Sindrome di Millard-Gubler

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Sindrome di Millard-Gubler
Specialitàneurologia
Classificazione e risorse esterne (EN)
ICD-9-CM344.89
ICD-10G46.3
eMedicine324386
Sinonimi
Sindrome pontina ventrale caudale
Auguste Louis Jules Millard
Adolphe-Marie Gubler

La sindrome di Millard-Gubler o sindrome pontina ventrale caudale è un'entità sindromica dovuta ad una lesione della porzione anteriore (ventrale) del terzo inferiore del ponte.

Eziologia e patogenesi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Ponte di Varolio.

Benché si riconosca una causa vascolare (rara) dovuta alla trombosi o all'embolismo dei rami perforanti pontini provenienti dall'arteria basilare, la causa più frequente della sindrome di Millard-Gubler è una neoplasia che comprime od invade la porzione antero-caudale del ponte.

Profilo clinico[modifica | modifica wikitesto]

La sindrome di Millard-Gubler è un sindrome alterna. In questo senso si riconoscono:

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • C. Loeb, E. Favale, Neurologia di Fazio Loeb, Roma, Società Editrice Universo, 2003, ISBN 88-87753-73-3.
  • B. Bergamasco, R. Mutani, La neurologia di Bergamini, Torino, Cortina, 2007, ISBN 88-8239-120-5.
  • Allan H. Ropper, Robert H. Brown, Adams & Victor - Principi di neurologia, Milano - New York, McGraw-Hill Companies, 2006, ISBN 88-386-3909-4.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina