Edema cerebrale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni qui riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. Questa voce ha solo scopo illustrativo e non sostituisce il parere di un medico: leggi le avvertenze.
Edema cerebrale
CT brain tumor.jpg
Immagine TC di un edema cerebrale (l'area più scura)
Codici di classificazione
ICD-9-CM (EN) 348.5
ICD-10 (EN) G93.6

L'edema cerebrale consiste in una grave alterazione del sistema nervoso centrale dovuta a un rapido rigonfiamento del tessuto cerebrale.

Eziologia[modifica | modifica sorgente]

L'edema può essere causato da molti fattori, come trauma cranico, reazione allergica, ictus, arresto cardiaco, tumori maligni a rapida crescita (in età pediatrica, caso frequente è il medulloblastoma).

L'edema è una delle cause di morte, sia umana sia animale in genere, che sopravviene in seguito a prolungato soggiorno in ambienti a elevata temperatura, come zone aride sia secche sia umide, deserti, e all'interno delle automobili al sole così come nel mal di montagna.

Fisiopatologia[modifica | modifica sorgente]

Le lesioni che alterano la barriera ematoencefalica provocano un rapido rigonfiamento del tessuto cerebrale.

Classificazione[modifica | modifica sorgente]

L'edema cerebrale può essere classificato come vasogenico e citotossico e interstiziale.

Edema vasogenico[modifica | modifica sorgente]

L'edema vasogenico si forma in prossimità della massa tumorale ed è dovuto a un aumento della permeabilità delle cellule capillari endoteliali per cui il plasma fuoriesce negli spazi extracellulari. Esso è limitato alla sostanza bianca cerebrale.

Può essere diagnosticato con una TAC o una RMN cerebrale.

Edema citotossico[modifica | modifica sorgente]

L'edema citotossico è dovuto a un danno ipossico in seguito al quale tutti gli elementi cellulari (neuroni e glia) assorbono liquidi e si rigonfiano.

Edema interstiziale[modifica | modifica sorgente]

L'edema interstiziale si forma per lo spostamento di liquor dai ventricoli cerebrali verso l'interstizio periventricolare a causa dell'ostruzione al drenaggio del liquido stesso (idrocefalo ostruttivo)

Clinica[modifica | modifica sorgente]

I sintomi di edema cerebrale includono mal di testa, vomito, calo della vista, stato confusionale, disturbi di memoria e coma.

Trattamento[modifica | modifica sorgente]

La terapia consiste nella somministrazione parenterale di soluzioni ipertoniche (mannitolo, glicerolo) che richiamano acqua dal tessuto cerebrale al plasma riducendo il volume cerebrale. Nessuno di questi agenti agisce sull'edema vasogenico focale. Inoltre hanno solo un effetto di breve durata (alcune ore). L'uso di corticosteroidi (es: desametasone) ha effetto positivo sull'edema associato a tumore o a trauma cranico.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Adams R. e Victor M, "Principi di neurologia", Mc Graw Hill Ed,1994
medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina