Emiliano Rigoni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Emiliano Rigoni
Emiliano Rigoni 2019.jpg
Rigoni con lo Zenit San Pietroburgo nel 2019
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 180 cm
Peso 70 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra San Paolo
Carriera
Giovanili
????-2013Belgrano
Squadre di club1
2013-2016Belgrano73 (8)
2016-2017Independiente46 (15)
2017-2018 Zenit San Pietroburgo18 (0)
2018-2019Atalanta12 (3)
2019 Zenit San Pietroburgo22 (3)
2019-2020Sampdoria8 (0)
2020 Zenit San Pietroburgo19 (1)
2020-2021Elche23 (1)
2021-San Paolo12 (2)
Nazionale
2017Argentina Argentina2 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 9 giugno 2021

Emiliano Ariel Rigoni (Colonia Caroya, 4 febbraio 1993) è un calciatore argentino, attaccante del San Paolo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È in possesso anche del passaporto italiano per via delle sue origini.[1]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

È un calciatore versatile, fa della tecnica individuale e della velocità le sue armi migliori, ambidestro di piede, che gioca prevalentemente come ala destra offensiva.[2] Dotato di buona velocità, spesso parte dalla fascia per poi tagliare il campo e concludere in porta.[2]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto calcisticamente nelle giovanili del Belgrano, fa il suo esordio nel campionato argentino il 4 agosto 2013, nella partita persa 3-0 contro il Lanús.

Il 15 gennaio 2016 passa all'Independiente. Il 7 febbraio all'esordio in campionato segna la rete decisiva nella vittoria dell'Independiente, contro la sua ex squadra il Belgrano[3][4].

Il 23 agosto 2017 passa allo Zenit San Pietroburgo per una cifra attorno ai 9 milioni di euro, firmando un contratto quadriennale[5]; il 19 ottobre seguente realizza una tripletta in Europa League contro il Rosenborg.

Dopo avere totalizzato 6 reti in 30 presenze coi russi,[2] il 17 agosto 2018 passa all'Atalanta in prestito oneroso con diritto di riscatto,[6] fissato a 15 milioni di euro.[7] All'esordio con i bergamaschi, il successivo 27 agosto, realizza una doppietta nella partita pareggiata per 3-3 sul campo della Roma.[8] Dopo un'ottima partenza, viene impiegato con sempre minor frequenza da Gasperini, che nel mese di dicembre lo metta ai margini della rosa; il 15 gennaio 2019 viene annunciato il suo ritorno allo Zenit San Pietroburgo.[9][10] Avendo giocato 45' minuti il precedente 9 agosto 2018 con la maglia del club russo, l'esterno aveva mercato soltanto in MLS, Brasile e Cina (a causa del regolamento FIFA che non consente di vestire più di due maglie nella stessa stagione) oltre che allo Zenit San Pietroburgo.[11]

Il 2 settembre 2019 viene acquistato dalla Sampdoria con la formula del prestito annuale.[12]

Tuttavia alla Sampdoria Rigoni delude venendo relegato ai margini della rosa,[13][14] quindi (dopo 9 presenze complessive) il 2 febbraio 2020 il prestito viene rescisso e fa ritorno allo Zenit.[15][16]

Il 5 ottobre 2020 viene ceduto nuovamente in prestito, questa volta agli spagnoli dell'Elche.[17][18] Il 24 maggio 2021 viene acquistato dal San Paolo, con cui firma un triennale.[19][20]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nel settembre 2017 viene convocato per la prima volta nella nazionale argentina dal CT. Jorge Sampaoli. Il 5 ottobre seguente fa il suo debutto in maglia albiceleste nella partita valida per la qualificazione ai Mondiali Russia 2018, giocata contro il Perù, entrando al 46º al posto di Ángel Di María.[21]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate all'8 luglio 2020.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2013-2014 Argentina Belgrano PD 26 1 CA 1 0 - - - - - - 27 1
2014-2015 PD 47 7 CA 1 0 CS 1 0 - - - 49 7
Totale Belgrano 73 8 2 0 1 0 - - 76 8
2015-2016 Argentina Independiente PD 16 4 CA 2 0 CS 4 1 - - - 22 5
2016-2017 PD 30 11 CA 0 0 CS 4 1 - - - 34 12
Totale Independiente 46 15 2 0 8 2 - - 56 17
2017-2018 Russia Zenit PL 17 0 KR 1 0 UEL 10 6 - - - 28 6
ago. 2018 PL 1 0 KR 0 0 UEL 1[22] 0 - - - 2 0
2018-gen. 2019 Italia Atalanta A 12 3 CI 0 0 UEL 0 0 - - - 12 3
gen.-giu. 2019 Russia Zenit PL 16 3 KR 0 0 UEL 0 0 - - - 16 3
lug.-set. 2019 PL 6 0 KR 0 0 UCL 0 0 SR 1 0 7 0
Totale Zenit 40 3 1 0 11 6 1 0 53 9
2019-gen. 2020 Italia Sampdoria A 8 0 CI 1 0 - - - - - - 9 0
Totale carriera 179 29 1 0 20 8 1 0 207 37

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Argentina
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
5-10-2017 Buenos Aires Argentina Argentina 0 – 0 Perù Perù Qual. Mondiali 2018 - Ingresso al 46’ 46’
14-11-2017 Krasnodar Argentina Argentina 2 – 4 Nigeria Nigeria Amichevole - Ingresso al 76’ 76’
Totale Presenze 2 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Zenit: 2019-2020
Zenit: 2019-2020
Zenit: 2020

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rigoni, 11 gol nell'Independiente: scopriamo l'argentino seguito dalla Fiorentina, su corrieredellosport.it. URL consultato il 3 dicembre 2018.
  2. ^ a b c Atalanta, Rigoni l'arma in più di Gasperini, su foxsports.it, 28 agosto 2018. URL consultato il 3 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale il 3 febbraio 2020).
  3. ^ EMILIANO RIGONI, UN NUOVO ARGENTINO ALLA CORTE DI MANCINI, su mondofutbol.com.
  4. ^ UFFICIALE: Independiente, acquistato Emiliano Rigoni dal Belgrano, su tuttomercatoweb.com.
  5. ^ Zenit, UFFICIALE: Rigoni alla corte di Mancini, su calciomercato.com.
  6. ^ Emiliano Rigoni all'Atalanta, su atalanta.it, 17 agosto 2018. URL consultato il 17 agosto 2018 (archiviato dall'url originale il 17 agosto 2018).
  7. ^ L'agente di Rigoni in Italia: le cifre dell'affare, su tuttomercatoweb.com.
  8. ^ Fabrizio Bocca, Le crepe della Roma un'altra antiJuve tra paura e riscatto, in la Repubblica, 28 agosto 2018, p. 38.
  9. ^ Rigoni torna allo Zenit San Pietroburgo, su atalanta.it, 15 gennaio 2019. URL consultato il 6 ottobre 2020.
  10. ^ Raimondo De Magistris, UFFICIALE: Atalanta, Emiliano Rigoni torna allo Zenit San Pietroburgo, in tuttomercatoweb.com, 14 gennaio 2019.
  11. ^ Lorenzo Di Benedetto, Atalanta, Rigoni vicinissimo al ritorno allo Zenit San Pietroburgo, in tuttomercatoweb.com, 7 gennaio 2019.
  12. ^ (EN) Emiliano Rigoni will spend the season at Sampdoria, su en.fc-zenit.ru. URL consultato il 2 settembre 2019.
  13. ^ Fine dell'avventura alla Sampdoria: è ufficiale, Rigoni torna allo Zenit, su goal.com. URL consultato il 3 febbraio 2020.
  14. ^ L'avventura blucerchiata di Rigoni è già finita, a gennaio tornerà allo Zenit, su telenord.it. URL consultato il 3 febbraio 2020.
  15. ^ Risoluzione dell'accordo temporaneo: Rigoni torna allo Zenit, su sampdoria.it, 1º febbraio 2020. URL consultato il 3 febbraio 2020.
  16. ^ (EN) Emiliano Rigoni returns to Zenit, su en.fc-zenit.ru. URL consultato il 3 febbraio 2020.
  17. ^ (EN) Emiliano Rigoni leaves Zenit for Spain, su en.fc-zenit.ru. URL consultato il 6 ottobre 2020.
  18. ^ (ES) Emiliano Rigoni, undécimo fichaje del Elche CF, su elchecf.es. URL consultato il 6 ottobre 2020.
  19. ^ (ES) OFICIAL, su elchecf.es. URL consultato il 9 giugno 2021.
  20. ^ (PT) Atacante argentino Emiliano Rigoni chega ao Tricolor, su saopaulofc.net. URL consultato il 9 giugno 2021.
  21. ^ (ES) Emiliano Rigoni debutó con la Selección, su fm-comunicar.com.ar, 5 ottobre 2017. URL consultato il 3 febbraio 2020.
  22. ^ 1 presenza nei play-off

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]