Sindrome di Foville

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Sindrome di Foville
Pons section at facial colliculus.png
Ponte di Varolio
Specialitàneurologia
Classificazione e risorse esterne (EN)
ICD-9-CM344.89
ICD-10G46.3
MeSHD020526

La sindrome di Foville (o sindrome pontina tegmentale) è una condizione medica causata dal blocco dei rami dell'arteria basilare che portano sangue aella regione del tronco cerebrale, nota come Ponte di Varolio.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

La sindrome di Foville è stata inizialmente descritta, nel 1859, da Achille-Louis-François Foville, un medico francese.[1]

Presentazione[modifica | modifica wikitesto]

Questa condizione comporta:

  • paralisi omolaterale del VI e VII nervo cranico
  • paralisi dei movimenti coniugati dello sguardo laterale, per coinvolgimento del fascicolo longitudinale mediale
  • deficit sensibilità termodolorifiche agli arti controlaterali, per interessamento del fascio spinotalamico
  • deficit sensibilità termodolorifiche omolaterali facciali per interessamento del V
  • atassia omolaterale, per coinvolgimento del peduncolo cerebellare

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ ALF Foville, Note sur une paralysie peu connue de certains muscles de l’oeil, et sa liaison avec quelques points de l’anatomie de la physiologie de la protubérance annulaire, in Gazette hebdomadaire de médecine et de chirurgie, vol. 6, 1859, pp. 146.
Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina