Gastrite atrofica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

Per gastrite atrofica in campo medico, si intende un processo infiammatorio dello stomaco, che costituisce, a volte, l'evoluzione della gastrite cronica. È definita dalla perdita da ghiandole proprie della mucosa gastrica; È spesso correlata a infezione da H.Pylori[1],meno frequentemente dall'uso cronico di PPI o da reazioni autoimmuni.

Epidemiologia[modifica | modifica wikitesto]

Colpisce maggiormente la popolazione tra i 50 e i 70 anni. La stadiazione prevede 5 stadi caratterizzati da atrofia mucosa crescente. Gli ultimi tre stadi sono associati a rischio di Adenocarcinoma gastrico e richiedono quindi follow-up endoscopico-bioptico per la prevenzione del Carcinoma Gastrico[1].

Sintomatologia[modifica | modifica wikitesto]

Solitamente è asintomatica.

Esami[modifica | modifica wikitesto]

Viene diagnosticata attraverso l'endoscopia con prelievi bioptici.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Giannakis M, Chen SL, Karam SM, Engstrand L, Gordon JI, Helicobacter pylori evolution during progression from chronic atrophic gastritis to gastric cancer and its impact on gastric stem cells, in Proc. Natl. Acad. Sci. U.S.A., vol. 105, nº 11, March 2008, pp. 4358–63, DOI:10.1073/pnas.0800668105, PMC 2393758, PMID 18332421.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Joseph C. Segen, Concise Dictionary of Modern Medicine, New York, McGraw-Hill, 2006, ISBN 978-88-386-3917-3.
  • Douglas M. Anderson, A. Elliot Michelle, Mosby’s medical, nursing, & Allied Health Dictionary sesta edizione, New York, Piccin, 2004, ISBN 88-299-1716-8.
  • Manuale di Gastroenterologia, editrice gastroenterologia italiana, 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina