Microfotografia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Una microfotografia d'1 mm de diametro, ca. 1858.[1]

Per microfotografia si intende la riproduzione fotografica fortemente ingrandita (anche 20-30 volte) di un soggetto visibile ad occhio nudo (generalmente documenti, stampe, disegni, pagine di libri o di giornali, opere d'arte).

La microfotografia può avvalersi di due tipi di supporti: il microfilm (in rullo) o la microfiche (pellicola piana).

La microfotografia non va confusa con la fotomicrografia, cioè la fotografia di soggetti non visibili ad occhio nudo, ottenuta mediante una fotocamera collegata ad un microscopio.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Kristi Finefield (June 13th, 2012), "Caught Our Eyes: On the Head of a Pin", Picture This: Library of Congress Prints and Photos

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Fotografia Portale Fotografia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fotografia