Gail Devers

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gail Devers
Devers2.jpg
Gail Devers nel 2011 durante la cerimonia d'introduzione nella National Track & Field Hall of Fame.
Nome Yolanda Gail Devers
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 160 cm
Peso 52 kg
Atletica leggera Athletics pictogram.svg
Specialità Velocità, ostacoli alti
Record
60 m 6"95 (indoor – 1993)
100 m 10"82 (1992-1993)
200 m 22"71 (1987)
60 hs 7"74 (indoor – 2003)
100 hs 12"33 (2000)
Società Nike
Carriera
Nazionale
1987-2004 Stati Uniti Stati Uniti
Palmarès
Giochi olimpici 3 0 0
Mondiali 5 3 0
Mondiali indoor 4 2 0
Giochi panamericani 1 0 0
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Yolanda Gail Devers (Seattle, 19 novembre 1966) è un'ex ostacolista e velocista statunitense, due volte campionessa olimpica dei 100 metri piani (Barcellona 1992 e Atlanta 1996) ed una volta nella staffetta 4×100 metri (Atlanta 1996).

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1988 si qualifica per i Giochi olimpici di Seul, dove viene eliminata nella semifinale dei 100 hs. Già allora soffre di problemi fisici, emicranie che portano talvolta a momentanee perdite della vista. La sua salute si deteriora e nel 1990 le viene diagnosticato il morbo di Basedow. Dopo la terapia si riprende tanto velocemente da vincere un argento ai campionati mondiali del 1991.

Ai Giochi 1992 Devers è straordinaria protagonista, vincendo una combattutissima gara dei 100 metri: cinque atlete arrivano nell'arco di 6 centesimi di secondo e lei conquista la medaglia d'oro davanti a Juliet Cuthbert. Nei 100 hs invece, pur essendo favorita, giunge solo quinta, inciampando sull'ultimo ostacolo mentre stava conducendo la gara con largo margine sulle avversarie; la prova venne vinta dalla greca Paraskeuī Patoulidou.

Nel 1993 vince la sua prima medaglia d'oro ai mondiali, facendo propri i 100 metri, in cui batte al fotofinish Merlene Ottey con un verdetto molto discusso. In tutto in carriera Gail Devers conquista 5 titoli mondiali.

Il duello con la giamaicana si ripete ad Atlanta 1996 e ancora una volta è la statunitense a vincere al fotofinish; diventa così la prima donna a conservare il titolo olimpico nei 100 m piani dai tempi di Wyomia Tyus. A questa vittoria ne aggiunge un'altra con l'oro nella 4×100 m.

Ha vinto il Best Female Track Athlete ESPY Award nel 1994, 2003 e 2004. Ha stabilito la miglior prestazione mondiale stagionale nei 100 hs nel 1993, 1999, 2000, 2002 e 2003.

Progressione[modifica | modifica wikitesto]

100 metri piani[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Risultato Luogo Data Rank. Mond.
2004 11"05 Stati Uniti Eugene 19-6-2004 11ª
2003 11"11 Francia Saint-Denis 24-8-2003 15ª
2002 11"45 Trinidad e Tobago Port of Spain 4-5-2002 104ª
2000 10"99 Stati Uniti Sacramento 14-7-2000 11ª
1999 10"94 Spagna Siviglia 22-8-1999
1997 10"88 Germania Berlino 26-8-1997
1996 10"83 Italia Milano 7-9-1996
1995 11"04 Stati Uniti Long Beach 15-7-1995
1994 11"12 Stati Uniti Knoxville 16-6-1994
1993 10"82 Germania Stoccarda 16-8-1993
Svizzera Losanna 7-7-1993
1992 10"82 Spagna Barcellona 1-8-1992
1991 11"29 Stati Uniti New York 20-7-1991
1988 10"97 Stati Uniti Indianapolis 16-7-1988 11ª
1987 10"98 Germania Est Berlino 21-8-1987
1986 11"12 Stati Uniti Indianapolis 5-6-1986
1985 11"19 Stati Uniti Westwood 4-5-1985 12ª
1984 11"51 Stati Uniti Los Angeles 2-6-1984

100 metri ostacoli[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Risultato Luogo Data Rank. Mond.
2004 12"50 Giamaica Kingston 7-5-2004
2003 12"45 Monaco Monaco 14-9-2003
2002 12"40 Svizzera Losanna 2-7-2002
2001 12"53 Svizzera Zurigo 17-8-2001
2000 12"33 Stati Uniti Sacramento 23-7-2000
1999 12"37 Spagna Siviglia 28-8-1999
1996 12"62 Stati Uniti Atlanta 23-6-1996
1995 12"61 Stati Uniti Sacramento 17-6-1995
1993 12"46 Germania Stoccarda 20-8-1993
1992 12"55 Stati Uniti New Orleans 28-6-1992
1991 12"48 Germania Berlino 10-9-1991
1988 12"61 Stati Uniti Westwood 21-5-1988
1987 13"28 Stati Uniti Corvallis 23-5-1987
1986 13"08 Stati Uniti Indianapolis 5-6-1986
1985 13"16 Stati Uniti Westwood 18-5-1985 11ª
1984 14"32

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
1987 Giochi panamericani Stati Uniti Indianapolis 100 m piani Oro Oro 11"14
1988 Giochi olimpici Corea del Sud Seul 100 m hs Semifinale 13"51
1991 Mondiali Giappone Tokyo 100 m hs Argento Argento 12"63
1992 Giochi olimpici Spagna Barcellona 100 m piani Oro Oro 10"82
100 m hs 12"75
1993 Mondiali indoor Canada Toronto 60 m piani Oro Oro 6"95 Record dei Campionati
Mondiali Germania Stoccarda 100 m piani Oro Oro 10"82 Record dei Campionati
100 m hs Oro Oro 12"46 Record americani
4×100 m Argento Argento 41"49
1995 Mondiali Svezia Göteborg 100 m hs Oro Oro 12"68
1996 Giochi olimpici Stati Uniti Atlanta 100 m piani Oro Oro 10"94
100 m hs 12"66
4×100 m Oro Oro 41"95
1997 Mondiali indoor Francia Parigi 60 m piani Oro Oro 7"06
Mondiali Grecia Atene 4×100 m Oro Oro 41"47 Record dei Campionati
1999 Mondiali indoor Giappone Maebashi 60 m piani Argento Argento 7"02
Mondiali Spagna Siviglia 100 m piani 10"95
100 m hs Oro Oro 12"37 Record mondiale stagionale
2000 Giochi olimpici Australia Sydney 100 m hs Semifinale nf
2001 Mondiali Canada Edmonton 100 m hs Argento Argento 12"54 Record personale stagionale
2003 Mondiali indoor Regno Unito Birmingham 60 m hs Oro Oro 7"81
Mondiali Francia Saint-Denis 100 m piani 11"11 Record personale stagionale
100 m hs Semifinale 12"87
2004 Mondiali indoor Ungheria Budapest 60 m piani Oro Oro 7"08
60 m hs Argento Argento 7"78
Giochi olimpici Grecia Atene 100 m piani Semifinale 11"22
100 m hs Batteria nf

Campionati nazionali[modifica | modifica wikitesto]

  • 10 volte campionessa nazionale dei 100 metri ostacoli (1991, 1992, 1995, 1996, 1999, 2000, 2001, 2002, 2003, 2004)

Coppe e meeting internazionali[modifica | modifica wikitesto]

1996
2000
2002
2003

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN78034215 · LCCN: (ENn95108148