Famedio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il famedio è una costruzione o un insieme di costruzioni di pregio, destinata alla sepoltura o alla memoria di personaggi illustri, in quest'ultimo caso con dei cenotafi; costituisce la parte monumentale dei grandi cimiteri cittadini.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il termine, coniato nel 1869[1] dal latino fama, "fama", e aedes, "tempio" (sul modello di cavaedium, "cavedio"), letteralmente significa "tempio della fama".

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Costruito di solito a forma di tempio, il famedio è generalmente posto all'ingresso del cimitero o in posizione di evidenza. Talvolta indica anche il luogo eretto in memoria dei caduti in guerra. Viene in genere destinato alle sepolture di personaggi celebri ed è spesso contiguo alla cappella cimiteriale.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giuseppe Samonà, Famedio, in Enciclopedia Italiana, 1932.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Architettura Portale Architettura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di architettura