Idol (BTS)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Idol
Idolbtsvideo.jpeg
Screenshot tratto dal video del brano
ArtistaBTS
Autore/i"hitman" bang, Ali Tamposi, RM, Roman Campolo, Supreme Boi
GenereK-pop[1]
Electronic dance music[2]
Samul nori[3]
Trap[4]
Gqom[5]
World music[6]
Pubblicazione
IncisioneLove Yourself: Answer
Data24 agosto 2018
EtichettaBig Hit Entertainment
Durata3:43
4:20 (feat. Nicki Minaj)
Certificazioni
Dischi d'oroStati Uniti Stati Uniti[7]
(vendite: 500 000)
Dischi di platinoCorea del Sud Corea del Sud[8]
(vendite: 100 000 000)
Love Yourself: Answer – tracce
Precedente
I'm Fine
Successiva
Answer: Love Myself

Idol è un brano musicale del gruppo sudcoreano BTS, quindicesima traccia della quarta raccolta Love Yourself: Answer, pubblicato il 24 agosto 2018 dall'etichetta Big Hit Entertainment per la promozione del disco. Una versione alternativa della canzone, che vede la partecipazione di Nicki Minaj, è stata inclusa come bonus track del disco digitale.[9][10]

Il 9 novembre 2018 è stato certificato oro dalla RIAA.[7]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Come da descrizione di Tamar Herman di Billboard, Idol è una "traccia d'ispirazione tradizionale" che vede l'utilizzo di diversi strumenti musicali tradizionali coreani.[11] La canzone e il video musicale furono ispirati dal genere pansori e dal film del 1997 di John Woo Face/Off - Due facce di un assassino.[12] L'agenzia di stampa Yonhap scrisse che la canzone era electronic dance music in stile musica da ballo sudafricana, e che i ritmi africani si stratificavano con quelli tradizionali coreani e con il martellio del janggu usato nelle esibizioni di gruppo dei contadini della penisola asiatica.[13] Rolling Stone India disse: "Secondo l'etichetta del gruppo, la Big Hit Entertainment, Idol è stata ispirata dal gqom, uno stile di musica house che ha avuto origine a Durban, Sudafrica. Il gqom combina potenti tamburi tradizionali martellanti con sintetizzatori bassi e house in un equilibrio tra tradizione e tendenza", aggiungendo che "la fusione nella traccia tra strumenti coreani come il gakgung (l'oboe coreano, che spiega il suono simile a quello del shanai), ritmi africani, trap rap ed electronica contribuisce ad espandere il suo sound ricco, diverso, globale".[5]

Il 23 agosto, quando il teaser di Idol uscì, si diffuse online la voce su una collaborazione tra i BTS e Nicki Minaj quando Shazam identificò il video come "Idol by BTS (feat. Nicki Minaj)".[10] Due ore prima dell'uscita ufficiale, la Big Hit Entertainment confermò che una versione alternativa di Idol in collaborazione con la rapper sarebbe stata effettivamente inclusa nella versione digitale dell'album come bonus track.[14][15]

Idol è scritta in Do diesis minore e incorpora vari stili quali pop, world, contemporary R&B e K-pop.[6] Entrambe le versioni hanno un tempo di 126 battiti per minuto.[16]

Dopo l'uscita, la canzone ispirò una sfida di ballo online nota come "Idol Challenge", in cui la gente balla il ritornello per provarne la coreografia.[17] La sfida fu accolta da diverse celebrità come Zelo dei B.A.P e da Stephen "tWitch" Boss al The Ellen DeGeneres Show.[18]

Video musicale[modifica | modifica wikitesto]

Il video musicale uscì lo stesso giorno di pubblicazione del disco, il 24 agosto 2018.[19] Il contatore ufficiale di YouTube registrò oltre 45 milioni di visualizzazioni nelle prime 24 ore, facendolo diventare il video musicale di un gruppo K-pop più visto sulla piattaforma in tale lasso di tempo,[20] e il video musicale più visto di sempre nelle ventiquattr'ore dopo l'uscita, sostituendo Look What You Made Me Do di Taylor Swift.[21] Il 1º dicembre 2018 cedette il primato a Thank U, Next di Ariana Grande.[22] Il 29 agosto 2018, divenne il videoclip che raggiunse più velocemente 100 milioni di visualizzazioni su YouTube per quell'anno.[23]

Il 6 settembre uscì il video musicale della collaborazione con Nicki Minaj. Il filmato è simile a quello originale, ma con qualche scena in più e la presenza della rapper che esegue la sua parte con la traduzione in coreano delle parole alle sue spalle. Il video, inoltre, si chiude con spezzoni della "Idol Challenge" caricati su Internet dai fan.[24]

Il video musicale è stata creato dal regista Choi Yong-seok di Lumpens, assistito alla regia da Guzza, Minje, Jeong e Park Hye-heong della stessa azienda. Il direttore della fotografia è Man Hyun-woo della GDW. Lo staff comprende inoltre Song Hyun-seok come tecnico delle luci, Kim Bo-na e Park Jin-sil come direttori artistici, Ahn Ye-min e Lee Hyun-seung alla squadra artistica, Song Suk-gi come responsabile delle costruzioni, Ma Seung-geun alle luci e Kang Jong al montacarichi. Gli artisti di scena chiave furono Hong Yeong-jun, Im Kwang-hyun e Seo Sang-hyeok.[25][26]

Promozioni[modifica | modifica wikitesto]

I BTS promossero la canzone in vari programmi musicali sudcoreani, tra cui M Countdown, Music Bank, Show! Eum-ak jungsim e Inkigayo, aggiudicandosi otto trofei come canzone più popolare della puntata.

Il gruppo eseguì inoltre Idol alla semifinale della tredicesima edizione di America's Got Talent trasmessa il 12 settembre 2018,[27] al The Tonight Show Starring Jimmy Fallon e a Good Morning America.[28]

Il 12 ottobre 2018 portarono Idol al The Graham Norton Show nel Regno Unito.[29]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Raisa Bruner del Time descrisse la canzone come "una traccia da discoteca dal ritmo pesante che pulsa di energia, con una melodia di sassofono", e "aggressiva e dominante" durante la sua esecuzione. Sulla collaborazione con Minaj, Bruner disse che "segna[va] l'inizio dell'imminente arrivo dei BTS sulla scena statunitense".[30]

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

  • Pdogg – produzione, tastiera, sintetizzatore, arrangiamento voci e rap, editing digitale, registrazione
  • Supreme Boi – produzione, ritornello, gang vocal, arrangiamento voci e rap, editing digitale, registrazione
  • "hitman" bang – produzione
  • Ali Tamposi – produzione
  • Roman Campolo – produzione
  • Adora – editing digitale
  • Hiss noise – editing digitale
  • James F. Reynolds – missaggio

Andamento commerciale[modifica | modifica wikitesto]

Negli Stati Uniti, Idol debuttò alla posizione numero 11 della Billboard Hot 100. Nella prima settimana, le due versioni vendettero complessivamente 43.000 download e generarono 24,4 milioni di riproduzioni.[31][32] La canzone perse 70 posizioni nella seconda settimana, classificandosi 81esima.[33]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Settimanali[modifica | modifica wikitesto]

Versione originale

Classifica (2018) Posizione
massima
Australia[34] 35
Corea del Sud (Gaon)[35] 1
Corea del Sud (Billboard)[36] 1
Estonia[37] 38
Giappone[38] 11
Irlanda[39] 33
Malaysia[40] 1
Nuova Zelanda[41] 2
Regno Unito (Independent Singles)[42] 3
Regno Unito (Singles)[43] 21
Singapore[44] 1
Slovacchia[45] 61
Spagna[46] 71
Svezia[47] 60
Ungheria (Single Top 40)[48] 2
Ungheria (Stream Top 40)[49] 20

Versione con Nicki Minaj

Classifica (2018) Posizione
massima
Argentina (Billboard)[50] 48
Argentina (Monitor Latino)[51] 14
Austria[52] 26
Belgio (Fiandre)[53] 26
Canada[54] 5
Corea del Sud (Gaon)[35] 43
Corea del Sud (Billboard)[36] 10
Finlandia (Billboard)[55] 1
Francia[56] 103
Germania[57] 43
Giappone[58] 47
Grecia[59] 1
Italia[60] 88
Messico (Billboard Ingles Airplay)[61] 24
Paesi Bassi[62] 96
Portogallo[63] 47
Stati Uniti[64] 11
Svezia[65] 1
Svizzera[66] 45

Versione giapponese

Classifica (2019) Posizione
massima
Giappone[67] 26

Annuali[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2018) Posizione
Corea del Sud[68] 70

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • E! People's Choice Awards[69]
    • 2018 – Canzone dell'anno
    • 2018 – Video musicale dell'anno
  • Gaon Chart Music Award
    • 2019 – Candidatura Canzone dell'anno – agosto[70]
  • Korea Popular Music Awards
    • 2018 – Candidatura a Miglior canzone digitale[71]
  • Korean Music Award[72]
    • 2019 – Candidatura Canzone dell'anno
    • 2019 – Candidatura Miglior canzone pop
  • Mnet Asian Music Award
    • 2018 – Miglior video musicale
  • MBC Plus X Genie Music Awards[73]
    • 2018 – Brano dance (uomini)
    • 2018 – Candidatura a Canzone dell'anno
    • 2018 – Miglior video musicale
  • Melon Popularity Awards[74]
    • Premio popolarità settimanale (3, 10, 17, 24 settembre e 1 ottobre 2018)

Premi dei programmi musicali[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Kim Nemo, BTS album Love Yourself: Answer review – Suga, J-Hope and Rap Monster solos, Korean drums, Nicky Minaj. BTS Army are gonna love this, South China Morning Post.
  2. ^ (KO) Kim Eun-ae, [퇴근길 신곡] 한복 입은 방탄소년단이 정의한 조선표 EDM 'IDOL', 얼쑤 좋다!, Osen.
  3. ^ (KO) Han Kyung, 방탄소년단 'IDOL' 뮤직비디오 공개 반응 "상상초월 대박", su news.hankyung.com.
  4. ^ (KO) Kun Seung-ah, [팝's신곡]"얼쑤, 지화자 좋다"…'아이돌' 방탄소년단의 진정한 나, Herald Pop.
  5. ^ a b (EN) BTS Channel Bollywood Vibes on 'Idol'? -, in Rolling Stone India, 24 agosto 2018. URL consultato il 17 novembre 2018.
  6. ^ a b Bang, Si Hyuk, TutorialsByHugo "Idol" Sheet Music (Piano Solo) in C# Minor - Download & Print, su Musicnotes.com. URL consultato il 17 novembre 2018.
  7. ^ a b (EN) Gold & Platinum - RIAA, in RIAA. URL consultato il 21 novembre 2018.
  8. ^ Dato riferito agli streaming. (KO) Gaon Certifications - streaming, su gaonchart.co.kr.
  9. ^ Nicki Minaj Features On Alternate Version Of BTS' New Single 'Idol': Listen, in Billboard. URL consultato il 19 settembre 2018.
  10. ^ a b (EN) Bryan Rolli, BTS Recruit Nicki Minaj For Alternate Version Of 'IDOL', in Forbes. URL consultato il 19 settembre 2018.
  11. ^ BTS Share Teaser Video For Upcoming Single 'Idol' Ahead Of 'Love Yourself: Answer', in Billboard. URL consultato il 17 novembre 2018.
  12. ^ Watch Love Yourself: Answer's IDOL: BTS embraces the right blend of Korean tradition and modernism, in Mumbai Mirror. URL consultato il 17 novembre 2018.
  13. ^ (EN) 박보람, New BTS album to hit world music scene with S. African dance-themed main track, in Yonhap News Agency, 24 agosto 2018. URL consultato il 17 novembre 2018.
  14. ^ (EN) BTS release new version of Idol featuring Nicki Minaj, in Contactmusic.com, 24 agosto 2018. URL consultato il 17 novembre 2018.
  15. ^ (KO) 방탄소년단X니키미나즈, 월드와이드 컬래버레이션 전격 성사! 디지털 스페셜 트랙 ‘IDOL’ 피처링. URL consultato il 17 novembre 2018.
  16. ^ Tunebat | Search for "bts", su tunebat.com. URL consultato il 17 novembre 2018.
  17. ^ (EN) Allie Gemmill, BTS Started a New Dance Challenge and the ARMY Is Living, in Teen Vogue. URL consultato il 17 novembre 2018.
  18. ^ B.A.P's Zelo, tWitch and More Do the BTS' 'Idol' Dance Challenge: Watch, in Billboard. URL consultato il 17 novembre 2018.
  19. ^ (EN) hermesauto, South Korean top boyband BTS releases single with US rapper Nicki Minaj, in The Straits Times, 25 agosto 2018. URL consultato il 18 novembre 2018.
  20. ^ BTS' 'Idol' Has Biggest YouTube 24-Hour Debut of All Time, in Billboard. URL consultato il 18 novembre 2018.
  21. ^ Taylor Swift Tops PSY's 24-Hour YouTube Record With 'Look What You Made Me Do', in Billboard. URL consultato il 18 novembre 2018.
  22. ^ (EN) Todd Spangler, Ariana Grande’s ‘Thank U, Next’ Video Breaks YouTube Record for Most Views in 24 Hours, in Variety, 1º dicembre 2018. URL consultato il 2 dicembre 2018.
  23. ^ BTS' 'Idol' Music Video is Fastest to Reach 100M Views In 2018, in Billboard. URL consultato il 18 novembre 2018.
  24. ^ BTS Release Alternate Music Video For 'Idol' Featuring Nicki Minaj & Idol Challenge, in Billboard. URL consultato il 18 novembre 2018.
  25. ^ (EN) BTS (방탄소년단) 'IDOL' Official MV - SUPER FUEGO, in Muzic Vibez. URL consultato il 18 novembre 2018.
  26. ^ ibighit, BTS (방탄소년단) 'IDOL' Official MV, 24 agosto 2018. URL consultato il 18 novembre 2018.
  27. ^ BTS to Appear on 'America's Got Talent' Semifinal, in Billboard. URL consultato il 18 novembre 2018.
  28. ^ BTS to Perform On 'Fallon' and 'Good Morning America', in Billboard. URL consultato il 18 novembre 2018.
  29. ^ (EN) BTS Reportedly Have an Upcoming 'Graham Norton' Appearance, Proving Their U.K. Takeover Is Imminent, in PopCrush. URL consultato il 18 novembre 2018.
  30. ^ (EN) Nicki Minaj and BTS Join Forces on a Hard-Charging New Song, su Time. URL consultato il 18 novembre 2018.
  31. ^ Gary Trust, BTS' 'IDOL,' Featuring Nicki Minaj, Debuts at No. 11 on Billboard Hot 100, in Billboard, 4 settembre 2018. URL consultato il 5 settembre 2018.
  32. ^ BTS Chart History, in Billboard. URL consultato il 18 novembre 2018.
  33. ^ Top 100 Songs | Billboard Hot 100 Chart, in Billboard. URL consultato il 18 novembre 2018.
  34. ^ BTS - IDOL (SONG), su australian-charts.com.
  35. ^ a b 국내 대표 음악 차트 가온차트!, su gaonchart.co.kr. URL consultato il 19 novembre 2018.
  36. ^ a b 빌보드 코리아, su billboard.co.kr. URL consultato il 19 novembre 2018.
  37. ^ Eesti Ekspress - EESTI TIPP-40 MUUSIKAS: Lõuna-Korea BTS ründab jälle, in Eesti Ekspress, 1535974439. URL consultato il 19 novembre 2018.
  38. ^ (JA) Billboard Japan Hot 100 | Charts | Billboard JAPAN, in Billboard JAPAN. URL consultato il 19 novembre 2018.
  39. ^ (EN) Benny Blanco scores first Irish Number 1: "That's insane!". URL consultato il 19 novembre 2018.
  40. ^ RIM Charts Week 35 (24/08/2018 - 30/08/2018) (PDF), su rim.org.my.
  41. ^ (EN) The Official New Zealand Music Chart, su THE OFFICIAL NZ MUSIC CHART. URL consultato il 19 novembre 2018.
  42. ^ (EN) Official Independent Singles Chart Top 50 | Official Charts Company, su www.officialcharts.com. URL consultato il 19 novembre 2018.
  43. ^ (EN) Official Singles Chart Top 100 | Official Charts Company, su www.officialcharts.com. URL consultato il 19 novembre 2018.
  44. ^ Wayback Machine (PDF), su rias.org.sg, 16 settembre 2018. URL consultato il 19 novembre 2018 (archiviato dall'url originale il 16 settembre 2018).
  45. ^ ds, ČNS IFPI, su www.ifpicr.cz. URL consultato il 19 novembre 2018.
  46. ^ Canciones - 24-8-2018 a 30-8-2018, su promusicae.es.
  47. ^ (SV) Sverigetopplistan - Sveriges Officiella Topplista, su www.sverigetopplistan.se. URL consultato il 19 novembre 2018.
  48. ^ lightmedia.hu, Single (track) Top 40 lista - Hivatalos magyar slágerlisták, su zene.slagerlistak.hu. URL consultato il 19 novembre 2018.
  49. ^ lightmedia.hu, Stream Top 40 slágerlista - Hivatalos magyar slágerlisták, su zene.slagerlistak.hu. URL consultato il 19 novembre 2018.
  50. ^ (ES) Billboard, su Billboard. URL consultato il 19 novembre 2018.
  51. ^ (ES) monitorLATINO, Title, in charts monitorLATINO. URL consultato il 19 novembre 2018.
  52. ^ Steffen Hung, BTS feat. Nicki Minaj - Idol, su austriancharts.at. URL consultato il 19 novembre 2018.
  53. ^ BTS feat. Nicki Minaj - Idol, su ultratop.be. URL consultato il 19 novembre 2018.
  54. ^ Canadian Music: Top 100 Songs Chart, in Billboard. URL consultato il 19 novembre 2018.
  55. ^ (EN) Finland Digital Song Sales, su Billboard, 8 settembre 2018. URL consultato l'8 dicembre 2018.
  56. ^ (FR) Top Singles (téléchargement + streaming) - SNEP, in SNEP, 1º novembre 2013. URL consultato il 19 novembre 2018.
  57. ^ (DE) Offizielle Deutsche Charts - Offizielle Deutsche Charts, su www.offiziellecharts.de. URL consultato il 19 novembre 2018.
  58. ^ (JA) Billboard Japan Hot 100 | Charts | Billboard JAPAN, in Billboard JAPAN. URL consultato il 19 novembre 2018.
  59. ^ (EN) Greece Digital Song Sales : Sep 08, 2018 | Billboard Chart Archive, su Billboard. URL consultato il 19 novembre 2018.
  60. ^ Classifica settimanale WK 35 (dal 24.08.2018 al 30.08.2018), su www.fimi.it. URL consultato il 21 aprile 2019.
  61. ^ (EN) BTS Chart History (Mexico Ingles Airplay), su Billboard. URL consultato il 26 aprile 2019.
  62. ^ Steffen Hung, BTS feat. Nicki Minaj - Idol, su hitparade.ch. URL consultato il 19 novembre 2018.
  63. ^ Steffen Hung, portuguesecharts.com - BTS feat. Nicki Minaj - Idol, su portuguesecharts.com. URL consultato il 19 novembre 2018.
  64. ^ BTS' 'IDOL,' Featuring Nicki Minaj, Debuts at No. 11 on Billboard Hot 100, in Billboard. URL consultato il 19 novembre 2018.
  65. ^ (EN) Sweden Digital Song Sales : Sep 08, 2018 | Billboard Chart Archive, su Billboard. URL consultato il 19 novembre 2018.
  66. ^ Steffen Hung, BTS feat. Nicki Minaj - Idol - swisscharts.com, su swisscharts.com. URL consultato il 19 novembre 2018.
  67. ^ (JA) Idol (Japanese Ver), Billboard Japan. URL consultato il 10 luglio 2019.
  68. ^ 2018년 Digital Chart, su gaon. URL consultato l'11 gennaio 2019.
  69. ^ (EN) 2018 People's Choice Awards: Complete List of Finalists on People's Choice Awards, in E!, Mon Sep 24 07:02:31 PDT 2018. URL consultato il 20 novembre 2018.
  70. ^ (EN) 8th Gaon Chart Music Awards Reveals Award Categories And Nominees, su Soompi. URL consultato il 23 gennaio 2019.
  71. ^ (KO) 방탄소년단vs엑소vs워너원, 2018 KPMA 온라인투표 격돌, su entertain.naver.com. URL consultato il 9 dicembre 2018.
  72. ^ (EN) BTS nominated for Artist, Album and Song Of The Year at Korean Music Awards, su Metro, 29 gennaio 2019. URL consultato il 29 gennaio 2019.
  73. ^ (EN) 2018 MBC Plus X Genie Music Awards Announces Nominees + Voting Begins, su Soompi. URL consultato il 20 novembre 2018.
  74. ^ (KO) Melon, su www.melon.com. URL consultato il 20 novembre 2018.
  75. ^ (KO) 방탄소년단 RM, 남다른 팬사랑 "첫 1위..아미의 업적"- 스타뉴스, in 스타뉴스, 31 agosto 2018. URL consultato il 20 novembre 2018.
  76. ^ (KO) '뮤직뱅크' 방탄소년단, 2주 연속 1위+4관왕..선미·남우현 등 컴백 [★밤TView]- 스타뉴스, in 스타뉴스, 7 settembre 2018. URL consultato il 20 novembre 2018.
  77. ^ (KO) 방탄소년단, '뮤직뱅크' 3주 연속 1위..음악방송 7관왕, in 중앙일보, 14 settembre 2018. URL consultato il 20 novembre 2018.
  78. ^ 인기가요' 왕좌 싹쓸이한 방탄소년단 "잊을 수 없는 일주일"(종합), su newsen.com, 2 settembre 2018. URL consultato il 20 novembre 2018 (archiviato dall'url originale il 2 settembre 2018).
  79. ^ (KO) [종합]'인기가요' 방탄소년단, 2주 연속 1위 '5관왕'…선미X남우현 컴백. URL consultato il 20 novembre 2018.
  80. ^ (KO) | 방탄소년단, '인기가요' 1위…트리플 크라운 달성텐아시아, in 텐아시아, 16 settembre 2018. URL consultato il 20 novembre 2018.
  81. ^ (KO) '쇼챔피언' 방탄소년단, 출연 없이 1위…'아이돌' 3관왕 달성. URL consultato il 20 novembre 2018.
  82. ^ 선미 `방탄소년단 1위 호명에 깜짝` [MK포토], in http://sports.mk.co.kr/. URL consultato il 20 novembre 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica