Franco Parenti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Franco Parenti (attore))
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il pianista italiano, vedi Franco Parenti (pianista).
Milla Sannoner, Franco Parenti, Giorgio Albertazzi e Gianna Giachetti nel Don Giovanni di Molière (1967)

Franco Parenti (Milano, 7 dicembre 1921Milano, 28 aprile 1989) è stato un attore, regista e autore televisivo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1940 debutta come attore nella compagnia Merlini-Cialente, nel 1941 fonda il gruppo "Il palcoscenico" con Paolo Grassi, nel 1946 recita nella compagnia Navarrini-Rol. Dal 1947 al 1949 lo troviamo al Piccolo di Milano. Interpreta Moscone nel Il mago dei prodigi di Pedro Calderon de la Barca, Brighella nell'Arlecchino servitore di due padroni di Carlo Goldoni e Milordino ne I giganti della montagna di Luigi Pirandello.

Nel programma domenicale Tira, mola e meseda presso la Radio Rai di Milano con da sinistra a destra : Evelina Sironi, Elena Borgo, Liliana Feldmann, Fausto Tommei, Mario Consiglio, Franco Parenti (1951)

Nel 1948 scrive i suoi primi sketch con Pina Renzi per alcune riviste con Macario e Giorgio De Rege. Nel 1950-1951, lavora alla Rai inventandosi il popolare personaggio di Anacleto. Nel 1952 è in televisione con Mario Landi e Daniele D'Anza, con i quali collabora anche alla stesura dei testi.

La tomba di Franco Parenti al Cimitero Monumentale di Milano

È sepolto sotto il Famedio presso il Cimitero Monumentale di Milano dopo essere stato traslato dal Civico Mausoleo Palanti.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Prosa teatrale[modifica | modifica wikitesto]

Prosa televisiva RAI[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Le teche Rai.
  • Luigi Granetto, "Intervista a Franco Parenti", per il libro Tartufo di Molière, Edizioni Azzurro, Roma 1982.
  • Ilaria Godino, "Teatro: Schemi Riassuntivi, Quadri di Approfondimento", De Agostini, 2011
  • Emanuele Severino, "Il mio ricordo degli eterni" Rizzoli, 2011
  • Paolo Zenoni, "Mercanti e sacerdoti", Apogeo, 2011

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]