Diverticolo di Zenker

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diverticolo di Zenker
ZenkerSchraeg.gif
Specialità gastroenterologia
Classificazione e risorse esterne (EN)
ICD-9-CM 530.6
ICD-10 K22.5
eMedicine 836858

Il diverticolo di Zenker (dal nome del patologo tedesco Friedrich Albert von Zenker) è un diverticolo acquisito del faringe.

È un diverticolo da pulsione, causato da incoordinazione della peristalsi dello sfintere esofageo superiore, con erniazione di mucosa e sottomucosa.
È quindi anatomicamente faringeo ma funzionalmente esofageo.

Si localizza in una porzione muscolare di minor resistenza, il triangolo di Killian, lungo la linea mediana. Si proietta posteriormente, nello spazio prevertebrale, e può raggiungere il terzo inferiore dell'esofago.

Si tratta di un falso diverticolo (non coinvolge tutti gli strati della parete).

Causa disfagia, difficoltà respiratorie, rigurgito, alitosi. Può essere trattato chirurgicamente.

Epidemiologia[modifica | modifica wikitesto]

Il Diverticolo di Zenker colpisce soprattutto gli adulti più anziani. La distribuzione è varia in base la posizione geografica dei soggetti. [1]

Meccanismi e Manifestazione[modifica | modifica wikitesto]

Quando c'è una pressione eccessiva all'interno della faringe inferiore, la parte più debole della parete faringea,essa cede formando un diverticolo che può raggiungere diversi centimetri di diametro.

Più precisamente, mentre i meccanismi di trazione e di propulsione sono stati a lungo considerati i principali fattori che promuovono lo sviluppo del diverticolo di Zenker, attualmente si pensa che il responsabile sia il meccanismo occlusivo : una deglutizione scoordinato, rilassamento muscolare alterato e spasmo del muscolo cricofaringeo portano ad un aumento della pressione all'interno della faringe distale, in modo che la sua parete formi un'ernia attraverso il punto di minor resistenza (noto come triangolo di Killian, situato superiormente al muscolo cricofaringeo ed inferiormente ai muscoli costrittori inferiori). Il risultato è una estroflessione della parete posteriore della faringe, appena sopra l'esofago.[2]

Altri diverticoli esofagei[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ MA Siddiq, S Sood e D Strachan, Pharyngeal pouch (Zenker's diverticulum). in Postgraduate medical journal, vol. 77, nº 910, August 2001, pp. 506-11, PMID 11470929.
  2. ^ van Overbeek JJ, Pathogenesis and methods of treatment of Zenker's diverticulum in Ann. Otol. Rhinol. Laryngol., vol. 112, nº 7, July 2003, pp. 583–93, PMID 12903677.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • F. A. Zenker and Hugo Wilhelm von Ziemssen. Krankheiten des Oesophagus. Leipzig, 1867.
  • W. I. De Courcy Wheeler: Cases of pharyngotomy. London and Dublin, 1887.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]