Eziologia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

L'eziologia è la branca della scienza che si occupa di ricercare le cause che provocano certi fenomeni.

Il termine deriva dalla lingua greca (aitia = causa e logos = parola/discorso) ed è utilizzato in medicina, diritto, filosofia, fisica, teologia, biologia e psicologia.

In linea generale, si tratta dello studio e dell'approfondimento sul motivo per cui alcuni eventi o processi si verificano, o addirittura sulle ragioni che si nascondono dietro determinati avvenimenti.

Mitologia e religione[modifica | modifica wikitesto]

Un mito eziologico è un mito nato intorno alla spiegazione del perché di un nome. Per esempio, il nome della località Delfi è spiegato negli Inni omerici, che raccontano come il dio Apollo avesse creato gli abitanti di Creta dal mare, dando loro le sembianze di delfini per farne dei sacerdoti a lui consacrati. In questo caso c'è una reale connessione etimologica tra Delphoi e delphis (delphos significa "utero"), molti altri miti eziologici, invece, sono basati sull'etimologia popolare, come ad esempio il termine "amazzone". Un altro chiaro esempio di eziologia sono i racconti delle Metamorfosi di Ovidio.

I popoli della storia antica erano soliti attribuire la causa o il possibile rimedio di un male del corpo o dell'anima all'opera di una qualche entità spirituale. In varie civiltà orientali, i demoni erano legati a specifiche facoltà o mali dell'essere umano.
Nella tradizione cristiana della Chiesa Cattolica e Ortodossa, per singole malattie, disordini, disfuzioni o disturbi, è associata la preghiera di intercessione rivolta ad uno o più santi (angeli o anime umane), per i quali è attestata una guarigione operata nel corso della vita terrena o dopo la morte.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]