Cenotafio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il cenotafio di Dante Alighieri nella Basilica di Santa Croce a Firenze: il poeta è sepolto a Ravenna
Progetto di cenotafio di Newton, veduta dall'esterno
Cenotafio di Palinuro a Caprioli

Un cenotafio è un monumento sepolcrale che viene eretto per ricordare una persona o un gruppo di persone sepolte in altro luogo.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

La parola cenotafio deriva dal greco e significa "tomba vuota"[1] (κενός, kenos, "vuoto" e τάφος, taphos, "tomba").

Esempi di cenotafi[modifica | modifica wikitesto]

Il cenotafio di Maria Callas nel colombario del cimitero parigino del Père Lachaise

In Italia è famoso il cenotafio di Dante Alighieri nella Basilica di Santa Croce a Firenze, cantato da Ugo Foscolo nel carme Dei sepolcri.

A Londra si trova un altro celebre cenotafio, noto semplicemente come The Cenotaph, un monumento dedicato ai caduti delle forze armate britanniche eretto nel 1919.

A Hiroshima nel Parco della Pace si trova un cenotafio per ricordare i morti del bombardamento nucleare subito dalla città.

Un importante esempio di cenotafio, non realizzato perché utopistico, è quello visibile nel Progetto per il Cenotafio di Newton, ideato dall'architetto e teorico neoclassico Étienne-Louis Boullée. Esso presenta una struttura principale di forma sferica adagiata su una base cilindrica a gradoni. La scelta di tale forma viene dal fatto che l'artista voleva ricollegare la forma del monumento funebre agli studi e scoperte compiuti in vita da Isaac Newton.

Possono inoltre essere ricordati:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dizionario dell'arte, pagina 45; Michele Tavola, ed. Alpha Test, anno 2010
  2. ^ Père-Lachaise- 87ème division, case 16258, landrucimetieres.fr. URL consultato il 7 giugno 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità GND: (DE4274028-9