Iveco MyWay

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Iveco MyWay
SAB Iveco MyWay 451 autostazione Albino 20120712.JPG
Iveco MyWay della SAB Bergamo
Descrizione generale
Costruttore bandiera  Iveco
Tipo Autobus
Allestimento Interurbano
Produzione dal 1998 al 2007
Sostituisce Iveco Eurorider
Sostituito da Irisbus Arway
Altre caratteristiche
Dimensioni e pesi
Lunghezza 12,00 m
Larghezza 2,55 m
Altezza 3,1 m
Massa a vuoto 11.930 (393.12)

12.340 (399.12) t

Altro
Altri antenati Iveco 370
Note dal 2002 con marchio Irisbus

L'Iveco MyWay è un autobus italiano prodotto dal 1998[1] al 2006.

Progetto[modifica | modifica wikitesto]

Il MyWay, disegnato da Giugiaro, è stato realizzato per prendere il posto dell'Eurorider e del Turbocity-I nel segmento degli autobus interurbani di fascia bassa. Prodotto inizialmente con marchio Iveco (sul telaio 393.12), a partire dal 2001 è stato prodotto sotto il brand Irisbus (sul telaio 399E.12, sostanzialmente identico al precedente). È stato realizzato nell'unica taglia da 12 metri.

Esteticamente è forte la parentela con il Cityclass, del quale riprende la forma del muso e i gruppi ottici.

Iveco 393 MyWay (1999-2001)[modifica | modifica wikitesto]

Fino al 2001 i MyWay sono stati equipaggiati con il motore Fiat AIFO 8460.41S da 9.500 cm3, erogante cilindrata 9.500 e rispondente alla normativa Euro 2; sono realizzati sul telaio Iveco 393 12.35 ed equipaggiati con cambio automatico ZF 5HP600 a 5 marce. oppure manuale ZF 8S180 a 8 marce, con sospensioni pneumatiche.

Il mezzo, oltre che con il sistema di aria condizionata, può essere equipaggiato con sollevatore per carrozzine e relativa postazione; in questo caso si perdono alcuni posti rispetto alla versione priva di tale accessorio.

Ecco, nel dettaglio, le caratteristiche di questa versione:

  • Lunghezza: 12,00 metri
  • Alimentazione: Gasolio
  • Allestimento: Interurbano
  • Porte: 2 ad espulsione
  • Posti: 76 o 73

Irisbus 399 MyWay (2001-2007)[modifica | modifica wikitesto]

I MyWay realizzati a partire dal 2001 sono equipaggiati con il motore Cursor 8 da 7.800 cm3 (adottato anche su alcuni autocarri Iveco tra cui l'Eurostar e l'Eurocargo) della potenza di 310 o 352 cv, sono realizzati sul nuovo telaio Irisbus 399.12, che tuttavia non presenta sostanziali differenze rispetto al vecchio 393.12; l'altezza da terra del pavimento aumenta di pochi centimetri.

Anche qui la trasmissione può essere manuale o automatica, con gli stessi cambi a 5 e 8 marce della precedente versione. Restano sempre disponibili il condizionatore e il sollevatore per carrozzine.

Ecco, nel dettaglio le caratteristiche di questa versione:

  • Lunghezza: 12,00 metri
  • Alimentazione: Gasolio
  • Allestimento: Interurbano
  • Porte: 2 ad espulsione
  • Posti: 76 o 73
Irisbus MyWay di AVM Forlì (poi START)

Diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Il MyWay ha trovato diffusione in tutta Italia, venendo acquistato da molte aziende che svolgono servizi extraurbani. In particolare, la SITA ne acquistò un grande quantitativo. La ditta Ferrovie Emilia Romagna possedeva diversi esemplari di MyWay, smistati nel 2012 tra START Romagna e TPER. Le Ferrovie Appulo Lucane diversi esemplari (di colore blu ministeriale). La ATC Bologna ha posseduto diversi esemplari di questo veicolo in colore blu, essi nel 2012 sono confluiti nel parco di TPER. L'ATR Forlì ne ha posseduto diversi esemplari che nel 2012 sono confluiti nel parco di Start Romagna. L'ACFT di Ferrara ha posseduto parecchi esemplari di MyWay, confluiti nel 2009 nel parco di ATC Bologna e poi nel 2012 in quello di TPER. La TRAM Servizi di Rimini ne ha posseduto un esemplare acquistato usato di colore bianco che nel 2012 è confluito nel parco Start Romagna. La Trentino Trasporti possiede alcuni sia marchiati Iveco che Irisbus, mentre l'ATV di Verona ne possiede 31 esemplari.

Sostituzione[modifica | modifica wikitesto]

Il 2007 è stato l'ultimo anno di produzione del MyWay, che è stato sostituito da due nuovi modelli Irisbus: l'Arway e il Crossway. Sebbene la sua eredità sia stata raccolta dall'Arway (il cui nome è la somma dei nomi Ares e MyWay), è concettualmente più vicino al Crossway, trattandosi entrambi di interurbani di fascia bassa (mentre l'Arway si classifica come interurbano di fascia medio-alta).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. http://www.gtt.to.it/cms/risorse/gruppo/veicoli/parco_veicoli_tpl.pdf
  1. ^ SiNet Archiviato il 23 gennaio 2010 in Internet Archive. Iveco MyWay 1998-2006

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti