Be (BTS)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Be
ArtistaBTS
Tipo albumStudio
Pubblicazione20 novembre 2020
Durata28:30
Dischi1
Tracce8
GenereK-pop[1]
Pop[2]
EtichettaBig Hit Entertainment
ProduttorePdogg, "Hitman" Bang (produttore esecutivo e co-produttore)
Registrazione2020 presso Analog Lab, Big Hit Studio, Dogg Bounce, Echo Bar Studios (North Hollywood), Genius Lab, Hope World e Rkive
FormatiCD, download digitale, streaming
Certificazioni
Dischi di platinoGiappone Giappone[3]
(vendite: 250 000+)
Dischi di diamanteCorea del Sud Corea del Sud (2)[4]
(vendite: 2 000 000+)
BTS - cronologia
Album successivo
Logo
Logo del disco Be
Singoli
  1. Dynamite
    Pubblicato: 21 agosto 2020
  2. Life Goes On
    Pubblicato: 20 novembre 2020

Be è il nono album in studio del gruppo musicale sudcoreano BTS, pubblicato il 20 novembre 2020.

Antefatti e pubblicazione[modifica | modifica wikitesto]

Dopo l'uscita del settimo album in studio Map of the Soul: 7 nel febbraio 2020, i BTS avevano pianificato un tour mondiale, ma, quando è stato annullato a causa dello scoppio della pandemia di COVID-19, hanno iniziato a lavorare su un nuovo disco.[5] RM ne ha parlato per la prima volta il 17 aprile durante una diretta streaming sul loro canale ufficiale YouTube, informando che avrebbero condiviso anche diversi video sul suo processo preparatorio.[6] Si tratta del primo album per cui i BTS hanno partecipato, oltre che alla scrittura delle canzoni, anche alla pianificazione del concept e del design,[7] e ciascun membro si è assunto il compito di project manager in un determinato ambito.[8] Jimin si è occupato dell'A&R, organizzando l'opera e agendo da tramite tra il gruppo e l'etichetta,[9][10] mentre Suga, Jin e J-Hope del coordinamento della produzione insieme a Jungkook,[9] che ha pensato anche alla regia e alle riprese del video musicale.[7] V e RM hanno curato la parte grafica e il design.[9][11]

I BTS e i compositori della Big Hit hanno sottoposto le canzoni che avevano scritto a metà giugno,[12] e l'album è stato terminato verso la fine di settembre.[13] La data di uscita e il titolo, Be, sono stati annunciati il 28 settembre su Twitter, alcune ore prima dell'apertura dei pre-ordini dell'edizione deluxe.[14] Un secondo tweet del 31 ottobre ha reso pubblico il titolo del singolo apripista, Life Goes On,[15] mentre l'11 novembre è uscita la tracklist.[16]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Intervistati da Teen Vogue in occasione dell'uscita del singolo Dynamite a fine agosto, i BTS hanno dichiarato che "l'aumento della partecipazione diretta al processo di creazione dell'album ci ha permesso di esplorare più aspetti della nostra musica e della nostra creatività".[17] Secondo il comunicato stampa che ha accompagnato l'annuncio della pubblicazione, Be contiene "la musica più 'da BTS' di sempre".[18] Jin l'ha descritto come "una pagina del nostro diario dei tempi in cui stiamo vivendo", con il titolo che rimanda all'atto di "essere", mentre Jimin ha spiegato che "riflette le emozioni che abbiamo provato in questo periodo senza precedenti".[19]

L'album prosegue il messaggio di Map of the Soul: 7 sul continuare a vivere dopo l'accettazione delle sofferenze odierne,[20] e il suo tema principale è la consolazione.[7] Secondo Rhian Daly di NME, nella maggior parte di Be il gruppo "cerca di trovare qualcosa a cui aggrapparsi, stringendo i piccoli momenti di felicità ovunque si riesca a trovarli", descrivendo i diversi umori provati durante la pandemia,[21] come esaurimento, determinazione e gioia.[22] Cantato sia in coreano che in inglese,[23] musicalmente esplora differenti generi pop[2] e inizia lentamente, acquistando maggior ritmo nella seconda metà.[23] Life Goes On è una traccia alternative hip hop nella cui base strumentale è presente una chitarra acustica,[24] e i testi parlano della frustrazione per la stasi causata dalla situazione sanitaria, esprimendo contemporaneamente un senso di speranza nel verso "come un'eco nella foresta / il giorno tornerà / come se niente fosse successo / sì – la vita continua".[21] In Fly To My Room, una canzone funk costruita attorno ad una progressione armonica all'organo gospel,[25] Suga, J-Hope, Jimin e V, i suoi soli interpreti, festeggiano la possibilità di poter comunque viaggiare grazie a ricordi, Zoom e televisione.[21] Blue & Grey è una pop ballad[24] sulla depressione e la solitudine,[2] originariamente scritta per il primo mixtape di V,[26] mentre Dis-ease rientra nel genere old school hip hop e trasmette un messaggio di forza,[21] oltre a contenere giochi di parole con diversi tipi di malattie, come la dipendenza dal lavoro dei BTS.[27] Il disorientamento causato dal tempo libero imprevisto è affrontato in Telepathy, che ha un ritmo funky con un beat ispirato agli anni Settanta.[27] RM, Jin e Jungkook eseguono Stay, un pezzo future house[21] con bassi pesanti che esprime ottimismo nei confronti del futuro,[27] e che Jungkook aveva previsto di includere nel suo primo mixtape prima di decidere di inserirla in Be.[28] Dynamite, appartenente alla disco music, chiude l'album esprimendo il desiderio di trascorrere una serata di divertimento e gioia.[29] Il posizionamento di quest'ultima canzone in vetta alla classifica Billboard Hot 100 è l'argomento delle conversazioni contenute in Skit.[24]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Recensioni professionali
Recensione Giudizio
All Music[1] 4/5 stelle
The Arts Deks[30] 4/5 stelle
Clash[31] 7/10
Consequence of Sound[32] B+
Evening Standard[33] 3/5 stelle
Exclaim![34] 9/10
The Independent[35] 4/5 stelle
IZM[36] 3.5/5 stelle
Laut.de[37] 2/5 stelle
NME[21] 4/5 stelle
Pitchfork[38] 7/10
Rolling Stone[39] 3.5/5 stelle
Slant Magazine[40] 3/5 stelle

Be ha ricevuto recensioni positive dai critici,[41] la maggior parte dei quali l'ha ritenuto autentico, mentre un paio poco rischioso.[42] Per August Brown del Los Angeles Times è un "LP ordinato, riflessivo e modesto sulla resilienza" che "colpisce una nota che è abbastanza difficile da catturare oggi: è speranzoso", con Blue & Grey come "una delle canzoni esemplari dell'era del 'pop pandemico'".[43] Rhian Daly di NME l'ha descritto come "l'incapsulamento musicale più accurato finora delle montagne russe che è la vita pandemica; un minuto traboccante di gioia, il successivo svogliata e infelice, un altro tornando lentamente a una linea basale neutra", giudicando che raggiungesse "il perfetto equilibrio tra incoraggiamento e rassicurazione" e scegliendo Blue & Grey come "canzone più devastante" dell'opera; ha inoltre definito l'esplorazione di diversi generi musicali "un trionfo".[21] Annabel Nugent ha condiviso un parere simile su The Independent, ritenendo che, nonostante la durata inferiore alla mezz'ora, il gruppo riuscisse comunque a "guizzare tra gli stili", e ha indicato Blue & Grey e Dis-ease come tracce di spicco.[35] Per Tim Chan di Rolling Stone, Be è un disco in cui il settetto "sfoggia la propria versatilità", specialmente in Fly To My Room.[44] Verónica A. Bastardo di The Quietus ha reputato che "fa da cronaca di ciò che è stato il 2020 durante il lockdown: un anno di incertezza, ansia, depressione e frustrazione", comunicando anche speranza per il futuro, con Life Goes On che "cattura perfettamente l'essenza dell'album".[45] Jochan Embley dell'Evening Standard l'ha descritto come "un album che indulge nei suoi sentimentalismi strappalacrime tanto quanto sembra fortemente determinato a farli sparire ballando", lodandone la produzione e le esecuzioni vocali "quasi impeccabili".[33] Analogamente, Peter Quinn di The Arts Desk ha apprezzato "i grandiosi arrangiamenti vocali che passano dal rap al falsetto angelico in un batter d'occhio" creando una "tavolozza vocale straordinariamente varia" in Life Goes On,[30] mentre Aja Romano di Vox ha parlato dell'album come di "una litania senza interruzioni di hit intese a commemorare e celebrare il superamento della pandemia di COVID-19".[2] Emma Saletta di MTV l'ha definito "un profondo faro di speranza per il futuro",[46] e Jeff Benjamin, su Rolling Stone, ha commentato che "offre qualcosa di più intimo, confortante e onesto, ma non meno rallegrante" di Dynamite, percependolo come "più maturo ma anche completamente riconducibile ai loro ascoltatori".[39] In una recensione positiva per All Music, Neil Z. Young ha parlato di Be come di "un'istantanea esperta del tempo e del luogo, un documento di un evento mondiale che riesce a rafforzare la loro connessione con i loro ascoltatori e spingere in avanti la loro arte canora con attenzione, cuore e umanità", creando "una colonna sonora sentita e stimolante all'isolamento pandemico".[1] Esquire l'ha incluso tra i dischi migliori dell'anno.[47]

Mary Siroky di Consequence of Sound ha valutato positivamente l'album, reputando che si distinguesse dagli altri dischi del gruppo per la partecipazione di ciascun membro alla sua realizzazione; ha inoltre segnalato Dis-ease come traccia migliore, scrivendo che ha "forse il miglior pre-ritornello pop dell'anno, e le melodie più seducenti del gruppo dai tempi di Boy with Luv", mentre ha espresso dubbi sulla capacità di Life Goes On di restare impressa negli ascoltatori.[32] Dani Blum, su Pitchfork, ha apprezzato la prima metà dell'album, ma ha trovato che "l'equilibrio intricato di confessione e consolazione più avanti si dissipa".[38] Su Slant Magazine, Sophia Ordaz ne ha fatto una recensione più contrastante, ritenendo che mancasse di attrattiva per il grande pubblico;[40] Malvika Padin di Clash ha condiviso un'opinione simile, trovandolo "molto più semplice" delle loro opere precedenti ma "ugualmente confortante", configurandosi come "una raccolta di tracce personali e in cui riconoscersi che li spoglia del loro splendore accecante da idol, sostituendolo con un caldo bagliore di umanità".[31] Al contrario, Eva Zhu di Exclaim! ha valutato che l'atmosfera "più realistica e rilassata" rispetto ai dischi precedenti potesse attirare nuovi fan alla ricerca di musica in cui ritrovarsi, mettendo particolarmente in luce i testi di Blue & Grey e lodando il gruppo per aver cantato apertamente di problemi legati alla salute mentale.[34] Yannik Gölz di Laut.de ha invece stroncato Be, giudicandolo mediocre e noioso, a parte Dis-ease e Dynamite.[37]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Life Goes On – 3:27 (Pdogg, RM, Ruuth, Chris James, Antonina Armato, Suga, J-Hope)
  2. Suga, J-Hope, Jimin e VFly To My Room (내 방을 여행하는 법?, Nae bang-eul yeohaenghaneun beopLR; lett. "Il modo per viaggiare per la mia stanza") – 3:42 (Cosmo's Midnight, Joe Femi Griffith, RM, Suga, J-Hope)
  3. Blue & Grey – 4:15 (Park Ji-soo, Levi, V, Hiss Noise, Suga, RM, J-Hope, Metaphor)
  4. Skit – 3:00 (RM, Jin, Suga, J-Hope, Jimin, V, Jungkook)
  5. Telepathy (잠시?, JamsiLR; lett. "Per un momento") – 3:22 (Suga, El Capitxn, Hiss Noise, RM, Jungkook)
  6. Dis-ease (?, ByeongLR) – 4:00 (J-Hope, Ivan Jackson Rosemberg, Ghstloop, RM, Pdogg, Suga, Jimin)
  7. RM, Jin e Jungkook – Stay – 3:25 (Arston, Jungkook, RM, Jin)
  8. Dynamite – 3:19 (David Stewart, Jessica Agombar)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Crediti tratti dalle note di copertina dell'album.[9]

  • Jinvoce, testi e musica (tracce 4, 7), produzione (traccia 4)
  • Sugarap, testi e musica (tracce 1-6), arrangiamento rap (tracce 2-3, 5-6), registrazione (tracce 2-3, 5-6), produzione (traccia 4)
  • J-Hope – rap, testi e musica (tracce 1-4, 6), arrangiamento rap (tracce 2-3, 5-6), registrazione (tracce 2-3, 5-6), produzione (traccia 4)
  • RM – rap, testi[48] (tracce 1-7), registrazione (tracce 1, 3, 5-7), arrangiamento rap (tracce 3, 5-7), produzione (traccia 4), controcanto (traccia 7)
  • Park Ji-min – voce, controcanto (traccia 2), testi e musica (tracce 4, 6), produzione (traccia 4)
  • V – voce, controcanto (traccia 2), produzione (tracce 3-4), testi e musica (tracce 3-4)
  • Jeon Jung-kook – voce, testi e musica (tracce 4-5, 7), produzione (traccia 4), controcanto (tracce 5-7)
  • Adora – controcanto (traccia 5)
  • Jessica Agombar – testi e musica (traccia 8)
  • Jenna Andrews – produzione vocale (traccia 8)
  • Antonina Armato – testi e musica (traccia 1)
  • Arston – produzione (traccia 7), testi e musica (traccia 7), tastiera (traccia 7), percussioni (traccia 7)
  • Brasstracks – produzione (traccia 6)
  • Stewart Brock – gang vocal (traccia 7)
  • Cosmo's Midnight – produzione (traccia 2), testi e musica (traccia 2)
  • Duane Benjamin – orchestrazione voci (traccia 2)
  • DJ Friz – scratch (traccia 6)
  • El Capitxn – produzione (traccia 5), testi e musica (traccia 5), tastiera (traccia 5), gang vocal (traccia 5)
  • Frants – gang vocal (traccia 5)
  • Chris Gehringer – mastering
  • Serban Ghenea – missaggio (traccia 8)
  • Ghstloop – editing digitale (tracce 2, 6), gang vocal (traccia 5), testi e musica (traccia 6), co-produzione (traccia 6), tastiera (traccia 6), sintetizzatore (traccia 6), programmazione (traccia 6), tamburi aggiuntivi (traccia 6)
  • Max Lynedoch Graham (Arcades) – gang vocal (traccia 7)
  • Joe Femi Griffith – testi e musica (traccia 2), controcanto (traccia 2)
  • Josh Gudwin – missaggio (traccia 1)
  • John Hanes – assistenza al missaggio (traccia 8)
  • Hiss Noise – produzione (tracce 3, 5), testi e musica (tracce 3, 5), tamburi (traccia 3), editing digitale (tracce 3, 5, 7), sintetizzatore (traccia 5), gang vocal (traccia 5), registrazione (traccia 5)
  • Bob Horn – missaggio (traccia 2)
  • Ivan Jackson – tastiera (traccia 6), chitarra (traccia 6), basso (traccia 6), programmazione (traccia 6)
  • Chris James – testi e musica (traccia 1)
  • Jung Woo-young – gang vocal (traccia 5), registrazione
  • James Keys – controcanto (traccia 2)
  • Kim Cho-rong – registrazione
  • Kim Ji-yeon – registrazione
  • Lee Yeon-soo – registrazione (traccia 2)
  • Levi – produzione (traccia 3), testi e musica (traccia 3)
  • Ken Lewis – missaggio (traccia 6)
  • Cosmo Liney – basso (traccia 2)
  • Patrick Liney – tastiera (traccia 2)
  • John McEwan – gang vocal (traccia 7)
  • Elijah Merritt-Hitch – assistenza al missaggio (traccia 1)
  • Metaphor – testi e musica (traccia 3)
  • Nobody – basso (traccia 5)
  • Marie Ortinau – gang vocal (traccia 7)
  • Park Ji-soo – produzione (traccia 3), testi e musica (traccia 3), chitarra (traccia 3), piano (traccia 3), archi (traccia 3), clarinetto (traccia 3), tamburi (traccia 3)
  • Park Jin-se – registrazione
  • Pdogg – produzione (traccia 1), testi e musica (tracce 1, 6), tastiera (tracce 1, 6), sintetizzatore (tracce 1, 6), arrangiamento voci (tracce 1-3, 5-7), arrangiamento rap (tracce 1), registrazione (tutte le tracce), editing digitale (traccia 1), missaggio (traccia 4), produzione aggiuntiva (traccia 6), programmazione (traccia 6)
  • Juan "Saucy" Peña – ingegneria vocale (traccia 8)
  • Conor Rayne – tamburi (traccia 6)
  • Erik Reichers – registrazione (traccia 2)
  • James F. Reynolds – missaggio (traccia 7)
  • Dominic Rivinius – assistenza al missaggio (traccia 6)
  • Ivan Jackson Rosemberg – testi e musica (traccia 6)
  • Randy Runyon – chitarra (traccia 6)
  • Ruuth – testi e musica (traccia 1)
  • The Singingforbonez Singers (Kenna Ramsey, Meloney Collins, Dedrick Bonner e Loren Smith) – coro (traccia 2)
  • Slow Rabbit – gang vocal (traccia 5)
  • Son Yoo-jung – registrazione (traccia 5)
  • David Stewart – produzione (traccia 8), testi e musica (traccia 8), controcanto (traccia 8), batteria (traccia 8), percussioni (traccia 8), basso (traccia 8), basso synth (traccia 8), sintetizzatore (traccia 8), pad (traccia 8), piano (traccia 8), chitarre elettriche (traccia 8), corni programmati (traccia 8), archi programmati (traccia 8)
  • Summergal – editing digitale (tracce 2, 6-7), gang vocal (traccia 5)
  • Max Thomson (Arcades) – gang vocal (traccia 7)
  • Johnny Thurkell – corni dal vivo (traccia 8)
  • Heidi Wang – assistenza al missaggio (traccia 1)
  • Yang Chang-won – registrazione
  • Yang Ga – missaggio (tracce 3, 5)
  • Young – chitarra (traccia 5)

Successo commerciale[modifica | modifica wikitesto]

In Corea del Sud, l'album ha venduto 2 019 073 copie nei primi due giorni di disponibilità,[49] classificandosi direttamente in prima posizione sulla Gaon Album Chart riferita al periodo 15-21 novembre 2020.[50] È stato il secondo disco più venduto dell'anno con 2 692 022 copie[51] e il 7 gennaio 2021 ha ricevuto la doppia certificazione Million.[52]

Negli Stati Uniti ha fatto il suo ingresso in vetta alla Billboard 200, diventando il loro quinto album numero uno e rendendoli il primo gruppo dopo i Beatles nel biennio 1966-1968 a classificarsi per cinque volte alla prima posizione della classifica. Ha venduto 242 000 unità in una settimana, di cui 171 000 copie pure fisiche e digitali, 30 000 stream-equivalent albums risultanti da 48,56 milioni riproduzioni in streaming delle varie tracce, e 35 000 track-equivalent albums equivalenti a circa 350 000 vendite digitali dei singoli brani.[53] Tutte le canzoni, esclusa Skit, sono entrate nella Billboard Hot 100, con Life Goes On prima, Dynamite terza, Blue & Grey tredicesima, Stay ventiduesima, Fly To My Room sessantanovesima, Telepathy settantesima e Dis-ease settantaduesima.[54]

Nella Official Albums Chart britannica Be ha debuttato al 2º posto con 19 562 copie, segnando il loro quinto ingresso in top 10 in due anni e mezzo,[55] mentre è entrato al primo posto nella classifica irlandese, diventando il loro secondo album numero uno in Irlanda.[56] In Francia ha esordito in seconda posizione con 11 200 copie pure.[57]

In Giappone è stato il settimo disco del gruppo ad arrivare in cima alla classifica Oricon, vendendo 191 000 copie nella settimana riferita al periodo 23-29 novembre 2020.[58]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) BE, su AllMusic, All Media Network. Modifica su Wikidata
  2. ^ a b c d (EN) Aja Romano, BTS’s new album is sublime comfort pop for the soul in lockdown, su vox.com, 20 novembre 2020. URL consultato il 21 novembre 2020.
  3. ^ (JA) 有料音楽配信認定 (2020年12月), Recording Industry Association of Japan. URL consultato il 15 gennaio 2021.
  4. ^ (KO) Be – 가온 인증(Gaon Certification), Korea Music Content Association. URL consultato il 7 gennaio 2021.
  5. ^ (EN) BTS begins new journey for first self-produced album, su koreaherald.com, 4 maggio 2020. URL consultato il 25 settembre 2020.
  6. ^ (KO) Lee Deok-haeng, 방탄소년단 RM "새 앨범 준비 중…과정 공유할 것", su entertain.naver.com, 17 aprile 2020. URL consultato il 25 settembre 2020.
  7. ^ a b c (KO) Hwang Hye-jin, 방탄소년단 새 앨범 콘셉트=편지? 영혼 갈아넣은 위로 기대해[뮤직와치], su n.news.naver.com, 29 ottobre 2020. URL consultato il 29 ottobre 2020.
  8. ^ (KO) Jo Yoon-sun, 방탄소년단 슈가 "새 앨범 작업 돌입…멤버끼리 상의해서 비주얼, 음악 정해", su chosun.com, 25 aprile 2020. URL consultato il 25 settembre 2020.
  9. ^ a b c d (KO) Note di copertina di Be, BTS [libretto e poster], Big Hit Entertainment Dreamus Company, BHK 1179, CD, Corea del Sud, 20 novembre 2020.
  10. ^ (KO) Yeo Dong-eun, "새 앨범 작업 시작, 음악 담당!" 방탄소년단 지민, 팬들과 일상 공유, su entertain.naver.com, 1º maggio 2020. URL consultato il 25 settembre 2020.
  11. ^ (KO) Hong Ji-soo, 방탄소년단 뷔, 유튜브서 RM·제이홉과 회의..."새 앨범 비주얼 작업", su entertain.naver.com, 8 maggio 2020. URL consultato il 25 settembre 2020.
  12. ^ (KO) Hwang Hye-jin, “멤버들과 악수+포옹” 방탄소년단 지민 밝힌 #새앨범 #7주년 #아미♥(종합), su entertain.naver.com, 16 giugno 2020. URL consultato il 30 settembre 2020.
  13. ^ Filmato audio (KO) BangtanTV, 200927 RM (+ENG), su YouTube, 27 settembre 2020, a 8 min 0 s.
  14. ^ (EN) Will Richards, BTS announce details of new album 'BE (Deluxe Edition)', su nme.com, 27 settembre 2020. URL consultato il 27 settembre 2020.
  15. ^ (EN) BTS Announces the Title For Lead Single on New Album 'BE (Deluxe Edition)', su billboard.com, 30 ottobre 2020. URL consultato il 31 ottobre 2020.
  16. ^ (EN) Monica Yadav, BTS releases tracklist of ‘BE (Deluxe Edition)’ that includes chart-topping single ‘Dynamite’, su bollywoodhungama.com, 10 novembre 2020. URL consultato il 10 novembre 2020.
  17. ^ (EN) P. Claire Dodson, BTS Talks "Dynamite," Their New Album, and Fan Creativity, su teenvogue.com, 31 agosto 2020. URL consultato il 30 settembre 2020.
  18. ^ (EN) Jem Aswad, BTS to Release New Album, ‘BE (Deluxe Edition),’ in November, su variety.com, 27 settembre 2020. URL consultato il 30 settembre 2020.
  19. ^ (EN) Riddhi Chakraborty, BTS: The Rolling Stone Interview, su rollingstoneindia.com, 9 novembre 2020. URL consultato il 9 novembre 2020.
  20. ^ (KO) Hwang Hye-jin, “Life Goes On” 방탄소년단, UN 연설=신곡 스포일러였다니[뮤직와치], su n.news.naver.com, 8 novembre 2020. URL consultato l'8 novembre 2020.
  21. ^ a b c d e f g (EN) Rhian Daly, BTS – ‘BE (Deluxe Edition)’ review: a sensitive document of pandemic life, su nme.com, 20 novembre 2020. URL consultato il 20 novembre 2020.
  22. ^ (EN) Natalie Morin, Breaking Down BTS’ Most Devastating BE Lyrics, su refinery29.com, 20 novembre 2020. URL consultato il 24 novembre 2020.
  23. ^ a b (EN) Chuck Arnold, BTS aims to prove ‘Life Goes On’ despite COVID-19 with new music, su nypost.com, 20 novembre 2020. URL consultato il 24 novembre 2020.
  24. ^ a b c (EN) Brian Cantor, BTS' New 'Life Goes On' Offers Comfort In The Face Of Disruption; More Details On 'BE' Album Tracks, su headlineplanet.com, 19 novembre 2020. URL consultato il 19 novembre 2020.
  25. ^ (EN) Al Newstead, “It’s wild!” How Cosmo’s Midnight wound up on K-pop titans BTS’ new album, su abc.net.au, 25 novembre 2020. URL consultato il 25 novembre 2020.
  26. ^ (EN) Myungseok Kang, V: “I wish we were back with ARMY, laughing together”, su magazine.weverse.io, 25 novembre 2020. URL consultato il 25 novembre 2020.
  27. ^ a b c (EN) Katie Goh, The new BTS album confirms they’re K-Pop’s most emotional group, su i-d.vice.com, 20 novembre 2020. URL consultato il 21 novembre 2020.
  28. ^ (EN) Myungseok Kang, Jung Kook: “I hope this feeling never fades”, su magazine.weverse.io, 27 novembre 2020. URL consultato il 28 novembre 2020.
  29. ^ (EN) Riddhi Chakraborty, BTS Seek to Light Up the World With Vibrant Disco-Pop Single 'Dynamite', su rollingstoneindia.com, 21 agosto 2020. URL consultato il 21 agosto 2020.
  30. ^ a b (EN) Album: BTS - Be, su theartsdesk.com, 23 novembre 2020. URL consultato il 27 novembre 2020.
  31. ^ a b (EN) Malvika Padin, BTS - BE, su clashmusic.com, 29 novembre 2020. URL consultato il 1º dicembre 2020.
  32. ^ a b (EN) Mary Siroky, BTS' BE Comforts Listeners with the Hopeful Message That Life Goes On: Review, su consequenceofsound.net, 20 novembre 2020. URL consultato il 21 novembre 2020.
  33. ^ a b (EN) Jochan Embley, BTS - BE review: Life goes on as K-Pop titans embrace the pandemic’s ups and downs, su standard.co.uk, 20 novembre 2020. URL consultato il 20 novembre 2020.
  34. ^ a b (EN) Eva Zhu, BTS Remind Us That Things Always Get Better on 'BE', su exclaim.ca, 26 novembre 2020. URL consultato il 26 novembre 2020.
  35. ^ a b (EN) Roisin O'Connor e Annabel Nugent, Album reviews: The Cribs – Night Network, and BTS – BE, su independent.co.uk, 20 novembre 2020. URL consultato il 20 novembre 2020.
  36. ^ (KO) Kim Do-hyun, 방탄소년단(BTS) 'BE'(2020), su m.izm.co.kr, 4 dicembre 2020.
  37. ^ a b (DE) Yannik Gölz, Das Lockdown-Album der größten Boyband aller Zeiten., su laut.de, 20 novembre 2020. URL consultato il 25 novembre 2020.
  38. ^ a b (EN) Dani Blum, Be, su pitchfork.com, 5 dicembre 2020. URL consultato il 5 dicembre 2020.
  39. ^ a b (EN) Jeff Benjamin, BTS Offer a Message of Healing and Hope on 'Be', su rollingstone.com, 24 novembre 2020. URL consultato il 25 novembre 2020.
  40. ^ a b (EN) Sophia Ordaz, Review: BTS’s Be Vies for Simplicity but Proves Too Insular, su slantmagazine.com, 24 novembre 2020. URL consultato il 25 novembre 2020.
  41. ^ (EN) BE, su Metacritic, CBS Interactive Inc. Modifica su Wikidata
  42. ^ (EN) BTS: New album BE 'authentic' but takes 'few risks', say critics, in BBC News, 20 novembre 2020. URL consultato il 21 novembre 2020.
  43. ^ (EN) August Brown, Review: On pandemic album 'Be,' BTS longs for better times, then dances through the tears, su latimes.com, 21 novembre 2020. URL consultato il 21 novembre 2020.
  44. ^ (EN) Tim Chan, Song You Need to Know: BTS, 'Fly to My Room', su rollingstone.com, 20 novembre 2020. URL consultato il 21 novembre 2020.
  45. ^ (EN) Verónica A. Bastardo, The Quietus | Reviews | BTS, su thequietus.com, 27 novembre 2020. URL consultato il 27 novembre 2020.
  46. ^ (EN) Emma Saletta, BTS's Be Has A Song For Every Mood, su mtv.com, 20 novembre 2020. URL consultato il 24 novembre 2020.
  47. ^ (EN) Matt Miller, Madison Vain e Dave Holmes, The Best Albums of 2020, su esquire.com, 21 dicembre 2020. URL consultato il 22 dicembre 2020.
  48. ^ (KO) Myungseok Kang, RM: “I spend a lot of time thinking about where I am now”, su magazine.weverse.io, 28 novembre 2020. URL consultato il 28 novembre 2020.
  49. ^ (KO) Ryu Soo-woon, 방탄소년단 ‘BE(Deluxe Edition)’, 가온 주간 소매점 앨범차트 정상 등극(연예/문화) - NSP통신, su nspna.com, 23 novembre 2020. URL consultato il 28 novembre 2020.
  50. ^ (KO) Hwang Ji-young, 방탄소년단, 47주차 가온차트 5관왕…음반+음원 접수, su news.joins.com, 26 novembre 2020. URL consultato il 28 novembre 2020.
  51. ^ (KO) Kim Eun-ae, 방탄소년단, 가온차트 연간 앨범 차트서 1·2위..2020 누적판매량 1천만장 돌파[공식], su n.news.naver.com, 8 gennaio 2021. URL consultato l'8 gennaio 2021.
  52. ^ (KO) Jeon Hyo-jin, [DA:차트] ‘VVS’ 12월 가온 2관왕…NCT 앨범 1위, su n.news.naver.com, 7 gennaio 2021. URL consultato il 7 gennaio 2021.
  53. ^ (EN) Keith Caulfield, BTS Earns Fifth No. 1 Album on Billboard 200 Chart With 'Be', Billboard, 29 novembre 2020. URL consultato il 30 novembre 2020.
  54. ^ (EN) Hugh McIntyre, BTS Chart Seven Songs On The Hot 100 At Once, A New Record Among Korean Artists, su forbes.com, 30 novembre 2020. URL consultato il 1º dicembre 2020.
  55. ^ (EN) James Masterton, Charts analysis: Michael Ball and Alfie Boe hold off BTS in albums battle, su Music Week, 27 novembre 2020. URL consultato il 30 novembre 2020.
  56. ^ (EN) Jack White, BTS earn second Irish Number 1 album with BE, Official Charts Company, 27 novembre 2020. URL consultato il 28 novembre 2020.
  57. ^ (FR) Théau Berthelot, Top Albums : BTS numéro un devant Zola, Iron Maiden et Pink Floyd dans le top 10, su chartsinfrance.net, 30 novembre 2020. URL consultato il 1º dicembre 2020.
  58. ^ (JA) BTS、通算7作目のアルバム1位【オリコンランキング】, su oricon.co.jp, 1º dicembre 2020. URL consultato il 1º dicembre 2020.
  59. ^ (EN) ARIA Top 50 Albums for week of 30 November 2020, ARIA Charts. URL consultato il 28 novembre 2020 (archiviato dall'url originale il 28 novembre 2020).
  60. ^ (DE) BTS - Be, su austriancharts.at. URL consultato il 2 dicembre 2020.
  61. ^ (NL) BTS - Be, Ultratop. URL consultato il 27 novembre 2020.
  62. ^ (FR) BTS - Be, Ultratop. URL consultato il 27 novembre 2020.
  63. ^ (EN) BTS Chart History - Canadian Albums, Billboard. URL consultato il 30 novembre 2020.
  64. ^ (KO) 2020년 47주차 Album Chart, Gaon Chart. URL consultato il 26 novembre 2020.
  65. ^ (DA) Album Top-40 - uge 47, 2020, Hitlisten. URL consultato il 2 dicembre 2020.
  66. ^ (FI) BTS - Be, Musiikkituottajat. URL consultato il 29 novembre 2020.
  67. ^ (FR) Top Albums - Semaine du 27 novembre 2020, Syndicat national de l'édition phonographique. URL consultato il 30 novembre 2020.
  68. ^ (DE) BTS - Be, Offizielle Deutsche Charts. URL consultato il 27 novembre 2020.
  69. ^ (JA) 週間 アルバムランキング 2020年12月07日付(2020年11月23日~2020年11月29日), Oricon. URL consultato il 2 dicembre 2020.
  70. ^ (EN) DISCOGRAPHY - BTS, su irish-charts.com. URL consultato il 27 novembre 2020.
  71. ^ (IS) TÓNLISTINN – PLÖTUR – Vika 48, 2020, Plötutíðindi. URL consultato il 30 novembre 2020 (archiviato dall'url originale il 30 novembre 2020).
  72. ^ Classifica settimanale WK 48 (dal 20.11.2020 al 27.11.2020), Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 27 novembre 2020.
  73. ^ (LT) 2020 48-os SAVAITĖS (lapkričio 20-26 d.) ALBUMŲ TOP100., AGATA. URL consultato il 27 novembre 2020.
  74. ^ (EN) Official Top 40 Albums - 30 November 2020, The Official NZ Music Charts. URL consultato il 27 novembre 2020.
  75. ^ (NO) Album 2020 uke 48, VG-lista. URL consultato il 27 novembre 2020.
  76. ^ (NL) BTS - Be, Dutch Charts. URL consultato il 27 novembre 2020.
  77. ^ (EN) Oficjalna lista sprzedaży - 03 December 2020, OLiS. URL consultato il 3 dicembre 2020.
  78. ^ (EN) BTS - BE (ALBUM), su portuguesecharts.com. URL consultato il 3 dicembre 2020.
  79. ^ (EN) Be - Full Official Chart History, Official Charts Company. URL consultato il 27 novembre 2020.
  80. ^ (CS) CZ - ALBUMS - TOP 100 - BTS - Be, International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 30 novembre 2020.
  81. ^ (CS) SK - ALBUMS - TOP 100 - BTS - Be, International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 30 novembre 2020.
  82. ^ (EN) BTS - Be, El Portal de Música. URL consultato il 1º dicembre 2020.
  83. ^ (EN) BTS Chart History - Billboard 200, Billboard. URL consultato il 29 novembre 2020.
  84. ^ (SV) Veckolista Album, vecka 48, Sverigetopplistan. URL consultato il 27 novembre 2020.
  85. ^ (DE) BTS - Be, Schweizer Hitparade. URL consultato il 30 novembre 2020.
  86. ^ (HU) Album Top 40 slágerlista - 2020. 48. hét - 2020. 11. 20. - 2020. 11. 26., Hivatalos Magyar Slágerlisták. URL consultato il 4 dicembre 2020.
  87. ^ (FR) Rapports annuels 2020, Ultratop. URL consultato il 18 dicembre 2020.
  88. ^ (KO) 2020년 Album Chart, Gaon Chart. URL consultato l'8 gennaio 2021.
  89. ^ (FR) Top de l'année: Top Albums 2020, Syndicat national de l'édition phonographique. URL consultato l'11 gennaio 2021.
  90. ^ (JA) 年間 アルバムランキング: 2020年度, Oricon. URL consultato il 25 dicembre 2020.
  91. ^ TOP OF THE MUSIC 2020: 'PERSONA' DI MARRACASH È L'ALBUM PIÚ VENDUTO, Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 7 gennaio 2021.
  92. ^ (DE) SCHWEIZER JAHRESHITPARADE 2020, Schweizer Hitparade. URL consultato il 28 dicembre 2020.
  93. ^ (KO) Kim Hyun-sik, 방탄소년단, 6관왕 기염 "'아미' 분들께 감사" [가온차트 뮤직 어워즈], su edaily.co.kr, 13 gennaio 2021. URL consultato il 13 gennaio 2021.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica