Love Yourself: Answer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Love Yourself: Answer
raccolta discografica
ArtistaBTS
Pubblicazione24 agosto 2018
Durata1:39:48 (versione fisica)
1:44:08 (versione digitale)
Dischi2
Tracce26
GenerePop[1]
Hip hop[1]
K-pop[2]
EtichettaBig Hit Entertainment
ProduttorePdogg, "Hitman" Bang (produttore esecutivo e co-produttore)
Registrazione2016-2018[13] presso 17-3, Adorable Trap, Big Hit Studio, Carrot Express, Dogg Bounce, Echo Bar Studio (North Hollywood), Geimori Studio&Cloud Lodge (Sapporo), Genius Lab, Hoodcave 2.0, Hope World, Kass Cave, Mon Studio, Schmuzik Studios (Londra) e The Rock Pit
FormatiCD, download digitale, streaming
Certificazioni
Dischi d'oroDanimarca Danimarca[3]
(vendite: 10 000+)
Francia Francia[4]
(vendite: 50 000+)
Giappone Giappone[5]
(vendite: 100 000+)
Nuova Zelanda Nuova Zelanda[6]
(vendite: 7 500+)
Polonia Polonia[7]
(vendite: 10 000+)
Regno Unito Regno Unito[8]
(vendite: 100 000+)
Singapore Singapore[9]
(vendite: 5 000+)
Ungheria Ungheria[10]
(vendite: 2 000+)
Dischi di platinoStati Uniti Stati Uniti[11]
(vendite: 1 000 000+)
Dischi di diamanteCorea del Sud Corea del Sud (3)[12]
(vendite: 3 000 000+)
BTS - cronologia
Album precedente
(2017)
Album successivo
(2021)
Logo
Logo del disco Love Yourself: Answer
Logo del disco Love Yourself: Answer
Singoli
  1. Mic Drop (Steve Aoki remix)
    Pubblicato: 24 novembre 2017
  2. Fake Love (Rocking Vibe Mix)
    Pubblicato: 4 giugno 2018

Love Yourself: Answer (Love Yourself 結 Answer?, Love Yourself "gyeol" AnswerLR) è la quarta raccolta del gruppo musicale sudcoreano BTS, pubblicata il 24 agosto 2018.

Antefatti e pubblicazione[modifica | modifica wikitesto]

Answer viene annunciato il 16 luglio 2018.[14][15] Il 6 agosto, la Big Hit Entertainment inizia le promozioni del disco pubblicando uno stralcio del diario fittizio legato a tutti i dischi dei BTS usciti a partire da The Most Beautiful Moment in Life, Pt. 1 nel 2015. La nota, scritta da Jin, parla di come abbia trovato un libro di suo padre nel quale vengono descritti i fallimenti del genitore.[16] Tre giorni dopo esce il trailer del disco, contenente la traccia inedita Epiphany, eseguita dal solo Jin e incentrata sul trovare l'amor proprio.[17] Il trailer, diretto da Choi Yong-seok dello studio Lumpens, mostra diverse versioni di Jin in una stanza e narra la storia di un suo personale viaggio di formazione.[18]

La tracklist ufficiale, composta da 25 tracce, viene pubblicata il 20 agosto: oltre a brani provenienti da Love Yourself: Her e Love Yourself: Tear, contiene anche otto inediti (Euphoria, i tre Trivia, Epiphany, I'm Fine, l'apripista Idol e Answer: Love Myself) e alcuni remix di DNA, Mic Drop e Fake Love,[19][20] oltre ad una versione alternativa di Idol in collaborazione con Nicki Minaj, inclusa soltanto nella versione digitale dell'album.[21]

Il disco esce il 24 agosto[22] in quattro versioni (S, E, L e F[23][24]), ciascuna con una grafica diversa. Viene accompagnato dal video musicale di Idol,[25] al quale segue, il 6 settembre, il videoclip per la collaborazione con la Minaj.[26]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il disco, creato come finale della serie Love Yourself, si pone al termine della sequenza formata dal minifilm Love Yourself: Wonder (), dall'EP Love Yourself: Her () e dall'album Love Yourself: Tear (), portando a compimento la composizione narrativa kishōtenketsu secondo la quale la serie è stata sviluppata (起承轉結).[27] Rappresentando la "conclusione" del ciclo, ultima i discorsi sulla giovinezza e la crescita sviluppati a partire dalla trilogia The Most Beautiful Moment in Life, e illustra l'eccitazione dell'amore, i dolori della separazione e l'illuminazione che sia necessario amare se stessi.[28]

Musicalmente spazia per diversi generi di pop; i temi affrontati nell'album sono il senso di legittimazione, la giovinezza, l'amore e la riflessione.[29] L'apripista Idol parla dell'identità dei BTS come idol, dichiarando che sono semplicemente loro stessi a prescindere da come vengano definiti.[28] Euphoria invita l'ascoltatore a partecipare a un viaggio alla ricerca della felicità, interrogandolo se sia ancora troppo legato all'idea di esaudire i sogni che aveva in gioventù.[30] Trivia: Just Dance è un pezzo dance in cui J-Hope usa la passione per la danza per raccontare l'innamoramento, paragonando l'incontro con la persona giusta a quando si balla seguendo lo stesso ritmo.[31] Trivia: Love esplora le tematiche della vita, dell'umanità e dell'amore nella cornice musicale dell'hip hop,[28] facendo ampio uso di onomatopee, simbolismi e Easter eggs, e inserendo una variazione della locuzione cogito ergo sum con la frase "vivo, quindi amo".[32] Su un sound disco funk Trivia: Seesaw paragona i su e giù di un'altalena agli alti e bassi delle storie romantiche,[33] mentre Epiphany è una ballata rock che incarna il tema centrale del disco, quello dell'amor proprio,[28] e risponde ai versi conclusivi di Reflection (Wings, 2016) – "vorrei essere capace di volermi bene" – con il ritornello che recita "La persona che dovrei amare a questo mondo sono io / il me luminoso, la mia preziosa anima / Lo capisco solo ora, oh, quindi mi voglio bene / Sebbene non sia perfetto, sono bellissimo".[30] Narrativamente, si collega con Answer: Love Myself e I'm Fine.[28] La prima ha una melodia "calda e lirica" e testi che comunicano con fermezza la decisione di amare se stessi,[34] la seconda è un brano drum and bass scritto utilizzando la melodia inversa di Save Me,[28] che esprime fiducia in se stessi e la decisione di non sentirsi più tristi, incoraggiando l'ascoltatore a salvarsi da solo.[35]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

I BTS hanno promosso il disco esibendosi con Idol e I'm Fine a vari programmi musicali sudcoreani, tra cui M Countdown, Music Bank, Show! Eum-ak jungsim e Inkigayo.[36][37] Una versione abbreviata di Save Me da The Most Beautiful Moment in Life: Young Forever ha fatto da introduzione alle esibizioni di I'm Fine a M Countdown.[38] Il gruppo ha eseguito Idol ai Soribada Best K-Music Award il 30 agosto 2018 insieme a Fake Love.[39]

Durante il periodo trascorso negli Stati Uniti per la tappa nordamericana del tour Love Yourself, i BTS hanno portato Idol alla seconda semifinale della tredicesima stagione di America's Got Talent trasmessa il 12 settembre,[40][41] oltre che al The Tonight Show Starring Jimmy Fallon e a Good Morning America, rispettivamente il 25 e il 26 settembre;[42] hanno rilasciato anche una breve intervista ad entrambi i programmi,[43] e un'esibizione bonus di I'm Fine è stata caricata sul canale YouTube del The Tonight Show.[44] Il 12 ottobre sono apparsi al Graham Norton Show sulla BBC.[45]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Recensioni professionali
RecensioneGiudizio
SCMP[46]
AllMusic[29]
Clash[47]9/10

Love Yourself: Answer è stato recensito positivamente dai critici. Nemo Kim del South China Morning Post gli ha dato quattro stelle su cinque, scrivendo che "i rapper [dei BTS] mostrano le loro doti negli assoli, il gruppo invia un messaggio alla gioventù coreana sull'amare se stessi, e il singolo Idol li vede indossare abiti tradizionali e fondere il pop con antiche percussioni mentre entra la Minaj", lodando il disco che "cementa il posto dei BTS come re del genere".[46] Taylor Glasby del Clash ha descritto la narrazione del disco come un "ritratto delle paure, degli errori e dei pensieri che ci infliggiamo" che resta "acutamente riconoscibile". Ha aggiunto inoltre che la narrazione serve "per ricordarci che ogni persona deve farsi da sé la propria strada, e non c'è una sola risposta su come raggiungere l'auto-accettazione". Tuttavia, sulla traccia conclusiva Answer: Love Myself, Glasby ha scritto che "liricamente eccelle, sebbene vada un po' troppo sul sicuro negli strumenti".[1] Tamar Herman di Billboard ha lodato l'album, definendolo "culmine magistrale di anni di lavoro e pieno di significato, Answer è innegabilmente una magnum opus dei BTS che pochi altri artisti, boy band o meno, possano mai sperare di raggiungere".[2] Billboard in seguito l'ha decretato miglior album K-pop del 2018.[48] Il critico musicale Kim Young-dae ne ha parlato come di "un album concettuale di alto livello, insuperabile in purezza all'interno della musica degli idol e nella più grande musica popolare coreana. [...] Considerando che la tendenza del K-pop odierno consiste principalmente di messaggi facili e semplici, il loro tentativo è assurdamente sperimentale".[28]

Spin ha inserito Answer in posizione 83 nella classifica dei 101 album migliori degli anni 2010, scrivendo: "Un matrimonio tra il giorno di Her e la notte di Tear, l'album più ambizioso dei Bangtan Boys potrebbe essere il migliore di sempre per un singolo genere. Dagli schiaffi inattaccabili (DNA, Mic Drop) al soul sinuoso (Singularity, Dimple), dalle note d'amore cristalline (Euphoria, Magic Shop) agli addii incredibilmente vulnerabili (Seesaw, The Truth Untold), questo è K-pop al culmine sotto tutti i punti di vista".[49]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

CD 1[modifica | modifica wikitesto]

  1. Jeon Jung-kookEuphoria – 3:49 (Jordan "DJ Swivel" Young, Candace Nicole Sosa, Melanie Joy Fontana, "hitman" bang, Supreme Boi, Adora, RM)
  2. J-Hope – Trivia : Just Dance – 3:45 (Hiss noise, J-Hope)
  3. Park Ji-min – Serendipity (Full Length Edition) – 4:37 (Slow Rabbit, Ray Michael Djan Jr., Ashton Foster, RM, "hitman" bang)
  4. DNA – 3:43 (Pdogg, "hitman" bang, Kass, Supreme Boi, Suga, RM)
  5. Jin, Park Ji-min, V e Jeon Jung-kook – Dimple (보조개?, BojogaeLR) – 3:16 (Matthew Tishler, Allison Kaplan, RM)
  6. RMTrivia : Love – 3:46 (Slow Rabbit, RM, Hiss noise)
  7. RM, Suga e J-Hope – Her – 3:49 (Suga, Slow Rabbit, RM, J-Hope)
  8. VSingularity – 3:14 (Charlie J. Perry, RM)
  9. Fake Love – 4:02 (Pdogg, "hitman" bang, RM)
  10. Jin, Park Ji-min, V e Jeon Jung-kook – The Truth Untold (feat. Steve Aoki) (전하지 못한 진심?, Jeonhaji mot-han jinsimLR) – 4:02 (Steve Aoki, Roland Spreckley, Jake Torrey, Noah Conrad, Annika Wells, RM, Slow Rabbit)
  11. SugaTrivia : Seesaw – 4:06 (Slow Rabbit, Suga)
  12. RM, Suga e J-HopeTear – 4:45 (Shin Myung-soo, Docskim, Suga, RM, J-Hope)
  13. Jin – Epiphany – 4:00 (Slow Rabbit, "hitman" bang, Adora)
  14. I'm Fine – 4:00 (Pdogg, Ray Michael Djan, Ashton Foster, Lauren Dyson, RM, Bobby Chung, Yoon Kita, Jordan "DJ Swivel" Young, Candace Nicole Sosa, Suga, J-Hope, Samantha Harper)
  15. Idol – 3:43 (Pdogg, Supreme Boi, "hitman" bang, Ali Tamposi, Roman Campolo, RM)
  16. Answer: Love Myself – 4:11 (Pdogg, Bobby Chung, Jordan "DJ Swivel" Young, Candace Nicole Sosa, RM, Suga, J-Hope, Ray Michael Djan, Ashton Foster, Conor Maynard)

CD 2[modifica | modifica wikitesto]

  1. Magic Shop – 4:36 (Jungkook, Hiss noise, RM, Jordan "DJ Swivel" Young, Candace Nicole Sosa, Adora, J-Hope, Suga)
  2. Best of Me – 3:46 (Andrew Taggart, Pdogg, Ray Michael Djan Jr, Ashton Foster, Sam Klempner, RM, "hitman" bang, Suga, J-Hope, Adora)
  3. Airplane Pt. 2 – 3:39 (Pdogg, RM, Ali Tamposi, Liza Owen, Roman Campolo, "hitman" bang, Suga, J-Hope)
  4. Go Go (고민보다 Go?, GominbodaLR) – 3:55 (Pdogg, "hitman" bang, Supreme Boi)
  5. Anpanman – 3:54 (Pdogg, Supreme Boi, "hitman" bang, RM, Suga, Jinbo)
  6. Mic Drop – 3:57 (Pdogg, Supreme Boi, "hitman" bang, J-Hope, RM)
  7. DNA (pedal 2 la mix) – 4:07 (Pdogg, "hitman" bang, Kass, Supreme Boi, Suga, RM)
  8. Fake Love (rocking vibe mix) – 3:58 (Pdogg, "hitman" bang, RM)
  9. Mic Drop (Steve Aoki remix) (Full Length Edition) – 5:08 (Steve Aoki, Pdogg, Supreme Boi, "hitman" bang, J-Hope, RM, Tayla Parx, Flowsik, Shae Jacobs)
Traccia bonus digitale
  1. Idol (feat. Nicki Minaj) – 4:20 (Pdogg, Supreme Boi, "hitman" bang, Ali Tamposi, Roman Campolo, RM, Onika Maraj)

Note:[50]

  • Il titolo originale di Dimple è Illegal, scritta da Matthew Tishler e Allison Kaplan, edita da Laundromat Music e Quiet Lion Music con Fujipacific Music Korea Inc. e Ekko Music Rights.

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Crediti tratti dalle note di copertina dell'album.[50]

Gruppo

  • Jinvoce, gang vocal (traccia 17)
  • Sugarap, scrittura (tracce 4, 7, 11-12, 14, 16-19, 21, 23), produzione (tracce 7, 11), tastiera (tracce 7, 11), registrazione (tracce 7, 11-12, 14, 17), arrangiamento voci (traccia 11), arrangiamento rap (tracce 11, 14, 16-17), gang vocal (tracce 12, 17)
  • J-Hope – rap, scrittura (tracce 2, 7, 12, 16-19, 22, 25), ritornello (traccia 2), arrangiamento voci (traccia 2), arrangiamento rap (tracce 2, 16-17), registrazione (tracce 2, 12, 17), gang vocal (tracce 4, 12, 15, 17, 22-23)
  • RM – rap, scrittura (tracce 1, 3-10, 12, 14-19, 21-26), gang vocal (tracce 4, 6, 12, 15, 17, 22-23), ritornelli (tracce 6, 20), arrangiamento voci (traccia 6), arrangiamento rap (tracce 6, 16-17), registrazione (tracce 6-7, 12, 17)
  • Park Ji-min – voce, gang vocal (traccia 17)
  • V – voce, gang vocal (traccia 17)
  • Jeon Jung-kook – voce, ritornelli (tracce 1, 4-5, 9-10, 14-25), gang vocal (tracce 15, 17), scrittura (traccia 17), produzione (traccia 17), sintetizzatore (traccia 17)

Produzione

  • 051 Skater – editing digitale (traccia 2)
  • Adora – scrittura (tracce 1, 13, 17-18), ritornelli (tracce 1-3, 6, 10-11, 13-14, 16-17, 19, 21), editing digitale (tracce 1, 6, 8, 10-11, 14-15, 17), registrazione (tracce 1-3, 6, 10-11, 14, 17, 19, 21), gang vocal (tracce 6, 14, 17), programmazione ritmo (traccia 10), sintetizzatore (tracce 11, 17), tastiera (traccia 17), arrangiamento voci (traccia 17)
  • Steve Aoki – produzione (tracce 10, 25) , scrittura (tracce 10, 25), tastiera (traccia 25), sintetizzatore (traccia 25)
  • "Hitman" Bang – scrittura (tracce 1, 4, 9, 13, 15, 18-26), tastiera (traccia 19), produzione (traccia 23)
  • Docskim – produzione (traccia 12), piano (traccia 12), tastiera (traccia 12), sintetizzatore (traccia 12), basso (traccia 12), arrangiamento archi (traccia 12), registrazione (traccia 12), gang vocal (traccia 25)
  • Duane Benjamin – arrangiamento corni (traccia 6)
  • Bobby Campbell – missaggio (traccia 6)
  • Roman Campolo – scrittura (tracce 15, 19, 26)
  • Bobby Chung – scrittura (tracce 14, 16)
  • Noah Conrad – scrittura (traccia 10)
  • Crash Cove – produzione (traccia 5)
  • Ray Michael Djan Jr. – scrittura (tracce 3, 14, 16, 18)
  • Docskim – scrittura (traccia 12)
  • Lauren Dyson – scrittura (traccia 14)
  • Flowsik – scrittura (traccia 25)
  • Melanie Joy Fontana – scrittura (traccia 1)
  • Ashton Foster – scrittura (tracce 3, 14, 16, 18), ritornello (traccia 18)
  • Chris Gehringer – mastering
  • Samantha Harper – scrittura (traccia 14)
  • Hiss Noise – editing digitale (tracce 1-2, 6, 8-11, 14-16, 19, 21, 24) , produzione (traccia 2) , scrittura (tracce 2, 6, 17), tastiera (tracce 2, 17), sintetizzatore (tracce 2, 17), gang vocal (tracce 6, 14, 17, 25), produzione aggiuntiva (traccia 6), chitarra (traccia 17)
  • Bob Horn – missaggio (tracce 10, 13)
  • Shae Jacobs – scrittura (traccia 25)
  • Jinbo – scrittura (traccia 21)
  • Jaycen Joshua – missaggio (tracce 19-22, 25)
  • June – ritornelli (tracce 3, 6, 13)
  • Jung Jae-pil – chitarra (traccia 4)
  • Jung Woo-young – editing digitale (tracce 1-2, 16-17), registrazione (tracce 3-4, 6-7, 9, 11, 16-17, 23-24)
  • Allison Kaplan – scrittura (traccia 5)
  • Kass – scrittura (tracce 4, 23), ritornelli (tracce 4, 23), gang vocal (tracce 4, 22-23), registrazione (tracce 4, 23), sintetizzatore (traccia 5), produzione aggiuntiva (traccia 5)
  • Kim Seung-hyun – chitarra (traccia 3)
  • Yoon Kita – scrittura (traccia 14)
  • Sam Klempner – ritornello (tracce 13, 18) , scrittura (traccia 18), registrazione (traccia 18)
  • Lee Joo-young – basso (tracce 4, 6-7, 11, 13, 16-20, 23-24)
  • Lee Shin-sung – ritornelli (tracce 4, 13, 23)
  • Lee Tae-wook – chitarra (tracce 6, 9-11, 16-17, 19, 23-24)
  • Ken Lewis – missaggio (traccia 12)
  • Conor Maynard – scrittura (traccia 16)
  • Onika Maraj – scrittura (traccia 26)
  • Randy Merrill – mastering
  • Ben Milchev – assistenza al missaggio (tracce 19-22, 25)
  • David Nakaj – assistenza al missaggio (tracce 19-22, 25)
  • Liza Owen – scrittura (traccia 19)
  • Park Jin-se – missaggio (traccia 23)
  • Tyla Parx – scrittura (traccia 25)
  • Pdogg – sintetizzatore (tracce 2, 4, 9, 14-16, 18-22, 25) , moog bass (traccia 2) , programmazione aggiuntiva (traccia 3) , scrittura (tracce 4, 9, 14-16, 18-26), produzione (tracce 4, 9, 14-16, 18-22), tastiera (tracce 4, 9, 14-16, 18-22), gang vocal (tracce 4, 6, 14, 17, 22-23, 25), arrangiamento voci (tracce 4, 8-10, 14-15, 17-24), arrangiamento rap (tracce 4, 9, 14-15, 19, 21-25), registrazione (tracce 4, 8-10, 13-15, 17-25), produzione aggiuntiva (tracce 6, 25), editing digitale (tracce 9-10, 15, 19, 21, 24), vocoder (tracce 11, 18)
  • Charlie J. Perry – produzione (traccia 8) , scrittura (traccia 8), tastiera (traccia 8), basso (traccia 8)
  • Erik Reichers – corni (traccia 6), registrazione (traccia 6)
  • James F. Reynolds – missaggio (tracce 4, 9, 14-15)
  • Shaun – chitarra (traccia 18), registrazione (traccia 18)
  • Shin Myung-soo – scrittura (traccia 12)
  • Slow Rabbit – produzione aggiuntiva (tracce 1, 10) , registrazione (tracce 1, 3, 5-8, 10-11, 13, 16-19) , produzione (tracce 3, 6-7, 11, 13, 23-24) , scrittura (tracce 3, 6-7, 10-11, 13), tastiera (tracce 3, 6-7, 11, 13, 23-24), sintetizzatore (tracce 3, 6-7, 11, 13, 23-24), arrangiamento voci (tracce 3, 5, 8, 10-11, 13, 16-19), gang vocal (tracce 6, 14), editing digitale (tracce 6, 11, 13), arrangiamento rap (tracce 7, 11, 18), programmazione ritmo (traccia 10)
  • Roland Spreckley – scrittura (traccia 10)
  • Supreme Boi – scrittura (tracce 1, 4, 15, 20-23, 25-26), ritornelli (tracce 4, 9, 15, 21-25), gang vocal (tracce 4, 6, 12, 14-15, 17, 22-23, 25), registrazione (tracce 4, 7, 12, 15, 18-23, 25), editing digitale (tracce 6, 9, 11-12, 14-15, 21, 24), arrangiamento rap (tracce 7, 12, 15, 18-21), arrangiamento voci (tracce 15, 20, 22, 25), vocoder (traccia 21)
  • Candace Nicole Sosa – scrittura (tracce 1, 14, 16-17), chitarra (traccia 1)
  • Andrew Taggart – produzione (traccia 18) , scrittura (traccia 18), tastiera (traccia 18), sintetizzatore (traccia 18), chitarra (traccia 18)
  • Ali Tamposi – scrittura (tracce 15, 19)
  • Matthew Tishler – produzione (traccia 5) , scrittura (traccia 5), tastiera (traccia 5), sintetizzatore (traccia 5)
  • Jake Torrey – scrittura (traccia 10)
  • Annika Wells – scrittura (traccia 10)
  • Yang Ga – missaggio (tracce 2-3, 5, 7-8, 11, 24)
  • Jordan "DJ Swivel" Young – produzione (traccia 1) , scrittura (tracce 1, 14, 16-17), tutti gli strumenti esclusa la chitarra (traccia 1), missaggio (tracce 1, 16-18)

Successo commerciale[modifica | modifica wikitesto]

Nel periodo dal 18 al 24 luglio, i primi sei giorni di preordini, sono stati registrati oltre 1,51 milioni di copie secondo il distributore Iriver, superando Love Yourself: Tear come album con i preordini più alti in Corea del Sud.[51] In seguito il disco ha esordito in prima posizione nella Gaon Album Chart settimanale,[52] vendendo 1 933 450 copie negli ultimi otto giorni del mese di agosto.[53] È diventato il più venduto mensilmente nella storia della Gaon Chart, sostituendo il precedente detentore del titolo, Love Yourself: Tear sempre dei BTS.[54] A ottobre 2018, Love Yourself: Answer è diventato il primo album ad essere certificato due volte Million dalla Korea Music Content Association, per aver venduto oltre due milioni di copie.[55][56][57] Alla fine dell'anno, con oltre 2 190 000 copie vendute, è diventato il disco più venduto fino a quel momento nella storia della Gaon Chart.[58] Nel 2018 è stato inoltre il secondo album più venduto a livello globale secondo la IFPI.[59]

Love Yourself: Answer ha debuttato in prima posizione nella statunitense Billboard 200, diventando il secondo disco dei BTS ad arrivare in vetta alla classifica e quello con le vendite settimanali più alte in territorio statunitense: ha registrato 185.000 unità album-equivalenti, di cui 141.000 album puri.[60] Primo album K-pop a classificarsi nella Billboard 200 per un intero anno, posizionandovisi per 52 settimane non consecutive tra l'uscita e novembre del 2019,[61][62] è il più longevo del genere sulla classifica statunitense, con 100 settimane totali a giugno 2021.[63]

Idol è diventata la prima canzone dei BTS, e la prima in lingua coreana, a entrare nella top 40 della britannica Official Singles Chart, piazzandosi alla ventunesima posizione.[64] In Irlanda è stata, invece, trentatreesima.[65] Love Yourself: Answer è stato inoltre il terzo disco dei BTS a entrare nella top 20 britannica, posizionandosi quattordicesimo nella classifica degli album.[65]

In Giappone è stato il terzo album di un artista coreano più importato nel 2018.[66]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche di fine anno[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2018) Posizione
Belgio (Fiandre)[91] 105
Corea del Sud[92] 1
Giappone[93] 14
Messico[81] 69
Paesi Bassi[94] 70
Stati Uniti[95] 85
Classifica (2019) Posizione
Belgio (Fiandre)[96] 135
Corea del Sud[97] 14
Francia[98] 189
Nuova Zelanda[99] 50
Spagna[100] 90
Stati Uniti[101] 118
Ungheria[102] 45
Classifica (2020) Posizione
Belgio (Fiandre)[103] 130
Corea del Sud[104] 49
Stati Uniti[105] 156
Ungheria[106] 49
Classifica (2021) Posizione
Corea del Sud[107] 31
Belgio (Fiandre)[108] 188
Ungheria[109] 73
Classifica (2022) Posizione
Corea del Sud[110] 65

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Taylor Glasby, Love Yourself: How BTS Are Re-Writing The History Books, su clashmusic.com, 27 agosto 2018.
  2. ^ a b (EN) Tamar Herman, BTS Reflect on Life & Love on Uplifting 'Love Yourself: Answer', Billboard, 24 agosto 2018.
  3. ^ (DA) Love Yourself: Answer, su IFPI Danmark. URL consultato il 22 settembre 2020.
  4. ^ (FR) BTS - Answer – Les certifications, su SNEP. URL consultato il 22 ottobre 2022.
  5. ^ (JA) BTS - Answer – 認定検索, su Recording Industry Association of Japan.
  6. ^ (KO) OFFICIAL TOP 40 ALBUMS, su nztop40.co.nz (archiviato dall'url originale il 17 agosto 2019).
  7. ^ (PL) bestsellery i wyróżnienia, su Związek Producentów Audio-Video. URL consultato il 29 settembre 2021.
  8. ^ (EN) Love Yourself: Answer, su British Phonographic Industry. URL consultato il 16 maggio 2020.
  9. ^ (EN) RIAS Gold and Platinum Awards, su rias.org.sg, Recording Industry Association Singapore. URL consultato il 17 dicembre 2020 (archiviato dall'url originale il 17 dicembre 2020).
  10. ^ (HU) Arany- és platinalemezek › Adatbázis - 2021, su Hivatalos magyar slágerlisták, Magyar Hangfelvétel-kiadók Szövetsége. URL consultato il 23 aprile 2021.
  11. ^ (EN) BTS - Love Yourself: Answer – Gold & Platinum, su Recording Industry Association of America. URL consultato il 24 gennaio 2020.
  12. ^ (KO) Love Yourself: Answer – 써클인증 (Circle Certification), su Circle Chart, Korea Music Content Association. URL consultato l'11 novembre 2021.
  13. ^ (EN) Tamar Herman, Western Songwriters Discuss Working on BTS' 'Love Yourself: Answer' Album, su billboard.com, 22 dicembre 2018.
  14. ^ (EN) Bryan Rolli, BTS Announce New Album 'Love Yourself: Answer' For August Release, in Forbes, 16 luglio 2018. URL consultato il 28 novembre 2018.
  15. ^ (KO) Park Jin-young, [공식입장] 방탄소년단, 8월 24일 컴백 확정..러브 유어셀프 시리즈 마무리, in Osen, 17 luglio 2018. URL consultato il 28 novembre 2018.
  16. ^ (EN) Tamar Herman, BTS Begins 'Love Yourself: Answer' Promotion With New 'Most Beautiful Moment in Life' Note, in Billboard, 6 agosto 2018. URL consultato il 29 novembre 2018.
  17. ^ (EN) Jennifer Drysdale‍, BTS' Jin Takes Center Stage in 'Epiphany' Comeback Trailer, in Entertainment Tonight, 9 agosto 2018. URL consultato il 29 novembre 2018.
  18. ^ (EN) Tamar Herman, BTS' Jin Sings in 'Epiphany' Comeback Trailer Ahead Of 'Love Yourself: Answer' Album, in Billboard, 9 agosto 2018. URL consultato il 29 novembre 2018.
  19. ^ (EN) Paris Close, BTS Reveals Tracklist For 'Love Yourself: Answer', in iHeartRadio, 20 agosto 2018. URL consultato il 29 novembre 2018.
  20. ^ (EN) Tamar Herman, BTS Unveils Tracklist for 'Love Yourself: Answer' Album, in Billboard, 19 agosto 2018. URL consultato il 29 novembre 2018.
  21. ^ (EN) Tamar Herman, Nicki Minaj Features On Alternate Version Of BTS' New Single 'Idol': Listen, in Billboard, 24 agosto 2018. URL consultato il 29 novembre 2018.
  22. ^ (EN) Tamar Herman, BTS' 'Love Yourself: Answer' Is Here: Stream It Now, in Billboard, 24 agosto 2018. URL consultato il 28 novembre 2018.
  23. ^ (EN) Kim Hye-soo, BTS releases photos for ‘Love Yourself: Answer’, in The Korea Herald, 14 agosto 2018. URL consultato il 29 novembre 2018.
  24. ^ (EN) Anticipation heightens over BTS’ new teaser photos, in The Korea Herald, 17 agosto 2018. URL consultato il 29 novembre 2018.
  25. ^ (EN) Jennifer Drysdale‍, BTS' 'Idol' Music Video Is a Colorful Masterpiece!, in Entertainment Tonight, 24 agosto 2018. URL consultato il 29 novembre 2018.
  26. ^ (EN) Brittany Spanos, Watch BTS, Nicki Minaj’s Vivid New ‘Idol’ Video, in Rolling Stone, 6 settembre 2018. URL consultato il 29 novembre 2018.
  27. ^ (EN) Tamar Herman, What To Know About BTS' 'Love Yourself' Series, in Billboard, 17 agosto 2017. URL consultato il 28 novembre 2018.
  28. ^ a b c d e f g (EN) Kim Young-dae, Review 14: Love Yourself: Answer, in BTS – The Review: A Comprehensive Look at the Music of BTS, RH Korea, traduzione di H.J. Chung, Ujeong Group, LLP, 2019 [2019], pp. 257-264, ISBN 978-89-255-6606-1.
  29. ^ a b (EN) Love Yourself: Answer, su AllMusic, All Media Network. Modifica su Wikidata
  30. ^ a b (EN) Sharon Blady, BTS from “N.O” to “ON” and BEyond: Innovation in Effective Mental Health Messaging and Modelling, in Asia Marketing Journal, vol. 22, n. 4, gennaio 2021, p. 132, DOI:10.15830/amj.2020.22.4.117.
  31. ^ (EN) Michele Mendez, J-Hope's Solo Songs Are Way Deeper When You Really Listen To His Lyrics, su elitedaily.com, 18 agosto 2020. URL consultato il 19 agosto 2020.
  32. ^ (EN) Charles Aaron, Riddhi Chakraborty, Divyansha Dongre, Kristine Kwak, Althea Legaspi e Natalie Morin, The 100 Best BTS Songs, su rollingstone.com, 18 marzo 2022. URL consultato il 19 marzo 2022.
  33. ^ (EN) Michele Mendez, Suga's Solo Songs Highlight The Unwavering Authenticity That Made Him A Star, su elitedaily.com, 7 agosto 2020. URL consultato l'11 agosto 2020.
  34. ^ (KO) "파이팅이 필요해?" 방탄소년단의 숨은 가사 명곡5, su ize.co.kr, 4 febbraio 2022. URL consultato il 5 febbraio 2022.
  35. ^ (EN) 100 Greatest BTS Songs, su rollingstoneindia.com, 17 dicembre 2020. URL consultato il 18 dicembre 2020.
  36. ^ (KO) Hwang Hye-jin, 방탄소년단 컴백 콘서트, 더 안전하게 본다 “공항수준 보안시스템 운영”[뮤직와치], in Newsen, 22 agosto 2018. URL consultato il 30 novembre 2018.
  37. ^ (KO) Kim Na-ra, '쇼챔피언' 방탄소년단, 출연 없이 1위…'아이돌' 3관왕 달성, in MyDaily, 5 settembre 2018. URL consultato il 30 novembre 2018.
  38. ^ (KO) Yoon Jung-mi, '엠카운트다운' 방탄소년단 '아이돌'무대 최초공개 "명불허전 퍼포먼스", in News1, 30 agosto 2018. URL consultato il 30 novembre 2018.
  39. ^ (KO) Jang Ji-young, 2018 소리바다 어워즈, 대상 등 3관왕 방탄소년단(BTS) "아미 덕분, 너무 감사해, in Seoul Wire, 30 agosto 2018. URL consultato il 30 novembre 2018.
  40. ^ (EN) Bill Keveney, 'AGT': Five acts make it to the Season 13 finals and boy band BTS announced as a guest, in USA Today, 17 dicembre 2018. URL consultato il 30 novembre 2018.
  41. ^ (KO) Hwang Hye-jin, 방탄소년단 측 “美 ‘아메리카 갓 탤런트’ 출연확정, 퍼포먼스 예정”(공식입장), in Newsen, 6 settembre 2018. URL consultato il 30 novembre 2018.
  42. ^ (EN) Nicole Pelletiere, Global superstars BTS performs live on 'GMA' after history-making UN speech on self-acceptance and confidence, su goodmorningamerica.com, 26 settembre 2018. URL consultato il 19 febbraio 2020.
  43. ^ (EN) Ryan Reed, Watch BTS Show Jimmy Fallon ‘Fortnite’ Dance Challenge on ‘Tonight Show’, in Rolling Stone, 26 settembre 2018. URL consultato il 30 novembre 2018.
  44. ^ (EN) Noah Yoo e Braudie Blais-Billie, Watch BTS Perform “I’m Fine” and “Idol” on “Fallon”, su pitchfork.com, 26 settembre 2018. URL consultato il 30 novembre 2018.
  45. ^ (KO) Shin Yeon-kyung, 방탄소년단, 12일 영국 ‘더 그레이엄 노튼 쇼’ 출연…끝없는 글로벌 행보, in MK Sports, 6 ottobre 2018. URL consultato il 30 novembre 2018.
  46. ^ a b (EN) Nemo Kim, BTS rappers go solo for Love Yourself: Answer, and Nicki Minaj joins in, in South China Morning Post, 24 agosto 2018. URL consultato il 30 novembre 2018.
  47. ^ (EN) Malvika Padin, BTS - Love Yourself: Answer, su clashmusic.com.
  48. ^ (EN) The 20 Best K-pop Albums of 2018: Critics' Picks, su billboard.com, 17 dicembre 2018. URL consultato il 19 dicembre 2018.
  49. ^ (EN) Ryan Maffei, The 101 Best Albums of the 2010s, su spin.com, 30 giugno 2020. URL consultato il 1º luglio 2020.
  50. ^ a b (KO) Note di copertina di Love Yourself: Answer, BTS, pp. 51-113 [libretto], Big Hit Entertainment Iriver Corporation, 1010, CD, Corea del Sud, 24 agosto 2018.
  51. ^ (EN) Chyung Eun-ju, Preorders for BTS’ new album top 1.5m in Korea, in The Korea Herald, 25 luglio 2018. URL consultato il 1º dicembre 2018.
  52. ^ a b (KO) 2018년 34주차 Album Chart, su circlechart.kr. URL consultato il 1º dicembre 2018.
  53. ^ (KO) Jeon Hyo-jin, [DA:차트] 숀, 8월 가온차트 3관왕…방탄소년단, 앨범차트 1위, in Sports Donga, 6 settembre 2018. URL consultato il 1º dicembre 2018.
  54. ^ (KO) Hwang Mi-yeon, 방탄소년단, 발매 8일만에 193만장 판매고 "역대 최고", in News1, 6 settembre 2018. URL consultato il 1º dicembre 2018.
  55. ^ (KO) Kim Yoon-ji, 가온차트 “방탄소년단, 더블 밀리언”, in Edaily, 11 ottobre 2018. URL consultato il 1º dicembre 2018.
  56. ^ (KO) Hwang Ji-young, 가온차트 ”방탄소년단, 단일앨범 200만장…더블 밀리언 인증”, in Ilgan Sports, 11 ottobre 2018. URL consultato il 1º dicembre 2018.
  57. ^ (EN) 방탄소년단, 리패키지 앨범 LOVE YOURSELF 結 'Answer' 203만장 돌파, su newdaily.co.kr, 9 novembre 2018. URL consultato il 13 gennaio 2021.
  58. ^ (KO) Yoo Won-jung, 방탄소년단 앨범 219만장 돌파…최다 판매량 또 경신, su entertain.naver.com, 12 gennaio 2019. URL consultato il 13 gennaio 2019.
  59. ^ (EN) The Greatest Showman soundtrack named best-selling album of 2018, su ifpi.org, 13 marzo 2019. URL consultato il 14 marzo 2019.
  60. ^ (EN) Keith Caulfield, BTS Scores Second No. 1 Album on Billboard 200 Chart With 'Love Yourself: Answer', in Billboard, 2 settembre 2018. URL consultato il 1º dicembre 2018.
  61. ^ (EN) Ben Lee, BTS is the First Kpop Act to Stay on Billboard 200 for Over a Year, su koogle.tv, 7 novembre 2019. URL consultato l'11 novembre 2019 (archiviato dall'url originale l'8 novembre 2019).
  62. ^ (EN) Jeff Benjamin, BTS Has the Very First K-Pop Album to Spend 1 Year on the Billboard 200, su billboard.com, 6 novembre 2019. URL consultato l'11 novembre 2019 (archiviato dall'url originale il 7 novembre 2019).
  63. ^ (EN) Hugh McIntyre, BTS’s ‘Love Yourself: Answer’ Makes History On Billboard’s Albums Chart, su forbes.com, 1º giugno 2021. URL consultato il 2 giugno 2021.
  64. ^ (EN) Hugh McIntyre, BTS Has Just Become The First K-Pop Act To Chart A Top 40 Hit In The U.K., in Forbes, 31 agosto 2018. URL consultato il 1º dicembre 2018.
  65. ^ a b (EN) Jack White, BTS make Official Chart history with Idol, in Official Charts Company, 31 agosto 2018. URL consultato il 1º dicembre 2018.
  66. ^ (EN) Deana Gulyn Kim, TWICE and BTS Top The Tower Records' 2018 K-Pop Best Sellers Charts, su mwave.me, 3 dicembre 2018 (archiviato dall'url originale il 17 dicembre 2018).
  67. ^ (EN) BTS - LOVE YOURSELF 結 'ANSWER', su australian-charts.com. URL consultato il 2 dicembre 2018.
  68. ^ (DE) BTS - LOVE YOURSELF 結 'ANSWER', su austriancharts.at. URL consultato il 2 dicembre 2018.
  69. ^ (DE) BTS - LOVE YOURSELF 結 'ANSWER', su ultratop.be. URL consultato il 2 dicembre 2018.
  70. ^ (FR) BTS - LOVE YOURSELF 結 'ANSWER', su ultratop.be. URL consultato il 2 dicembre 2018.
  71. ^ (EN) BTS Chart History – Canadian Albums, in Billboard, 20 febbraio 2020. URL consultato il 20 febbraio 2020.
  72. ^ (DA) ALBUM TOP-40 – UGE 35-2018, su hitlisten.nu. URL consultato il 2 dicembre 2018.
  73. ^ (ET) Siim Nestor, EESTI TIPP-40 MUUSIKAS: Lõuna-Korea BTS ründab jälle, Eesti Ekspress, 3 settembre 2018. URL consultato il 2 dicembre 2018.
  74. ^ (FI) Bts – Love Yourself: answer, su ifpi.fi. URL consultato il 2 dicembre 2018.
  75. ^ (FR) Semain du 31 Aout, su snepmusique.com. URL consultato il 2 dicembre 2018 (archiviato dall'url originale il 18 ottobre 2019).
  76. ^ (DE) Love Yourself: Answer, su offiziellecharts.de, Offizielle Deutsche Charts. URL consultato il 2 dicembre 2018.
  77. ^ (JA) 【オリコン】BTS(防弾少年団)、通算4作目のアルバム首位, Oricon. URL consultato il 2 dicembre 2018.
  78. ^ (EN) Official IFPI Charts - Top-75 Albums Sales Chart (Combined) - Week: 02/2023, su ifpi.gr, IFPI Greece. URL consultato il 18 gennaio 2023 (archiviato dall'url originale il 18 gennaio 2023).
  79. ^ (EN) DISCOGRAPHY - BTS, su irish-charts.com. URL consultato il 28 marzo 2021.
  80. ^ Classifica settimanale WK 35 (dal 24.08.2018 al 30.08.2018), su fimi.it, Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 21 aprile 2019.
  81. ^ a b (ES) Los más vendidos 2018, su centrodedesarrollodigital.com, Asociación Mexicana de Productores de Fonogramas y Videogramas. URL consultato il 24 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 24 gennaio 2019).
  82. ^ (NB) Topp 40 Album 2018-36, in VG-lista 2018. URL consultato il 2 dicembre 2018.
  83. ^ (EN) OFFICIAL TOP 40 ALBUMS, su nztop40.co.nz. URL consultato il 2 dicembre 2018.
  84. ^ (NL) BTS - Love Yourself: Answer, su dutchcharts.nl, Dutch Charts. URL consultato il 2 dicembre 2018.
  85. ^ (PL) 12 September 2019, sales for the period: 30.08.2019 - 05.09.2019, su olis.onyx.pl. URL consultato il 12 settembre 2019.
  86. ^ (EN) Official Albums Chart Top 100 – 31 August 2018 - 06 September 2018, su officialcharts.com, Official Charts Company. URL consultato il 2 dicembre 2018.
  87. ^ (ES) Top 100 Albumes – Semana 36: del 31.8.2018 al 6.9.2018, su promusicae.es.
  88. ^ (EN) BTS Chart History - Billboard 200, su billboard.com, Billboard. URL consultato il 2 marzo 2020.
  89. ^ (SV) Veckolista Album, vecka 35, 2018, su sverigetopplistan.se. URL consultato il 2 dicembre 2018.
  90. ^ (HU) Top 40 album-, DVD- és válogatáslemez-lista 2020. 1. hét 2019. 12. 27. - 2020. 01. 02., su slagerlistak.hu, Mahasz. URL consultato il 9 gennaio 2020.
  91. ^ (NL) Jaaroverzichten 2018, su ultratop.be, Ultratop. URL consultato il 21 dicembre 2018.
  92. ^ (KO) 2018년 Album Chart, su circlechart.kr. URL consultato il 12 gennaio 2019.
  93. ^ (JA) 2018 Oricon Yearly Album Chart, su oricon.co.jp, Oricon. URL consultato il 20 dicembre 2018.
  94. ^ (NL) Jaaroverzichten – Album 2018, su dutchcharts.nl, MegaCharts. URL consultato il 5 gennaio 2019.
  95. ^ (EN) Billboard 200 Albums - Year-End 2018, su billboard.com. URL consultato il 5 dicembre 2018.
  96. ^ (NL) Jaaroverzichten 2019, su ultratop.be, Ultratop. URL consultato il 20 dicembre 2019.
  97. ^ (KO) 2019년 Album Chart, su circlechart.kr, Circle Chart. URL consultato il 10 gennaio 2020.
  98. ^ (FR) Top de l'année: Top Albums 2019, su snepmusique.com, Syndicat national de l'édition phonographique. URL consultato l'8 gennaio 2020.
  99. ^ (EN) Official Top 40 Albums - End of Year Charts 2019, su nztop40.co.nz, The Official NZ Music Charts. URL consultato il 20 dicembre 2019.
  100. ^ (EN) Top 100 Albums Annual: 2019, su elportaldemusica.es. URL consultato il 4 febbraio 2020.
  101. ^ (EN) Year-End Charts - Billboard 200 Albums - 2019, su Billboard. URL consultato il 5 dicembre 2019.
  102. ^ (HU) Összesített album- és válogatáslemez-lista - eladási darabszám alapján - 2019, su zene.slagerlistak.hu, Hivatalos magyar slágerlisták. URL consultato l'8 gennaio 2020.
  103. ^ (NL) Jaaroverzichten 2020, su ultratop.be, Ultratop. URL consultato il 18 dicembre 2020.
  104. ^ (KO) 2020년 Album Chart, su circlechart.kr, Circle Chart. URL consultato l'8 gennaio 2021.
  105. ^ (EN) Year-End Charts - Billboard 200 Albums - 2020, su billboard.com, Billboard. URL consultato il 3 dicembre 2020.
  106. ^ (HU) Összesített album- és válogatáslemez-lista - eladási darabszám alapján - 2020, su slagerlistak.hu, Hivatalos magyar slágerlisták. URL consultato il 3 febbraio 2021.
  107. ^ (KO) 2021년 Album Chart, su circlechart.kr, Circle Chart. URL consultato il 7 gennaio 2022.
  108. ^ (NL) Jaaroverzichten 2021, su ultratop.be, Ultratop. URL consultato il 4 gennaio 2022.
  109. ^ (HU) Összesített album- és válogatáslemez-lista - eladási darabszám alapján - 2021, su slagerlistak.hu, Hivatalos magyar slágerlisták. URL consultato il 24 gennaio 2022.
  110. ^ (KO) Album Chart 2022, su circlechart.kr, Circle Chart. URL consultato il 19 gennaio 2023.
  111. ^ (DA) Foran stærkt felt: Hjalmer vinder stor Gaffa-pris, su fyens.dk, 7 marzo 2019. URL consultato l'8 marzo 2019 (archiviato dall'url originale il 13 luglio 2019).
  112. ^ (KO) Han Eun-su, 2019 가온차트’ 엑소‧방탄소년단, ‘올해의 가수상’ 수상…“항상 감사하다”, su etoday.co.kr, 23 gennaio 2019.
  113. ^ (KO) Kang Su-jung, 방탄소년단·아이유, 골든디스크 본상·대상 후보..2년 연속 대상 노린다, su mosen.mt.co.kr, 7 dicembre 2018. URL consultato il 2 gennaio 2019.
  114. ^ (KO) Lee Da-kyum, (종합)방탄소년단, 음반 대상·본상·인기상 싹쓸이...‘4관왕 기염’[2019 골든디스크], su entertain.naver.com. URL consultato il 6 gennaio 2019.
  115. ^ (EN) Brooke Bajgrowicz, Red Velvet, BTS, EXO and More Win Big at 2018 Korea Popular Music Awards: Full List, su billboard.com, 20 dicembre 2018. URL consultato il 20 febbraio 2020.
  116. ^ (EN) Emma Kelly, BTS nominated for Artist, Album and Song Of The Year at Korean Music Awards, su metro.co.uk, 29 gennaio 2019. URL consultato il 29 gennaio 2019.
  117. ^ (KO) Park Soo-yoon, 방탄소년단, '2018 MGA'서 9관왕…"더 좋은 음악 만들란 뜻", su yna.co.kr. URL consultato il 20 febbraio 2020.
  118. ^ (KO) Hwang Hye-jin, 방탄소년단 LOVE YOURSELF 시리즈 '2020 레드닷 디자인 어워드' 수상(공식), su entertain.v.daum.net, 28 luglio 2020. URL consultato il 28 luglio 2020.
  119. ^ (EN) Avery Thompson, Soompi Awards 2019 Winners: BTS, EXO & More Take Home Top Honors, su hollywoodlife.com, 31 maggio 2019. URL consultato il 16 luglio 2019.
  120. ^ (KO) Yoon Sang-geun, 방탄소년단, 더팩트뮤직어워즈 대상..4관왕 영예(종합), su star.mt.co.kr, 24 aprile 2019. URL consultato il 25 aprile 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica