The Most Beautiful Moment in Life, Pt. 2

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
The Most Beautiful Moment in Life, Pt. 2
ArtistaBTS
Tipo albumEP
Pubblicazione30 novembre 2015
Durata34:21
Dischi1
Tracce9
Genere[1]K-pop
Hip hop
Rock
Electronic dance music
EtichettaBig Hit Entertainment, Pony Canyon[2]
ProduttorePdogg
FormatiCD, download digitale
BTS - cronologia
EP successivo
(2017)
Logo
Logo del disco The Most Beautiful Moment in Life, Pt. 2

The Most Beautiful Moment in Life, Pt. 2 (화양연화 pt.2?, 花樣年華 pt.2?, Hwa-yang-yeonhwa pt. 2LR) è il quarto EP del gruppo musicale sudcoreano BTS, pubblicato il 30 novembre 2015.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

L'8 settembre 2015 la Big Hit Entertainment ha pubblicato il video The Most Beautiful Moment in Life on stage: prologue,[3] annunciando un imminente ritorno sulle scene dei BTS e un nuovo tour.[4] Il video-prologo, che ha svelato le anteprime delle tracce Butterfly, Ma City e Outro: House of Cards, indicava come data di uscita il mese di ottobre, ma la pubblicazione definitiva è avvenuta il 30 novembre. Il 17 novembre è uscito un trailer animato,[5] contenente il brano Intro: Never Mind eseguito da Suga, Rap Monster e J-Hope.[6] Il 19 e il 20 novembre sono stati caricati ogni ora dei brevi video di ciascun membro sull'account ufficiale di Instagram, contenenti degli indizi su un evento futuro legato all'uscita del disco: la Butterfly Dream: BTS Open Media Exhibition,[7] che si è tenuta dal 1° all'8 dicembre a Seul.[8]

Il 25 novembre è uscito il teaser dell'apripista Run,[9] mentre il giorno dopo è stata la volta della tracklist e di un'anteprima audio dell'intera opera su YouTube.[10] Il 27 novembre la traccia Ma City è diventata disponibile in pre-streaming gratuito per ventiquattro ore.[11] Quello stesso giorno, alla conferenza stampa del concerto The Most Beautiful Moment in Life on stage, dove hanno eseguito per la prima volta le nuove canzoni,[12] i BTS hanno dichiarato: "La prima parte spiegava come la giovinezza sia stancante e difficile, e riguardava anche quanto ci sentiamo come se fossimo sempre sulle spine. La seconda parte avrà un'atmosfera più avventurosa e spericolata. Per questo l'apripista s'intitola Run [correre]".[13] Tematicamente, l'EP si concentra sugli aspetti più seri e speculativi della gioventù, e i testi, più profondi e meditati, spaziano dalla ricerca del successo alla solitudine, dall'affetto verso le proprie origini alle sofferenze dei giovani a causa delle condizioni sfavorevoli della società, fondendo lo stile di The Most Beautiful Moment in Life, Pt. 1 all'identità iniziale dei BTS, in particolare in Run e Silver Spoon.[1]

Il video musicale di Run è uscito il 30 novembre,[14] e la storia si collega ad I Need U e al video-prologo.[15] Quello stesso giorno è stato pubblicato anche l'EP, commercializzato con due copertine diverse, una blu e una pesca. Le promozioni del disco sono iniziate alla cerimonia degli Mnet Asian Music Award a Hong Kong il 2 dicembre,[16][17] dopodiché i BTS sono passati per i maggiori programmi musicali coreani, prima di concludere con l'ultima esibizione il 3 gennaio 2016 a Inkigayo.[18]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Suga, Rap Monster e J-Hope – Intro: Never Mind – 2:18 (Slow Rabbit, Suga)
  2. Run – 3:57 (Pdogg, "Hitman" Bang, Rap Monster, Suga, V, Jeon Jung-kook, J-Hope)
  3. Butterfly – 4:00 ("Hitman" Bang, Slow Rabbit, Pdogg, Brother Su, Rap Monster, Suga, J-Hope)
  4. Whalien 52 – 4:04 (Pdogg, Brother Su, "Hitman" Bang, Rap Monster, Suga, J-Hope, Slow Rabbit)
  5. Ma City – 4:18 (Pdogg, "Hitman" Bang, Rap Monster, Suga, J-Hope)
  6. Silver Spoon (뱁새?, BaepsaeLR) – 3:54 (Pdogg, Supreme Boi, Rap Monster, Slow Rabbit)
  7. Skit: One Night in a Strange City – 4:25
  8. Dead Leaves (고엽?, Go-yeopLR) – 4:28 (Suga, Slow Rabbit, Jeon Jung-kook, "Hitman" Bang, Rap Monster, J-Hope, Pdogg)
  9. Outro: House of Cards – 2:57 (Slow Rabbit, Brother Su, "Hitman" Bang)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Successo commerciale[modifica | modifica wikitesto]

Recensioni professionali
Recensione Giudizio
AllMusic[19] 3.5/5 stelle

In Corea, i preordini dell'album hanno superato le 150.000 copie, segnando il nuovo record del gruppo.[12] Ha esordito al primo posto nella Gaon Weekly Album Chart,[20] vendendo 90.000 copie durante la prima settimana,[21] ed in seguito si è posizionato anche in vetta alla classifica mensile.[22] È stato il quinto disco più venduto in Corea nel 2015 con quasi 275.000 copie.[23] Tutte le nove tracce sono entrate nella Gaon Weekly Digital Chart,[20] e con Run i BTS hanno vinto cinque trofei ai programmi musicali sudcoreani: uno a The Show, due a Show Champion e due a Music Bank.[24][25][26][27][28] Il video musicale, caricato sui canali YouTube sia della Big Hit Entertainment che della 1theK, ha ricevuto oltre 1 milione di visualizzazioni combinate in sette ore.[15]

Negli Stati Uniti The Most Beautiful Moment in Life, Pt. 2 ha esordito alla posizione 171 della Billboard 200 con 5.000 copie vendute, diventando il primo disco del gruppo a entrare in classifica.[29] Ha anche raggiunto la prima posizione sia nella Billboard World Albums che nella Heatseekers Albums.[29] I BTS sono diventati i primi artisti K-pop ad avere un disco in vetta alla Billboard World Albums per più di una settimana, con quattro complessive;[30][31] è rimasto in top 10 per 15 settimane ininterrotte.[32] È stato inserito al quarto posto nella lista dei dieci migliori album K-pop dell'anno stilata da Billboard, commentando che "consolida il posto dei BTS sulla scena K-pop come band che non solo ha mostrato il proprio approccio emotivo all'hip-hop con il singolo Run, ma che ha anche provato di non aver paura di affrontare argomenti tipicamente evitati dalla maggior parte degli artisti K-pop".[33] Run è stata inserita al terzo posto nella lista di Billboard delle venti migliori canzoni K-pop del 2015.[34]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche settimanali[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2015) Posizione
massima
Corea del Sud[20] 1
Giappone[35] 15
Stati Uniti d'America[29] 171

Mensili[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2015) Posizione
massima
Corea del Sud[22] 1

Annuali[modifica | modifica wikitesto]

Classifica Posizione
Corea del Sud (2015)[23] 5
Corea del Sud (2016)[36] 21
Corea del Sud (2017)[37] 57
Corea del Sud (2018)[38] 57
Corea del Sud (2019)[39] 61

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Kim Young-dae, Review 07: The Most Beautiful Moment in Life, Pt. 2, in BTS – The Review: A Comprehensive Look at the Music of BTS, RH Korea, traduzione di H.J. Chung, Ujeong Group, LLP, 2019 [2019], pp. 116-122, ISBN 978-89-255-6606-1.
  2. ^ (JA) 花様年華 pt.2 (日本仕様盤) - BTS (防弾少年団) The Most Beautiful Moment in Life pt.2 - BTS, su Tower Records Japan.
  3. ^ (EN) Park So-young, BTS’s high quality comeback teaser video like a movie is ‘hot’, su m.star.naver.com, 8 settembre 2015. URL consultato il 23 gennaio 2020.
  4. ^ (EN) Park So-young, BTS confirmed their comeback on November 30... Revealing new song at the concert, su m.star.naver.com, 28 ottobre 2015. URL consultato il 23 gennaio 2020.
  5. ^ Filmato audio (KO) Big Hit Labels, BTS (방탄소년단) 화양연화 pt.2 'Never Mind' Comeback Trailer, su YouTube, 27 novembre 2015.
  6. ^ (EN) Lee Ji-young, BTS Counts Down to Comeback with Trailer, su mwave.interest.me. URL consultato il 23 ottobre 2018 (archiviato dall'url originale il 1º ottobre 2016).
  7. ^ (EN) Sun Mi-kyung, BTS to hold media exhibition to celebrate release of ‘The Best Moment In Life pt.2’, su m.star.naver.com, 20 novembre 2015. URL consultato il 23 gennaio 2020.
  8. ^ (KO) Lee Jung-hyuk, 방탄소년단, 미디어 전시회 개막. 첫날부터 600명 방문, su m.star.naver.com, 2 dicembre 2015. URL consultato il 23 gennaio 2020.
  9. ^ (KO) 방탄소년단, 화양연화 pt.2 티저 공개...'I nee you' 인기 이어갈까?, su news.joins.com, 25 novembre 2015. URL consultato il 30 dicembre 2019.
  10. ^ (EN) Sun Mi-kyung, BTS’s fully filled tracklist for ‘The Best Moment In Life pt.2’, su m.star.naver.com, 26 novembre 2015. URL consultato il 23 gennaio 2020.
  11. ^ (EN) Pyo Jae-min, BTS to have surprise release of a new song ‘Ma City’, su m.star.naver.com, 27 novembre 2015. URL consultato il 23 gennaio 2020.
  12. ^ a b (EN) Seon Mi-kyung, The reason why BTS is ‘trend of trend’, in OSEN, 27 novembre 2015. URL consultato il 24 ottobre 2018.
  13. ^ (KO) Kim Min-hwa, 방탄소년단 "타이틀곡 '런'…실패도 괜찮다고 위로하고 싶었다", su news.nate.com, 27 novembre 2015. URL consultato il 30 dicembre 2019 (archiviato dall'url originale il 21 giugno 2019).
  14. ^ (EN) Park So-young, [New Song at Midnight] BTS’s ‘RUN’ comforted dangerous youth, su m.star.naver.com, 30 novembre 2015. URL consultato il 23 gennaio 2020.
  15. ^ a b (KO) Jung Yoo-na, 방탄소년단 'RUN' 뮤비, 공개 7시간 만에 조회수 100만 돌파, su news.chosun.com, 1º dicembre 2015. URL consultato il 30 dicembre 2019.
  16. ^ (EN) Choi Na-young, BTS to have comeback stage at ‘2015 MAMA’, su m.star.naver.com, 24 novembre 2015. URL consultato il 23 gennaio 2020.
  17. ^ (EN) BTS to Make Broadcast Comeback at 2015 MAMA, su mwave.interest.me. URL consultato il 24 ottobre 2018 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2017).
  18. ^ (KO) Kim Dong-joo, ‘인기가요’ 방탄소년단, ‘RUN’ 굿바이 무대 공개..단체 하트로 마무리, su m.isplus.joins.com, 3 gennaio 2016. URL consultato il 30 dicembre 2019.
  19. ^ (EN) The Most Beautiful Moment in Life, Part 2, su AllMusic, All Media Network. Modifica su Wikidata
  20. ^ a b c (KO) 2015 Gaon Weekly Digital Chart – week 50, su gaonchart.co.kr. URL consultato il 26 ottobre 2018.
  21. ^ (EN) Park So-young, BTS selling the album in amazing speed... Reached nearly 90,000 already, in Osen, 30 novembre 2015. URL consultato il 26 ottobre 2018.
  22. ^ a b (EN) 2015 Gaon Monthly Chart – November, su gaonchart.co.kr. URL consultato il 26 ottobre 2018.
  23. ^ a b (KO) 2015 Gaon Yearly Chart, su gaonchart.co.kr. URL consultato il 26 ottobre 2018.
  24. ^ (KO) Yoon Ho-jung, ‘뮤직뱅크’ 방탄소년단, 싸이 제치고 1위 ‘성인식 공약 실천’, su newsen.com, 8 giugno 2018. URL consultato il 21 giugno 2019 (archiviato dall'url originale l'8 giugno 2018).
  25. ^ (KO) Hong Hye-jin, 방탄소년단, 싸이 제치고 ‘뮤직뱅크’ 1위 "랩몬스터 다쳐 아쉬웠는데..", su newsen.com, 8 gennaio 2016. URL consultato il 21 giugno 2019 (archiviato dall'url originale l'8 giugno 2018).
  26. ^ (KO) Han In-goo, 방탄소년단, '쇼챔' 불참에도 1위…음방 2관왕 휩쓸다, su xportsnews.com, 9 dicembre 2015. URL consultato il 21 giugno 2019.
  27. ^ (KO) Sun Mi-kyung, 방탄소년단, '쇼챔' 2주연속 1위..4관왕 올킬 시동 걸렀다, su mosen.mt.co.kr, 16 dicembre 2015. URL consultato il 21 giugno 2019.
  28. ^ (KO) Kang Seo-jung, 방탄소년단, '더쇼'서 컴백 후 첫 1위..'올킬 시동', su osen.mt.co.kr, 10 giugno 2018. URL consultato il 21 giugno 2019.
  29. ^ a b c (EN) Jeff Benjamin, BTS Break Into Billboard 200 With 'The Most Beautiful Moment in Life, Pt. 2', in Billboard, 7 dicembre 2015. URL consultato il 28 ottobre 2018.
  30. ^ (EN) Jeff Benjamin, BTS' 'Most Beautiful Moment in Life, Pt. 2' Returns to No. 1 on World Albums, in Billboard, 5 gennaio 2016. URL consultato il 28 ottobre 2018.
  31. ^ (EN) Jeff Benjamin, BTS Notch Fourth Week Atop World Albums Chart With 'The Most Beautiful Moment in Life, Pt. 2', in Billboard, 12 gennaio 2016. URL consultato il 28 ottobre 2018.
  32. ^ (EN) Sun Mi-kyung, [뮤직톡톡]방탄소년단 기록 행진, 어디까지 갈꺼니, in Osen, 17 marzo 2016. URL consultato il 28 ottobre 2018.
  33. ^ (EN) Jeff Benjamin e Jessica Oak, The 10 Best K-Pop Albums of 2015, in Billboard, 30 dicembre 2015. URL consultato il 28 ottobre 2018.
  34. ^ (EN) Jeff Benjamin e Jessica Oak, The 20 Best K-Pop Songs of 2015, in Billboard, 30 dicembre 2015. URL consultato il 28 ottobre 2018.
  35. ^ (JA) オリコン週間 CDアルバムランキング 2015年11月30日~2015年12月06日 11~20位, su oricon.co.jp, 9 dicembre 2015. URL consultato il 28 ottobre 2018 (archiviato dall'url originale il 9 dicembre 2015).
  36. ^ (KO) Gaon Yearly Chart 2016, su gaonchart.co.kr. URL consultato il 28 ottobre 2018.
  37. ^ (KO) 2017년 Album Chart, su gaonchart.co.kr. URL consultato il 12 gennaio 2019.
  38. ^ (KO) 2018년 Album Chart, su gaonchart.co.kr. URL consultato il 12 gennaio 2019.
  39. ^ (KO) 2019년 Album Chart, su Gaon Chart. URL consultato il 10 gennaio 2020.
  40. ^ (KO) 가온차트 케이팝어워드, su kpopawards.co.kr, 17 ottobre 2016. URL consultato l'8 gennaio 2020 (archiviato dall'url originale il 17 ottobre 2016).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica