^ SIR/SIL 7H 132, Steyr.
  12. ^ Website von Vetter Touristik mit Hinweis auf den Ikarus-Bus des ZK der SED, vetter-touristik.de. URL consultato il 16 aprile 2012.
  13. ^ Mitteldeutsche Zeitung vom 2. September 2007, Reisen wie einst bei Erich Honecker
  14. ^ www.plzensketrolejbusy.cz, Ikarus - Škoda Tr 187.2 pro Szeged, plzensketrolejbusy.cz.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN145025819