Epatopatia congestizia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Epatopatia congestizia
Congestive hepatopathy high mag.jpg
Microfotografia in un caso di epatopatia congestizia ottenuta tramite biopsia epatica e colorazione con ematossilina eosina
Specialitàgastroenterologia e epatologia
Classificazione e risorse esterne (EN)

L'epatopatia congestizia, nota anche come fegato a noce moscata o congestione epatica passiva cronica, è una disfunzione epatica dovuta ad una congestione venosa, solitamente conseguente a insufficienza cardiaca congestizia. All'esame macroscopico, il parenchima epatico appare "maculato" come un nocciolo di noce moscata grattugiata; le macchie scure rappresentano le venule epatiche dilatate e congestionate e le piccole vene epatiche. Le aree più chiare non sono interessate dal tessuto epatico circostante. Quando grave e persistente, la congestione epatica può portare a fibrosi e quindi alla cirrosi epatica; se la congestione è dovuta a insufficienza cardiaca destra, viene chiamata cirrosi cardiaca.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giallourakis CC, Rosenberg PM, Friedman LS, The liver in heart failure, in Clin Liver Dis, vol. 6, nº 4, 2002, pp. 947–67, viii-ix, DOI:10.1016/S1089-3261(02)00056-9, PMID 12516201.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Medicina