Iveco 316

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Iveco 316
Genova minibus.JPG
Un Iveco 316 Portesi matricola 4794 dell'AMT di Genova
Descrizione generale
Costruttore bandiera  Iveco-Fiat S.p.A.
Tipo Autobus
Allestimento urbano
Inizio produzione 1978
Sostituisce Fiat 314
Fine produzione 2000
Sostituito da Irisbus Europolis
Altre caratteristiche
Dimensioni e pesi
Lunghezza 7,5 m
Larghezza 2,3 m
Altro
Porte due a libro

L'Iveco 316 è un autobus urbano prodotto dal 1978 al 2000.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'Iveco 316 fu presentato nel 1978 sotto il marchio Fiat per sostituire il Fiat 314 in ambito urbano. Il 316 è praticamene la versione adattata all'uso urbano dell'Iveco 315. Il telaio del 316 è stato commercializzato negli anni con differenti carrozzerie (com'era consuetudine in Italia in quegli anni): non è mai stato carrozzato dalla stessa Iveco, ma solo da carrozzieri esterni quali Menarini, Viberti, Portesi e Minerva (quest'ultima riprendeva il progetto della Viberti). Nel 1983 viene adottato il solo marchio Iveco. Nel 1985 tutta la gamma Iveco (autobus e autocarri) riceve motori dotati di turbocompressore. La sua produzione è cessata nel 2000, quando è stato definitivamente sostituito dall'Irisbus Europolis.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

L'Iveco 316 (costruito solamente in allestimento urbano) possiede 59 posti, di cui 23 sono a sedere. Il cambio era a 6 velocità con retromarcia. Era dotato di due porte (generalmente a libro). Infine, erano disponibili due versioni. Il nome del modello "316" è seguito da un numero che indica la lunghezza e poi da un altro numero che esprime (in decine) i cavalli erogati dal motore:

  • Iveco 316.8.13 (prodotto dal 1978 al 1985) equipaggiato con motore Fiat 8060.04 (6 cilindri in linea) da 5499 cm³ erogante 130 CV.
  • Iveco 316.8.18 (prodotto dal 1985 al 2000) equipaggiato con motore Fiat 8060.04 (6 cilindri in linea con turbo) da 5499 cm³ erogante 180 CV.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti