iPhone 6

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da IPhone 6 Plus)
iPhone 6
IPhone 6 Logo.svg
IPhone6 silver frontface.png
L'iPhone 6 nella colorazione argento.
Caratteristiche tecniche
Produttore Apple Inc.
Tipo Smartphone
Reti GSM, CDMA, 3G, EVDO, HSPA+, 4G, LTE, LTE Advanced
Connettività GPRS, EDGE, UMTS, DC-HSDPA, HSUPA, HSPA+, LTE, A-GPS, GLONASS, Wi-Fi, Bluetooth, USB, NFC
Disponibilità Australia Canada Germania Francia Regno Unito Hong Kong Giappone Singapore Stati Uniti

19 settembre 2014
Croazia 23 settembre 2014

Italia 26 settembre 2014
Sistema operativo iOS 11.1.2 (introdotto sul mercato con iOS 8)
Videocamera Posteriore: 8 MPX (foto a 3264x2448 px, registrazione video a 1080p 30fps o 60fps e in slow-motion a 720p a 120fps o 240fps)

Slowmotion
Time-Lapse
Autofocus
Flash True Tone

Anteriore: 1,2 MPX (foto a 1280x960 px, registrazione video a 720p)
Input Touch screen, 3 microfoni, Apple M8, giroscopio a 3 assi, accelerometro a 3 assi, bussola digitale, iBeacon, sensore di prossimità, sensore di luce ambientale, Touch ID e barometro
Alimentazione Batteria agli ioni di litio da 1.810 mAh
CPU Apple A8 a 64 bit (dual core 1,4GHz)
Memoria Memoria flash da 16, 32, 64 e 128 GB
Schermo 4,7 " Retina HD TFT, LCD IPS
Risoluzione 1334 x 750 px a 326 ppi
Dimensioni 138,1 mm x 67,0 mm x 7,1 mm
Peso 129 g
Touchscreen Capacitivo e Multi-touch
Predecessore iPhone 5s e iPhone 5c
Successore iPhone 6s
 
iPhone 6 Plus
IPhone 6 Plus logo.svg
IPhone 6 Plus Space Gray.svg
L'iPhone 6 Plus nella colorazione grigio siderale.
Caratteristiche tecniche
Produttore Apple Inc.
Tipo Smartphone
Reti GSM, CDMA, 3G, EVDO, HSPA+, 4G, LTE, LTE Advanced
Connettività GPRS, EDGE, UMTS, DC-HSDPA, HSUPA, HSPA+, LTE, A-GPS, GLONASS, Wi-Fi, Bluetooth, USB, NFC
Disponibilità Australia Canada Germania Francia Regno Unito Hong Kong Giappone Singapore Stati Uniti

19 settembre 2014

Italia 26 settembre 2014
Sistema operativo iOS 11.1.2 (introdotto sul mercato con iOS 8)
Videocamera Posteriore: 8 MPX (foto a 3264x2448 px, registrazione video a 1080p 30fps o 60fps e in slow-motion a 720p a 120fps o 240fps)

Slowmotion
Time-Lapse
Autofocus
Flash True Tone

Anteriore: 1,2 MPX (foto a 1280x960 px, registrazione video a 720p)
Input Touch screen, 3 microfoni, Apple M8, giroscopio a 3 assi, accelerometro a 3 assi, bussola digitale, iBeacon, sensore di prossimitá, sensore di luce ambientale, Touch ID e barometro
Alimentazione Batteria agli ioni di litio da 2915 mAh
CPU Apple A8 a 64 bit (dual core 1,4GHz)
Memoria Memoria flash da 16, 64 e 128 GB
Schermo 5,5 " Retina HD TFT, LCD IPS
Risoluzione 1920 x 1080 px a 401 ppi
Dimensioni 158,1 mm x 77,8 mm x 6,9 mm
Peso 172 g
Touchscreen Capacitivo e Multi-touch
Predecessore iPhone 5s e iPhone 5c
Successore iPhone 6s
 

L'iPhone 6 e l'iPhone 6 Plus due sono smartphone sviluppati e prodotti dalla Apple Inc. I dispositivi fanno parte della serie iPhone e sono stati presentati al Keynote del 9 settembre 2014, tenuto presso il Flint Center del Campus Apple di Cupertino a San Francisco, e pubblicati il 19 settembre dello stesso anno[1]. L'iPhone 6 e l'iPhone 6 Plus sono i successori dell'iPhone 5s e i predecessori dell'iPhone 6s, presentato il 9 settembre 2015.

L'iPhone 6 e l'iPhone 6 Plus sono caratterizzati rispettivamente da un processore più veloce, uno schermo da 4,7" e 5,5" (120 mm e 140 mm), fotocamere migliori, LTE e Wi-Fi più veloci e il supporto ai pagamenti tramite NFC.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'iPhone 6 e l'iPhone 6 Plus sono stati presentati ufficialmente durante l'evento Apple al Flint Center for Performing Arts a Cupertino, California il 9 settembre 2014[1] e pubblicati il 19 settembre dello stesso anno. I preordini sono incominciati il 12 settembre del 2014[2].

Nell'agosto del 2015, Apple ha rilasciato un comunicato dicendo che alcuni iPhone 6 Plus avrebbero potuto avere la fotocamera difettosa, provocando foto sfocate, iniziando cosí un programma di sostituzione dei terminali difettosi[3].

Il 9 settembre 2015, con la pubblicazione dell'iPhone 6s e 6s Plus, la versione da 128 GB di iPhone 6 e 6 Plus venne rimossa dal mercato, insieme alla versione oro. Le versioni da 16 e 64 GB color argento e grigio siderale restarono sul mercato a un prezzo ridotto[4].

I due modelli di iPhone vennero rimossi definitivamente dal mercato il 7 settembre 2016, quando Apple annunció l'iPhone 7 e 7 Plus.

Specifiche[modifica | modifica wikitesto]

Software[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: iOS 8.

Come tutti i modelli di iPhone, anche l'iPhone 6 e l'iPhone 6 Plus utilizzano il sistema operativo mobile iOS, sviluppato dalla stessa Apple. Sono stati introdotti sul mercato con iOS 8.0.

Hardware[modifica | modifica wikitesto]

Schermo[modifica | modifica wikitesto]

Lo schermo dell'iPhone 6 e dell'iPhone 6 Plus misura rispettivamente 4,7" e 5,5" e il display a cristalli liquidi ha una risoluzione di 1334x750 pixel e 1920x1080 pixel, la cui densitá è di 326 ppi e 401 ppi, introducendo il display retina HD, il quale, oltre alla risoluzione HD, introduce i pixel a doppio dominio, che garantiscono colori più fedeli da un angolo all'altro dello schermo. È stato notevolmente migliorato anche il contrasto, fotoallineando i cristalli liquidi con i raggi UV, ottenendo quindi colori più nitidi e neri più profondi. Il touch é integrato nel display grazie ai sensori inseriti, permettendo ad Apple di eliminare uno strato dello schermo (tecnologia In-Cell). La forma del vetro é arrotondata agli estremi e si unisce alla cornice, rendendolo un tutt'uno con quest'ultima. Come per i precedenti iPhone, il vetro dell'iPhone 6 e dell'iPhone 6 Plus é antigraffio, multi-touch e rivestito di un materiale oleorepellente a prova di impronte. Il vetro possiede inoltre uno speciale trattamento che lo rende più resistente rispetto ai modelli precedenti. Anche queste versioni di iPhone sono dotate di un sensore di luce ambiente per regolare la luminositá dello schermo automaticamente. Al contrario dell'iPhone 6 e i suoi predecessori, l'iPhone 6 Plus rende possibile l'utilizzo in modalitá panorama di tutto il sistema.

Tasti fisici[modifica | modifica wikitesto]

I tasti laterali dell'iPhone 6.

Come sull'iPhone 5s, sono presenti un totale di cinque comandi fisici, tra cui il pulsante Home, a cui viene integrato il sensore capacitivo di impronte digitali Touch ID sotto il display che riporta al menu Home, i due pulsanti del volume, l'interruttore silenzioso/blocco rotazione sullo stesso lato e il pulsante di accensione/standby, nella parte destra della cornice del dispositivo. Come il predecessore, questi iPhone dispongono del Touch ID, in grado di riconoscere le impronte digitali come alternativa al codice di sblocco o all'inserimento delle password in determinate applicazioni. Inoltre, con l'introduzione di Apple Pay, è possibile usarli per autenticare e autorizzare un pagamento con una carta di credito associata, tramite il protocollo NFC, nei paesi dove questa tecnologia è supportato.

Fotocamera[modifica | modifica wikitesto]

La fotocamera dell'iPhone 6.

L'iPhone 6 e l'iPhone 6 Plus dispongono di una fotocamera posteriore da 8 MP in grado di effettuare registrazioni video a 1080p Full HD a 30 o 60 FPS e video Slo-mo (slow motion) 720p HD a 120 o 240 FPS. Il dispositivo dispone inoltre del Flash True Tone, giá introdotto sull'iPhone 5s, che, a differenza di quest'ultimo, è rotondo e non più ovale. È stato inoltre migliorato il riconoscimento dei volti grazie a un nuovo processore d'immagine. Viene notevolmente migliorata anche la modalitá panorama, consentendo di scattare foto panoramiche con risoluzione fino a 43 MP. A differenza del modello superiore, l'iPhone 6 Plus, l'iPhone 6 è privo dello stabilizzatore ottico d'immagine (che consente di minimizzare gli errori nello scatto o nei video). Con iOS 8, viene introdotta la modalitá Time Lapse e l'esposimetro manuale che permette di regolare la luminositá prima dello scatto. Per quanto riguarda la fotocamera frontale da 1,2 MP, è stato inserito un nuovo sensore FaceTime HD con apertura focale f/2.2, che consente di catturare più luce e migliorare la qualitá generale dell'immagine. Per quanto riguarda i video, la risoluzione resta di 720p con l'aggiunta dell'Auto-HDR.

Memoria[modifica | modifica wikitesto]

L'iPhone 6 e l'iPhone 6 Plus sono disponibili in tre tagli di memoria: 16 GB, 64 GB e, per la prima volta, 128 GB. La versione da 32 GB è stata completamente eliminata, facendo spazio a quella da 64 GB. L'archiviazione avviene sulla memoria flash integrata e non vi é possibilitá di espansione, se non con servizi di archiviazione virtuale come iCloud o Dropbox.

CPU e RAM[modifica | modifica wikitesto]

L'iPhone 6 e l'iPhone 6 Plus montano il nuovo chip Apple A8 a 64 bit, che può contare su 2 miliardi di transistor e un processo produttivo a 20 nanometri che riduce il calore generato da quest'ultimo. Le prestazioni promesse sono migliori del 25% rispetto a quelle garantite dal chip A7 e con una diminuzione dei consumi. Le dimensioni sono più contenute del 13%, mentre, per quanto riguarda la GPU, l'elaborazione stimata è maggiore del 50% rispetto al predecessore. Il processore A8, viene affiancato dal nuovo coprocessore di movimento M8 che ottimizza ulteriormente i consumi. La memoria RAM non é variata e rimane ancora da 1 GB LPDDR3.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

L'iPhone 6 monta una batteria integrata ricaricabile agli ioni di litio da 1.810 mAh. Le varie specifiche di durata dichiarate dall'azienda sono:

  • Fino a 14 ore di autonomia in conversazione su rete 3G;
  • Fino a 250 ore di autonomia in standby;
  • Fino a 10 ore su 3G, fino a 10 ore su LTE e fino a 11 ore su Wi-Fi di autonomia in utilizzo di internet;
  • Fino a 11 ore di autonomia in riproduzione video;
  • Fino a 50 ore di autonomia in riproduzione audio;

L'iPhone 6 Plus monta una batteria integrata ricaricabile agli ioni di litio da 2915 mAh. Le varie specifiche di durata ufficiali sono:

  • Fino a 24 ore di autonomia in conversazione su rete 3G;
  • Fino a 400 ore di autonomia in standby;
  • Fino a 12 ore su 3G, fino a 12 ore su LTE e fino a 12 ore su Wi-Fi di autonomia in utilizzo di internet;
  • Fino a 14 ore di autonomia in riproduzione video;
  • Fino a 80 ore di autonomia in riproduzione audio;

L'iPhone 6 e l'iPhone 6 Plus sono in grado di navigare su reti GPRS, 3G e LTE di 4ª categoria (LTE CAT4) per un massimo di 150 Mbit/s; permettono inoltre di utilizzare la comunicazione Voice Over LTE (VoLTE), se supportata dal proprio operatore. Sono dotati di connettivitá wireless 802.11ac che permette una velocitá 3 volte superiore al protocollo "n", la quale permette, in caso di scarsa ricezione della rete cellulare, di trasferire una chiamata vocale direttamente tramite rete Wi-Fi, se disponibile e supportata dal proprio operatore. Supportano il Bluetooth 4.0 e la connessione per la navigazione turn by turn tramite GPS assistito e GLONASS. È stato introdotto il protocollo NFC per i pagamenti tramite il servizio Apple Pay. È presente inoltre un'interfaccia USB con cavo di connessione Lightning a 8 pin.

Sicurezza[modifica | modifica wikitesto]

Come nel suo predecessore, l'iPhone 6 e l'iPhone 6 Plus montano un sensore di impronte digitali di tipo capacitivo. Esso presenta uno spessore di 170 micron con una risoluzione di 500 PPI. È in grado di analizzare lo strato sotto-epidermico e dispone di una leggibilitá a 360 gradi per poter riconoscere le impronte in qualsiasi posizione del dito. Con i nuovi modelli, acquista diverse nuove funzioni oltre allo sblocco del dispositivo e ai pagamenti su Apple Store. Ora, infatti, aggiunge la possibilitá di autenticare l'accesso alle applicazioni e, con l'introduzione di Apple Pay, consente di autorizzare un pagamento con carta di credito associata.

La chiave di sicurezza generata a partire dall'impronta digitale viene memorizzata solamente all'interno del chip A8 in modo criptato e sicuro.

Difetti[modifica | modifica wikitesto]

A 24 ore dal lancio del dispositivo sono sorti i primi problemi inerenti alla sua soliditá: il modello più grande, l'iPhone 6 Plus, si piegava[5] nelle tasche di alcuni acquirenti[6]. Apple ha subito rilasciato un comunicato sul ristretto numero di persone afflitte dal problema[7] e che esso sarebbe comunque coperto dalla garanzia[8]. Successivamente, in USA, Consumer Report ha messo alla prova diversi dispositivi inclusi l'iPhone 6 e l'iPhone 6 Plus, concludendo con l'affermazione che i due dispositivi rientrano nella norma e che non esiste alcun bend-gate, ma probabilmente solo qualche dispositivo difettato[9].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]