Ariane 5

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ariane 5
Ariane 5 (mock-up).jpg
Modello in scala reale di un Ariane 5
Informazioni
FunzioneLanciatore pesante
ProduttoreAirbus Defence and Space
Nazione di origineUnione europea Unione europea
Costo per lancio150-200 milioni di euro[1] (2014)
Dimensioni
Altezza46 - 52 m
Diametro5,4 m
Massa777000 kg
Stadi2
Capacità
Carico utile verso orbita terrestre bassa16000 kg (G)

oltre 20000 kg (ES)

Carico utile verso
GTO
6950 kg (G)

6950 kg (G+)
6100 kg (GS)
10865 kg (ECA)

Cronologia dei lanci
StatoIn servizio
Basi di lancioCentre spatial guyanais
Lanci totaliTotali: 115
  • 16 (G)
  • 3 (G+)
  • 6 (GS)
  • 82 (ECA)
  • 8 (ES)
SuccessiTotali: 110
  • 13 (G)
  • 3 (G+)
  • 6 (GS)
  • 80 (ECA)
  • 8 (ES)
FallimentiTotali: 2
  • 1 (G)
  • 1 (ECA)
Fallimenti parzialiTotali: 3
  • 2 (G)
  • 1 (ECA)
Volo inauguraleG: 4 giugno 1996
G+: 2 marzo 2004
GS: 11 agosto 2005
ECA: 11 dicembre 2002
ES: 9 marzo 2008
Volo conclusivoG: 27 settembre 2003

G+: 18 dicembre 2004
GS: 18 dicembre 2009
ES: 25 luglio 2018

Primo satelliteCluster
Carichi notevoliRosetta
Automated Transfer Vehicle
Telescopio spaziale Herschel
Planck
Telescopio spaziale James Webb
Razzi ausiliari (G, G+) - EAP P238
Nº razzi ausiliari2
PropulsoriP238
Spinta6650 kN x2
Tempo di accensione130 s
PropellenteHTPB
Razzi ausiliari (GS, ECA, ES) - EAP P241
Nº razzi ausiliari2
PropulsoriP241
Spinta7080 kN x2
Tempo di accensione140 s
PropellenteHTPB
1º stadio (G, G+, GS) – EPC H158
Propulsorix1 Vulcain 1 (G, G+)
x1 Vulcain 1B (GS)
Spinta1015 kN (nel vuoto) (228000 lbf)
Impulso specifico440 s (nel vuoto)
Tempo di accensione605 s
PropellenteLH2/LOX
1º stadio (ECA, ES) – EPC H173
Propulsorix1 Vulcain 2
Spinta960 kN (livello del mare)
1390 kN (nel vuoto) (310000 lbf)
Impulso specifico310 s (livello del mare)
432 s (nel vuoto)
Tempo di accensione540 s
PropellenteLH2/LOX
2º stadio (G) – EPS L9.7
Propulsorix1 Aestus
Spinta27 kN (6100 lbf)
Impulso specifico324 s
Tempo di accensione1110 s
PropellenteMMH/N2O4
2º stadio (G+, GS, ES) – EPS L10
Propulsorix1 Aestus
Spinta27 kN (6100 lbf)
Impulso specifico324 s
Tempo di accensione1170 s
PropellenteMMH/N2O4
2º stadio (ECA) – EPS ESC-A
Propulsorix1 HM7B
Spinta67 kN (15000 lbf)
Impulso specifico446 s
Tempo di accensione945 s
PropellenteLH2/LOX

Ariane 5 è un lanciatore sviluppato e costruito sotto autorizzazione dell'Agenzia Spaziale Europea (ESA) dalla EADS SPACE Transportation, il contrattista principale nonché capofila di molti subappaltatori. Le operazioni di lancio e di marketing sono gestite dalla Arianespace, una sussidiaria dell'ESA che utilizza come base di lancio il centre spatial guyanais a Kourou nella Guyana francese.

Succede al razzo Ariane 4, sebbene non vi derivi direttamente. Lo sviluppo del lanciatore è durato dieci anni ed è costato 7 miliardi di euro. L'ESA inizialmente sviluppò l'Ariane 5 come lanciatore per il mini shuttle europeo Hermes, ma quando il progetto dell'Hermes venne accantonato si decise di trasformare il lanciatore in un razzo prettamente commerciale.

L'utilizzo primario del Ariane 5 è il posizionamento in orbita geostazionaria dei satelliti. Due satelliti possono essere caricati utilizzando il caricatore Sylda. Si possono caricare anche tre satelliti, se di peso e dimensioni abbastanza ridotte. Fino a otto carichi secondari possono essere trasportati, principalmente piccoli carichi con esperimenti o microsatelliti che vengono caricati con il caricatore ASAP (Ariane Structure for Auxiliary Payloads).

Componenti[modifica | modifica wikitesto]

Lo stadio criogenico primario dell'Ariane è l'H158 (H173 per Ariane 5 ECA) e viene chiamato EPC (Étage Principal Cryotechnique/Primo stadio criogenico). Consiste in un grande serbatoio contenente due compartimenti. Il primo è riempito di ossigeno liquido e il secondo di idrogeno liquido. Questi propellenti vengono utilizzati dai motori Vulcain.[2]

Attaccati ai lati del serbatoio si trovano i due razzi a propellente solido P238 (P241 per Ariane 5 ECA). Questi razzi vengono sganciati durante il volo e ritornano a terra grazie a dei paracadute, similmente ai booster a propellente solido (SRB, solid rocket boosters) del primo stadio dello Space Shuttle. Possono essere recuperati per essere esaminati ma non sono riutilizzabili.

Il secondo stadio è montato in testa al serbatoio e prima del carico utile. L'Ariane 5G utilizza il EPS (Étage à Propergols Stockables/Stadio a propellente immagazzinabile), che è alimentato a MMH e tetrossido di diazoto, mentre l'Ariane 5 ECA utilizza l'ESC (Étage Supérieur Cryotechnique/Stadio superiore criogenico), che è alimentato a idrogeno e ossigeno liquido. Il carico utile e le apparecchiature superiori sono protette da un guscio che si divide una volta che si è raggiunta una sufficiente altitudine.

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

La versione originale del razzo si chiamava Ariane 5G (Generic) e aveva una massa di 746 t. Era in grado di trasportare in orbita di trasferimento geostazionaria (GTO) 6000 kg e in orbita eliosincrona (SSO) 9500 kg.[3]

Ariane 5G+ (Generic Plus) ha introdotto diverse modifiche, come ugelli di scarico dei booster EAP più leggeri, dei due sebarbatoi della MMH con una capienza aumentata di 300 kg e una nuova struttura in materiali compositi del compatimento del carico utile. La variante G+ poteva lanciare in orbita di trasferimento geostazionaria 150 kg di carico in più.[4] Nell'anno 2004 è stato utilizzato tre volte e è stato sostituito dalla variante GS che utilizza 5 razzi a propellente solido del modello ECA.

Ariane 5 GS, derivata dalla versione G, è stata utilizzata al termine dei lanci della serie G+. Questa versione introduceva altre modifiche come una maggiore quantità di propellente nei booster EAP.[5]. La massa del lanciatore in questa versione era di 750 t ed era in grado di portare un carico di 6700 kg in orbita di trasferimento geostazionaria (GTO).

Ariane 5 ECA (Evolved Cryogenic, model A) è la variante con il massimo carico utile. È in grado di lanciare 10000 kg in GTO con due satelliti o 10500 kg con un singolo satellite. Questa variante utilizza il nuovo motore per il primo stadio Vulcain 2 e l'ESC-A come secondo stadio, alimentato da un motore HM-7B pesante 4540 kg e trasportante 14900 kg di propellente criogenico. Questo secondo stadio veniva usato precedentemente come terzo stadio del razzo Ariane 4. Nella variante ECA utilizza dei serbatoi modificati e accorciati per farli rientrare nello stadio. La nuova versione del Vulcain utilizza ugelli più lunghi e fornisce un ciclo molto più efficiente con il denso propellente utilizzato. Il nuovo motore ha richiesto delle modifiche al serbatoio del primo stadio. I razzi a propellente solido utilizzano un nuovo tipo di collegamento che permette di racchiudere più propellente.

Ariane 5 ES (Evolution Storable) era la versione progettata per il lancio dell'Automated Transfer Vehicle (ATV). Consisteva nel miglioramento del motore Vulcain 2 per il primo stadio e nella sostituzione del secondo stadio ESC-A con lo uno stadio EPS della versione GS in grado di essere riacceso in orbita. È stata utilizzata per portare l'Automated Transfer Vehicle (ATV) in un'orbita terrestre bassa (LEO) circolare con altezza di 260 km e inclinazione di 51,6°. Oltre alle missioni ATV, la versione ES è stata impiegata tre volte per lanciare i satelliti Galileo.

Ariane 5 ME (Mid-life Evolution) era una versione in sviluppo fino al 2014, quando i fondi sono stati spostati sullo sviluppo dell'Ariane 6.

Sviluppi futuri[modifica | modifica wikitesto]

Ariane 5 ECB venne previsto per essere dotato di uno stadio superiore dotato del nuovo motore Vinci, un motore a ciclo espanso. La capacità di trasferimento in orbita geostazionaria si sarebbe innalzata fino a 12 000 kg ma il progetto venne bloccato per dei tagli al budget. Il progetto venne definitivamente cancellato nel maggio del 2005 per una mancanza di mercato per lanciatori di questo tipo. Il motore Vinci che doveva alimentare lo stadio superiore è tuttora in sviluppo sebbene molto lentamente.

Considerando che l'unica significativa differenza tra il modello ECA ed il modello ECB è il motore dello stadio superiore si può presumere che in futuro un nuovo modello dotato di maggior capacità di carico sarà disponibile. Nel 2012 il progetto ECB venne ripreso con il nome di Ariane 5 ME (Mid-life Evolution), fortemente sostenuto dalla Germania. La CNES invece insisteva nel progettare un lanciatore tutto nuovo, l'Ariane 6. L'ESA ha cominciato quindi degli studi per scegliere il vettore da sviluppare, e alla fine, nel novembre 2014, ha vinto la CNES. Quindi non sono previste nuove versioni dell'Ariane 5 fino all'entrata in servizio dell'Ariane 6, nel 2023.[6]

Storia dei lanci[modifica | modifica wikitesto]

Ariane 5 lancia la sonda Rosetta il 2 marzo 2004.

Il primo volo dell'Ariane 5 (VA-88) svoltosi il 4 giugno 1996 fallì e il razzo si autodistrusse dopo 40 secondi dal lancio per via di un malfunzionamento del software di controllo, generato da uno dei più famosi bug della storia. Un dato a 64 bit in virgola mobile, che rappresentava la velocità orizzontale rispetto alla piattaforma di lancio, venne convertito in un intero a 16 bit con segno, questa operazione causò una trap del processore (operazione errata): il numero in virgola mobile era troppo grande per poter essere rappresentato con un intero a 16 bit. Motivi di efficienza avevano spinto i progettisti a disabilitare il controllo software (scritto in Ada) sulle trap, anche se altre conversioni simili nel codice erano corrette. Questo errore scatenò una reazione a catena che causò poi la deviazione distruttiva del razzo a causa delle enormi forze aerodinamiche. Fu necessario quasi un anno e mezzo per capire quale fosse stato il malfunzionamento che aveva portato alla distruzione del razzo.

Il secondo volo di test L502 si svolse il 30 ottobre 1997 e fu un parziale fallimento: l'ugello del Vulcain produsse una vibrazione pericolosa che causò lo spegnimento del motore; gli stadi successivi lavorarono correttamente portando in orbita il carico ma non raggiungendo l'altezza prevista.

Il lancio seguente avvenuto il 21 ottobre 1998 fu un successo e il primo lancio commerciale avvenne il 10 dicembre 1999 con il lancio dell'osservatorio a raggi X XMM-Newton.

Un altro fallimento parziale si è avuto il 12 luglio 2001 quando il razzo pose in un'orbita errata due satelliti; i satelliti si trovavano a metà dell'altezza prevista per l'orbita geostazionaria. Il satellite di telecomunicazioni Artemis dell'ESA, utilizzando il suo motore sperimentale a ioni, raggiunse l'orbita corretta il 31 gennaio 2003.

Il lancio successivo si svolse il 1º marzo 2002 quando il satellite Envisat venne lanciato correttamente in un'orbita di 800 km. Era l'undicesimo lancio dell'Ariane 5 e rappresentava il massimo carico mai trasportato dal progetto, 8500 kg.

Ariane 5 durante il lancio 165.

Il primo lancio della variante ECA avvenne l'11 dicembre 2002 e fu un fallimento per via di un problema al gruppo di motori principali che mandò il razzo fuori strada, forzando il sistema all'autodistruzione tre minuti dopo il lancio. I due satelliti per telecomunicazioni (Stentor e Hot Bird 7), del valore di circa 630 milioni di euro, andarono distrutti. Il guasto venne prodotto dalla rottura di un tubo contenente refrigerante, cosa che causò il surriscaldamento degli ugelli. Dopo questo incidente Arianespace ritardò la prevista missione Rosetta che doveva partire nel gennaio del 2003. La missione venne spostata al 26 febbraio 2003 ma in seguito venne spostata al marzo 2004 per via di alcuni difetti minori riscontrati nella gommapiuma che protegge i serbatoi criogenici dell'Ariane 5.

Il 27 settembre 2003 l'ultimo Ariane 5 G lanciò tre satelliti (Inclusa SMART-1, la prima sonda lunare di costruzione europea) nel volo 162. Il 18 luglio 2004 Ariane 5 G+ ha trasportato il pesante satellite di telecomunicazioni Anik F2 dal peso di 6 000 kg.

Il primo lancio corretto dell'Ariane 5 ECA è avvenuto il 12 febbraio 2005. Il carico consisteva nel satellite militare per telecomunicazioni XTAR-EUR, nel piccolo satellite SLOSHSAT per uso scientifico e nel MaqSat B2 un simulatore di carico. Il lancio era inizialmente previsto per l'ottobre 2004 ma delle verifiche addizionali e un lancio richiesto dai militari (il satellite Helios 2A) hanno costretto a posticipare il lancio.

L'11 agosto 2005 avvenne il primo volo della versione GS (con i razzi ausiliari EAP P241), nel quale l'Ariane 5 portò in orbita il satellite Thaicom 4, con una massa di 6505 kg, il carico più pesante lanciato fino ad allora.[7] Il 16 novembre dello stesso anno, nel terzo lancio della variante ECA, vennero portati in orbita i due satelliti Spaceway F2 di DirecTV e Telkom-2 di PT Telekomunikasi, per un totale di 8000 kg, stabilendo il record per il carico doppio più pesante. Il 27 maggio 2006, un lanciatore ECA segnò un nuovo record di carico, con i satelliti Thaicom 5 e Eutelsat 113 West A, che totalizzavano una massa di 8200 kg.[8] Quest'ultimo primato è stato superato il 4 maggio 2007, quando l'Ariane 5 ECA portò in orbita i satelliti per telecomunicazioni Astra 1L e Galaxy 17, che assieme raggiungevano una massa di 8605 kg, con una massa totale del carico di 9402 kg.[9] Il record fu nuovamente superato nel lancio dell'11 novembre, quando la variante ECA portò in orbita i satelliti Skynet 5B e Star One C1, con una massa complessiva di 9535 kg.[10]

Il 9 marzo 2008 venne utilizzata per la prima volta la versione ES, che portò in orbita la navetta ATV chiamata ATV-001 Jules Verne. L'ATV, il carico utile più pesante mai lanciato da un razzo europeo, trasportò rifornimenti alla stazione spaziale internazionale come propellente, acqua, aria, componenti di ricambio ed esperimenti scientifici. Questa missione è stata la prima in cui lo stadio superiore con propulsore Aestus è stato spento e successivamente riacceso, mentre il propulsore HM7-B dello stadio superiore della variante ECA non possiede questa capacità.

Il 1 luglio 2009, un Ariane 5 ECA lanciò in orbita il satellite TerreStar-1 (successivamente rinominato EchoStar T1) che allora, con una massa di 6910 kg, era il più grande satellite commerciale per telecomunicazioni mai costruito.[11]. Questo primato venne superato a luglio 2018 dal lancio di un Falcon 9 che portò in orbita il satellite Telstar 19V, del peso di 7080 kg, che tuttavia fu inserito in un'orbita a minore energia rispetto a quella di trasferimento in orbita geostazionaria (GTO) con un apogeo iniziale di circa 17900 km.[12]

A partire dal lancio VA-253 del 15 agosto 2020 l'Ariane 5 venne per aumentare la capacità di carico di circa 85 kg, tramite l'impiego di un compartimento dell'avionica e del sistema di guida più leggero e grazie ad una modifica alla carenatura di carico utile richiesta per il lancio del telescopio spaziale James Webb. In questa missione venne anche aggiornato il sistema di posizionamento per poter utilizzare i satelliti Galileo[13]

Il 25 dicembre 2021 il telescopio spaziale James Webb fu lanciato verso un'orbita halo attorno al punto di Lagrange L2[14]. La precisione dell'Ariane 5 ha permesso di risparmiare il propellente del telescopio spaziale necessario per mantenere la posizione dello stesso, e di conseguenza di raddoppiare la sua vita operativa.[14][15]

Lanci[modifica | modifica wikitesto]

Volo N° Data e Ora (UTC) Numero seriale Carico utile Orbita Cliente Massa del carico utile Esito missione
1 4 giugno 1996
12:34
V-88
Ariane 5 G 501
Cluster (4 satelliti) HEO ESA 1200 kg Fallito
Il carico trasportato era una costellazione di quattro satelliti per lo studio della magnetosfera terrestre. Poco dopo il lancio, ad una altezza di 3,5 km, gli ugelli si sono orientati in modo da inclinare improvvisamente il vettore. Il carico aerodinamico ha quindi causato il suo cedimento, e i sistemi di sicurezza interni hanno attivato l'autodistruzione.[16] Le indagini sull'incidente hanno determinato che la causa era dovuta ad un bug del software[17][18] Nel 1997 l'agenzia europea ha deciso di costruire altri quattro satelliti identici che sono stati lanciati in coppie a luglio e agosto 2000.
2 30 ottobre 1997
13:43
V-101
Ariane 5 G 502
MaqSat-H/TEAMSAT
MaqSat-B
YES
GTO 2290 kg (MaqSat-H/TEAMSAT)
2340 kg (MaqSat-B)[19]
Parziale fallimento
MaqSat-H/TEAMSAT e MaqSat-B erano due satelliti mockup e avevano lo scopo di simulare la presenza di un vero satellite. Possedevano strumenti per la raccolta di dati come accelerazioni, vibrazioni, shock e rumore acustico durante i primi quattro minuti dopo il decollo. YES era un satellite sperimentale contenente diversi esperimenti sviluppati da studenti e ingegneri di varie nazioni europee.[19] Il lanciatore ha raggiunto un'orbita più bassa del previsto a causa dello spegnimento prematuro del propulsore del primo stadio.[20]
3 21 ottobre 1998
16:37
V-112
Ariane 5 G 503
MaqSat 3
ARD
GTO ESA ~2600 kg (MaqSat 3)
2722 kg (ARD)[21]
Riuscito
MaqSat 3 era un satellite mockup usato per simulare la presenza di un vero satellite. L'Advanced Reentry Demonstrator (ARD) era un veicolo suborbitale sperimentale per la validazione delle tecnologie relative al rientro atmosferico come i materiali per lo scudo termico.[21] Giunto ad una altezza di 830 km, l'ARD ha effettuato un rientro atmosferico ed è ammarato nell'oceano Pacifico. L'ESA ha successivamente sviluppato un altro dimostratore tecnologico chiamato Intermediate eXperimental Vehicle (IVX). Le tecnologie di ARD e IVX sono state impiegate nello sviluppo del veicolo chiamato Space Rider, uno spazioplano europeo.
4 10 dicembre 1999
14:32
V-119
Ariane 5 G 504
XMM-Newton HEO ESA 3800 kg Riuscito
XMM-Newton è un telescopio spaziale a raggi X dell'agenzia spaziale europea in grado di rilevare fotoni con energie comprese tra 0,1 e 12 keV.
5 21 marzo 2000
23:28
V-128
Ariane 5 G 505
INSAT-3B
AsiaStar
GTO INSAT
1worldspace
~5800 kg Riuscito
INSAT-3B è un satellite per le telecomunicazioni indiano appartenente alla costellazione Indian National Satellite System, il primo di una costellazione di cinque satelliti. AsiaStar è un satellite per le telecomunicazioni operato da 1worldspace
6 14 settembre 2000
22:54
V-130
Ariane 5 G 506
Astra 2B
AMC-7
GTO Société Européenne des Satellites (SES S.A.)
SES S.A.
~4700 kg Riuscito
Astra 2B è un satellite per le telecomunicazioni della Société Européenne des Satellites, ora SES S.A. AMC-7 è un satellite per le telecomunicazioni di SES S.A.
7 16 novembre 2000
01:07
V-135
Ariane 5 G 507
PanAmSat-1R (Intelsat 1R)
Amsat-P3D (AMSAT-OSCAR 40)
STRV 1C, STRV 1D
GTO PanAmSat (Intelsat)
AMASAT
Defence Research Agency
~6600 kg Riuscito
PanAmSat-1R è un satellite per le telecomunicazioni in banda C e in banda Ku. Dopo l'acquisizione, Intelsat ha successivamente modificato il nome in Intelsat 1R. Amsat-P3D, noto anche come Phase 3D e AMSAT-OSCAR 40 è un satellite per radioamatori. I satelliti STRV (Space Technology Research Vehicle) 1C e 1D erano due satelliti sperimentali dell'allora Defence Research Agency, una agenzia del Ministero della difesa britannico.
8 20 dicembre 2000
00:26
V-138
Ariane 5 G 508
Astra 2D
AMC-8
LDREX
GTO Société Européenne des Satellites (SES S.A.)
SES S.A.
NASDA
~4700 kg Riuscito
Astra 2D è un satellite per le telecomunicazioni della Société Européenne des Satellites, ora SAS S.A. AMC-8 è un satellite per le telecomunicazioni di SES S.A.. Il Large-scale Deployable Reflector Experiment Model (LDREX) era un dimostratore tecnologico per le telecomunicazioni dell'agenzia giapponese National Space Development Agency (NASDA).
9 8 marzo 2001
22:51
V-140
Ariane 5 G 509
Eurobird-1 (Eutelsat 33C)
BSAT-2a
GTO Eutelsat
B-SAT
~5400 kg Riuscito
Eurobird-1 è un satellite per le telecomunicazioni di Eutelsat, rinominato a marzo 2012 in Eutelsat 28A e a luglio 2015 in Eutelsat 33C. BSAT-2a è un satellite per le telecomunicazioni della Broadcasting Satellite System Corporation (B-SAT).
10 12 luglio 2001
21:58
V-142
Ariane 5 G 510
Artemis
BSAT-2b
GTO (prevista)
MEO (effettiva)
ESA
Broadcasting Satellite System Corporation
~5400 kg Fallimento parziale
A causa di un malfunzionamento nello stadio superiore, il lanciatore ha portato il satellite in un'orbita ellittica ad una altezza inferiore a quella prevista. Tramite i propulsori del satellite Artemis, a febbraio 2002 ha raggiunto l'orbita operativa.[22]. Non è stato possibile recuperare il satellite BSAT-2b, che è rientrato nell'atmosfera distruggendosi a gennaio 2014.[23]
11 1 marzo 2002
01:07
V-145
Ariane 5 G 511
Envisat SSO ESA 8111 kg Riuscito
Envisat era un satellite dell'agenzia spaziale europea per l'osservazione della Terra.[24][25][26] La missione è terminata ad aprile 2012.
12 5 luglio 2002
23:22
V-153
Ariane 5 G 512
Stellat 5
N-STAR c
GTO Stellat (Eutelsat)
NTT Mobile Communications Network
~6700 kg Riuscito
Stellat 5 è un satellite per le telecomunicazioni. Dopo essere stata acquisita da Eutelsat, è stato rinominato in Atlantic Bird 3 e successivamente in Eutelsat 5 West A.[27] N-Star c è un satellite per le telecomunicazioni di NTT Mobile Communications Network (NTT DoCoMo)[28].
13 28 agosto 2002
22:45
V-155
Ariane 5 G 513
Atlantic Bird 1 (Eutelsat 12 West A)
MSG-1 (Meteosat 8)
GTO Eutelsat
EUMETSAT
~5800 kg Riuscito
Atlantic Bird 1 è un satellite per le telecomunicazioni di Eutelsat, che è stato rinominato in Eutelsat 12 West A a marzo 2012. Il satellite MSG-1, rinominato in Meteosat 8, è il primo satellite meteorologico di seconda generazione di EUMETSAT, della costellazione Meteosat.
14 11 dicembre 2002
22:22
V-157
Ariane 5 ECA 517
Hot Bird 7
Stentor
MFD-A
MFD-B
GTO (prevista) Eutelsat
CNES/France Telecom
Fallito
Volo inaugurale della versione ECA dell'Ariane 5. Un malfunzionamento del primo stadio ha causato la distruzione del lanciatore. Hotbird 7 era un satellite per le telecomunicazioni, Stentor (Satellite de Télécommunications pour Expérimenter les Nouvelles Technologies en Orbite) era un satellite sperimentale per la dimostrazione tecnologica. MFD-A e MFD-B erano dei moduli dummy[29]
15 9 aprile 2003
22:52
V-160
Ariane 5 G 514
INSAT-3A
Galaxy 12
GTO INSAT
Intelsat
~5700 kg Riuscito
INSAT-3A è un satellite multifunzione appartenente alla costellazione Indian National Satellite System. Galaxy 12 è un satellite per le telecomunicazioni di Hughes Communications, attualmente operato di Intelsat.
16 11 giugno 2003
22:38
V-161
Ariane 5 G 515
Optus C1
BSAT-2c
GTO Optus/Australian Defence Force
Broadcasting Satellite System Corporation
~7100 kg Riuscito
Optus C1 è un satellite per le telecomunicazioni sia civili che militari utilizzato da Optus e dall'Australian Defence Force[30]. BSAT-2c è un satellite per le telecomunicazioni in sostituzione del BSAT-2b, che non era utilizzabile a causa del parziale fallimento del lancio dell'Ariane 5 a luglio 2001.
17 27 settembre 2003
23:14
V-162
Ariane 5 G 516
INSAT-3E
eBird-1 (Eutelsat 31A)
SMART-1
GTO ISRO
Eutelsat
ESA
~5600 kg Riuscito
INSAT-3E è un satellite multifunzione appartenente alla costellazione Indian National Satellite System, operato dell'ISRO.[31] eBird-1 è un stellite per le telecomunicazioni di Eutelsat, che è stato rinominato prima in Eutelsat 33A e poi in Eutelsat 31A. SMART-1 (Small Missions for Advanced Research in Technology) era una sonda lunare dell'agenzia spaziale europea.
18 2 marzo 2004
07:17
V-158
Ariane 5 G+ 518
Rosetta Eliocentrica ESA 3011 kg Riuscito
Volo inaugurale della versione G+ dell'Ariane 5. Rosetta era una sonda dell'ESA per lo studio della cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko.[32]
19 18 luglio 2004
00:44
V-163
Ariane 5 G+ 519
Anik F2 GTO Telesat Canada 5950 kg Riuscito
Il satellite Anik F2 fa parte di una costellazione satellitare per le telecomunicazioni di Telesat Canada.
20 18 dicembre 2004
16:26
V-165
Ariane 5 G+ 520
Helios 2A
Essaim-1, Essaim-2, Essaim-3, Essaim-4
PARASOL
Nanosat 01
SSO DGA
INTA
4200 kg Riuscito
Ultimo volo della versione G+ di Ariane 5. Helios 2A è un satellite da ricognizione militare delle forze armate francesi.[33]. I satelliti Essaim sono microsatelliti militari per la dimostrazione tecnologica. PARASOL (Polarization & Anisotropy of Reflectances for Atmospheric Sciences coupled with Observations from a Lidar) era un satellite sperimentale per l'osservazione della Terra. Nanosat 01 era un nanosatellite sviluppato dell'INTA per le telecomunicazioni.
21 12 febbraio 2005
21:03
V-164
Ariane 5 ECA 521
XTAR-EUR
Maqsat-B2
Sloshsat-FLEVO
GTO XTAR LLC
ESA/ISA/NIVR
~8400 kg Riuscito
XTAR-EUR è un satellite per le telecomunicazioni.[34] SLOSHSAT-FLEVO (Sloshsat Facility for Liquid Experimentation and Verification in Orbit) è un microsatellite scientifico per un programma congiunto tra ESA, l'ISA e il NIVR. Maqsat-B2 era un satellite mockup.
22 11 agosto 2005
08:20
V-166
Ariane 5 GS 523
Thaicom 4 GTO Shin Satellite 6485 kg Riuscito
Volo inaugurale della versione GS dell'Ariane 5. Thaicom 4 è un satellite per le telecomunicazioni di Shin Satellite.
23 13 ottobre 2005
22:32
V-168
Ariane 5 GS 524
Syracuse 3A
Galaxy 15
GTO DGA
PanAmSat (Intelsat)
~6900 kg Riuscito
Syracuse 3A è un satellite militare per le telecomunicazioni delle forze armate francesi. Galaxy 15 era un satellite per le telecomunicazioni di PanAmSat, ora Intelsat.
24 16 November 2005
23:46
V-167
Ariane 5 ECA 522
Spaceway-2
Telkom-2
GTO DirecTV
Telkom Indonesia
~9100 kg Riuscito
Spaceway-2 è un satellite per le telecomunicazioni di DirecTV. Telkom-2 è un satellite per le telecomunicazioni di Telkom Indonesia.
25 21 dicembre 2005
23:33
V-169
Ariane 5 GS 525
INSAT-4A
MSG-2 (Meteosat 9)
GTO INSAT
ESA/EUMETSAT
6478 kg Riuscito
INSAT-4A è un satellite per le telecomunicazioni appartenente alla costellazione Indian National Satellite System (INSAT).[35] MGS-2 è un satellite meteorologico di seconda generazione sviluppato in collaborazione tra ESA e EUMETSAT, appartenente alla costellazione Meteosat, rinominato in Meteosat 9.[36]
26 11 marzo 2006
22:33
V-170
Ariane 5 ECA 527
Spainsat
Hot Bird 7A (Hotbird 13E)
GTO Fuerzas Armadas de España
Eutelsat
~8700 kg Riuscito
Spainsat è un satellite militare per le telecomunicazioni delle forze armate spagnole. Hot Bird 7A è un satellite per le telecomunicazioni di Eutelsat appartenente alla costellazione Hot Bird, rinominato in Hotbird 13E nel 2016.
27 27 maggio 2006
21:09
V-171
Ariane 5 ECA 529
Satmex-6 (Eutelsat 113 West A)
Thaicom 5
GTO Satmex (Eutelsat)
Thaicom
9172 kg Riuscito
Satmex-6 è un satellite per le telecomunicazioni, originariamente per Satmex che è stata successivamente acquisita da Eutelsat. Il satellite è stato rinominato in Eutelsat 113 West A. Thaicom 5 era un satellite per le telecomunicazioni di Thaicom.
28 11 agosto 2006
22:15
V-172
Ariane 5 ECA 531
JCSAT-10 (JCSAT-3A)
Syracuse 3B
GTO SKY Perfect JSAT
DGA
~8900 kg Riuscito
JCSAT-10 è un satellite per le telecomunicazioni di SKY Perfect JSAT, rinominato in JCSAT-3A. Syracuse 3B è un satellite militare per le telecomunicazioni delle forze armate francesi.
29 13 ottobre 2006
20:56
V-173
Ariane 5 ECA 533
DirecTV-9S
Optus D1
LDREX-2
GTO DirecTV
Optus
JAXA
~9300 kg Riuscito
DIRECTV 9S è un satellite per le telecomunicazioni di DirecTV. Optus D1 è un satellite per le telecomunicazioni utilizzato da Optus.[37] LDREX-2 è un satellite sperimentale sviluppato dall'agenzia spaziale giapponese.[38]
30 8 dicembre 2006
22:08
V-174
Ariane 5 ECA 534
WildBlue-1
AMC-18
GTO Viasat
SES S.A.
~7800 kg Riuscito
WildBlue-1 è un satellite per le telecomunicazioni di Viasat.[39] AMC-18 è un satellite per le telecomunicazioni di SES S.A.
31 11 marzo 2007
22:03
V-175
Ariane 5 ECA 535
Skynet 5A
INSAT-4B
GTO Ministero della difesa britannico
INSAT
~8600 kg Riuscito
Skynet 5A è un satellite militare per le telecomunicazioni del Ministero della difesa britannico, appartenente alla costellazione Skynet. INSAT-4B è un satellite per le telecomunicazioni appartenente alla costellazione Indian National Satellite System (INSAT)
32 4 maggio 2007
22:29
V-176
Ariane 5 ECA 536
Astra 1L
Galaxy 17
GTO SES S.A.
PanAmSat (Intelsat)
9402 kg Riuscito
Astra 1L è un satellite per le telecomunicazioni di SES S.A., della costellazione Astra. Galaxy 17 è un satellite per le telecomunicazioni di PanAmSat, ora Intelsat.
33 14 agosto 2007
23:44
V-177
Ariane 5 ECA 537
Spaceway-3
BSAT-3a
GTO Hughes Network Systems
Broadcasting Satellite System Corporation
8848 kg Riuscito
Spacewat-3 è un satellite per le telecomunicazioni della costellazione satellitare Spaceway di Hughes Network Systems. BSAT-3a è un satellite per le telecomunicazioni di Broadcasting Satellite System Corporation (B-SAT)
34 5 ottobre 2007
22:02
V-178
Ariane 5 GS 526
Intelsat 11
Optus D2
GTO Intelsat
Optus
5857 kg Riuscito
Intelsat 11 è un satellite per le telecomunicazioni di Intelsat. Optus D2 è un satellite per le telecomunicazioni utilizzato da Optus.[40]
35 14 novembre 2007
22:03
V-179
Ariane 5 ECA 538
Skynet 5B
Star One C1
GTO Ministero della difesa britannico
Star One
9535 kg Riuscito
Skynet 5B è un satellite militare per le telecomunicazioni del Ministero della difesa britannico, appartenente alla costellazione Skynet. Star One C1 è un satellite per le telecomunicazioni di Star One.
36 21 dicembre 2007
21:41
V-180
Ariane 5 GS 530
Rascom-QAF1
Horizons-2
GTO Regional African Satellite Communication Organization
Horizons Satellite
~6500 kg Riuscito
Rascom-QAF1 è un satellite per le telecomunicazioni della Regional African Satellite Communication Organization (RASCOM). Horizons-2 è un satellite per le telecomunicazioni di Horizons Satellite.
37 9 marzo 2008
04:03
V-181
Ariene 5 ES 528
ATV-001 Jules Verne LEO (ISS) ESA 19360 kg Riuscito
Volo inaugurale della versione ES dell'Ariane 5, che ha lanciato la prima navetta ATV che ha trasportato i rifornimenti per la stazione spaziale internazionale.
38 18 aprile 2008
22:17
V-182
Ariane 5 ECA 539
Star One C2
Vinasat-1
GTO Star One
Vietnam Posts and Telecommunications Group (VNPT)
7762 kg Riuscito
Star One C2 è un satellite per le telecomunicazioni di Star One. Vinasat-1 è stato il primo satellite vietnamita ad essere portato in orbita, un satellite per le telecomunicazioni della azienda Vietnam Posts and Telecommunications Group del governo vietnamita.
39 12 giugno 2008
22:05
V-183
Ariane 5 ECA 540
Skynet 5C
Türksat 3A
GTO Ministero della difesa britannico
Türksat
8541 kg Riuscito
Skynet 5C è un satellite militare per le telecomunicazioni del Ministero della difesa britannico, appartenente alla costellazione Skynet. Türksat 3A è un satellite per le telecomunicazioni di Türksat.
40 7 luglio 2008
21:47
V-184
Ariane 5 ECA 541
ProtoStar-1 (Intelsat 25)
Badr-6 (Arabsat-4AR)
GTO ProtoStar (Intelsat)
Arab Satellite Communications Organization
8639 kg Riuscito
ProtoStar-1 è un satellite per le telecomunicazioni di Protostar, venduto successivamente a Intelsat che lo ha rinominato in Intelsat 25.[41] Badr-6 è un satellite per le telecomunicazioni della Arab Satellite Communications Organization, successivamente rinominato in Arabsat-4AR.
41 14 agosto 2008
20:44
V-185
Ariane 5 ECA 542
Superbird-7 (Superbird C2)
AMC-21
GTO Space Communications Corporation (SKY Perfect JSAT)
SES S.A.
8068 kg Riuscito
Superbird-7 è un satellite per le telecomunicazioni di Space Communications Corporation, rinominato in Superbird C2. Space Communications Corporation è stata successivamente acquisita da SKY perfect JSAT. AMC-21 è un satellite per le telecomunicazioni di SES S.A.
42 20 dicembre 2008
22:35
V-186
Ariane 5 ECA 543
Hot Bird 9 (Hot Bird 13C)
Afghansat 1 (Eutelsat W2M)
GTO Eutelsat
Governo dell'Afghanistan
9220 kg Riuscito
Hot Bird 9 è un satellite per le telecomunicazioni di Eutelsat, successivamente rinominato in Hot Bird 13C. Eutelsat W2M è un satellite per le telecomunicazioni di Eutelsat. Quest'ultima ha concluso un accordo con il ministero delle comunicazioni e dell'informazione afgano per l'utilizzo del satellite, successivamente rinominato in Afghansat 1.
43 12 febbraio 2009
22:09
V-187
Ariane 5 ECA 545
Hot Bird 10 (Eutelsat 33E)
NSS-9
Spirale (satellite)-A, Spirale (satellite)-B
GTO Eutelsat
SES New Skies (SES S.A.)
Armée française
8511 kg Riuscito
Hot Bird 10 è un satellite per le telecomunicazioni di Eutelsat, successivamente rinominato in Eutelsat 33E. NSS-9 è un satellite per le telecomunicazioni di SES New Skies, ora SES S.A. Spirale-A e Spirale-B (Système Préparatoire Infra-Rouge pour l'ALErte) sono due satelliti militari delle forze armate francesi per l'Early warning system
44 14 maggio 2009
13:12
V-188
Ariane 5 ECA 546
Herschel Space Observatory
Planck Surveyor
Punto di Lagrange L2 ESA 3402 kg Riuscito
L'Herschel Space Observatory era un telescopio spaziale infrarosso. Planck Surveyor era un telescopio spaziale dedicato allo studio della radiazione cosmica di fondo.
45 1 luglio 2009
19:52
V-189
Ariane 5 ECA 547
TerreStar-1 GTO TerreStar Corporation 7055 kg Riuscito
TerreStar-1 è un satellite per le telecomunicazioni di TerreStar Corporation.
46 21 agosto 2009
22:09
V-190
Ariane 5 ECA 548
JCSAT-12 (JCSAT-RA)
Optus D3
GTO SKY Perfect JSAT
Optus
7655 kg Riuscito
JCSAT-12 è un satellite per le telecomunicazioni di SKY Perfect JSAT, successivamente rinominato in JCSAT-RA. Optus D3 è un satellite per le telecomunicazioni utilizzato da Optus.[42]
47 1 ottobre 2009
21:59
V-191
Ariane 5 ECA 549
Amazonas 2
COMSATBw-1
GTO HISPASAT
Bundeswehr
9087 kg Riuscito
Amazonas 2 è un satellite per le telecomunicazioni di HISPASAT.[43]. COMSATBw-1 è un satellite militare per le forze armate tedesche.[44]
48 29 ottobre 2009
20:00
V-192
Ariane 5 ECA 550
NSS-12
Thor-6
GTO SES New Skies (SES S.A.)
British Satellite Broadcasting
9462 kg Riuscito
NSS-12 è un satellite per le telecomunicazioni di SES New Skies, ora SES S.A. Thor-6 è un satellite per le telecomunicazioni di British Satellite Broadcasting.
49 18 dicembre 2009
16:26
V-193
Ariane 5 GS 532
Helios 2B SSO Ministero della difesa francese 5954 kg Riuscito
Ultimo volo della variante GS. Helios 2B è un satellite militare da ricognizione delle forze armate francesi.[45]
50 21 maggio 2010
22:01
V-194
Ariane 5 ECA 551
Astra 3B
COMSATBw-2
GTO SES S.A.
Bundeswehr
9116 kg Riuscito
Astra 3B è un satellite per le telecomunicazioni della costellazione di satelliti Astra di SES S.A. COMSATBw-2 è un satellite militare per le telecomunicazioni delle forze armate tedesche.
51 26 giugno 2010
21:41
V-195
Ariane 5 ECA 552
Arabsat-5A
Chollian
GTO Arab Satellite Communications Organization
KARI
8393 kg Riuscito
Arabsat-5A è un satellite per le telecomunicazioni della Arab Satellite Communications Organization. Chollian (Communication, Ocean and Meteorological Satellite) è un satellite sudcoreano per le telecomunicazioni, l'oceanografia e il meteo.
52 4 agosto 2010
20:59
V-196
Ariane 5 ECA 554
Nilesat 201
RASCOM-QAF 1R
GTO Nilesat
RASCOM
7085 kg Riuscito
Nilesat 201 è un satellite per le telecomunicazioni di Nilesat. RASCOM-QAF 1R è un satellite per le telecomunicazioni della Regional African Satellite Communication Organization.
53 28 ottobre 2010
21:51
V-197
Ariane 5 ECA 555
Eutelsat W3B
BSAT-3b
GTO Eutelsat
Broadcasting Satellite System Corporation
8263 kg Riuscito
Eutelsat W3B era un satellite per le telecomunicazioni di Eutelsat. Poco dopo il lancio ha avuto un malfunzionamento al suo sistema di propulsione.[46] BSAT-3b è un satellite per le telecomunicazioni della Broadcasting Satellite System Corporation.
54 26 novembre 2010
18:39
V-198
Ariane 5 ECA 556
Intelsat 17
HYLAS-1
GTO Intelsat
Avanti Communications
8867 kg Riuscito
Intelsat 17 è un satellite per le telecomunicazioni di Intelsat. HYLAS-1 (Highly Adaptable Satellite) è un satellite per le telecomunicazioni di Avanti Communications.
55 29 dicembre 2010
21:27
V-199
Ariane 5 ECA 557
Koreasat 6
Hispasat-1E
GTO KT Corporation
Hispasat
9259 kg Riuscito
Koreasat 6 è un satellite per le telecomunicazioni della costellazione Koreasat, di KT Corporation. Hispasat-1E è un satellite per le telecomunicazioni di Hispasat.
56 16 febbraio 2011
21:50
V-200
Ariane 5 ES 544
ATV-002 Johannes Kepler LEO (ISS) ESA 20050 kg Riuscito
Nel 200° volo di un Ariane, è stata lanciata la seconda navetta ATV che ha trasportato i rifornimenti per la stazione spaziale internazionale.[47]
57 22 aprile 2011
21:37
VA-201
Ariane 5 ECA 558
Yahsat 1A
New Dawn
GTO Al Yah Satellite Communications
Intelsat
10064 kg Riuscito
Il lancio è stato rinviato a causa di un malfunzionamento nel propulsore Vulcan.[48] Yahsat 1A è un satellite per le telecomunicazioni di Al Yah Satellite Communications. New Dawn è un satellite per le telecomunicazioni di Intelsat, successivamente rinominato in Intelsat 28. A causa del mancato dispiegamento dell'antenna in banda C, la funzionalità del satellite è stata compromessa.[49]
58 20 maggio 2011
20:38
VA-202
Ariane 5 ECA 559
ST-2
GSAT-8
GTO ST-2 Satellite Ventures/
INSAT
9013 kg Riuscito
ST-2 è un satellite per le telecomunicazioni di ST-2 Satellite Ventures, una joint venture tra SingTel e Chunghwa Telecom. GSAT-8 è un satellite per le telecomunicazioni di INSAT.[50]
59 6 agosto 2011
22:52
VA-203
Ariane 5 ECA 560
Astra 1N
JCSAT-110R (BSAT-3c)
GTO SES S.A.
Broadcasting Satellite System Corporation
9095 kg Riuscito
Astra 1N è un satellite per le telecomunicazioni della costellazione di satelliti Astra di SES S.A. BSAT-3c è un satellite per le telecomunicazioni della Broadcasting Satellite System Corporation.
60 21 settembre 2011
21:38
VA-204
Ariane 5 ECA 561
Arabsat-5C
SES-2
GTO Arab Satellite Communications Organization
SES World Skies (SES S.A.)
8974 kg Riuscito
Arabsat-5c è un satellite per le telecomunicazioni della Arab Satellite Communications Organization. SES-2 è un satellite per le telecomunicazioni di SES World Skies, ora SES S.A.
61 23 March 2012
04:34
VA-205
Ariane 5 ES 553
ATV-003 Edoardo Amaldi LEO (ISS) ESA 20060 kg Riuscito
L'ATV-003 Edoardo Amaldi era una navetta ATV che ha trasportato i rifornimenti alla stazione spaziale internazionale.
62 15 maggio 2012
22:13
VA-206
Ariane 5 ECA 562
JCSAT-4B (JCSAT-13)
Vinasat-2
GTO SKY Perfect JSAT
VNPT
8381 kg Riuscito
JCSAT-4B, precedentemente chiamato JCSAT-13, è un satellite per le telecomunicazioni di SKY Perfect JSAT. Vinasat-2 è il secondo satellite vietnamita ad essere messo in orbita. È un satellite per le telecomunicazioni di Vietnam Posts and Telecommunications Group.
63 5 luglio 2012
21:36
VA-207
Ariane 5 ECA 563
Jupiter 1 (EchoStar XVII)
MSG-3 (Meteosat 10)
GTO Hughes Network Systems (EchoStar)
ESA/EUMETSAT
9647 kg Riuscito
Jupiter 1 è un satellite per telecomunicazioni di Hughes Network Systems. Dopo l'acquisizione da parte di EchiStar, il satellite è stato rinominato EchoStar XVII. MGS-3, noto anche come Meteosat 10, è un satellite meteorologico di seconda generazione appartenente alla costellazione Meteosat.[51].
64 2 agosto 2012
20:54
VA-208
Ariane 5 ECA 564
Intelsat 20
HYLAS 2
GTO Intelsat
Avanti Communications
10182 kg Riuscito
Intelsat 20 è un satellite per telecomunicazioni di Intelsat. HYLAS-2 (Highly Adaptable Satellite) è un satellite per le telecomunicazioni di Avanti Communications.
65 28 settembre 2012
21:18
VA-209
Ariane 5 ECA 565
Astra 2F
GSAT-10
GTO SES S.A.
INSAT
10211 kg Riuscito
Astra 2F è un satellite per le telecomunicazioni della costellazione di satelliti Astra di SES S.A.. GSAT-10 è un satellite per le telecomunicazioni della Indian National Satellite System (INSAT).
66 10 novembre 2012
21:05
VA-210
Ariane 5 ECA 566
Eutelsat 21B
Star One C3
GTO Eutelsat
Star One
9216 kg Riuscito
Eutelsat 21B è un satellite per le telecomunicazioni di Eutelsat. Star One C3 è un satellite per le telecomunicazioni di Star One.
67 19 dicembre 2012
21:49
VA-211
Ariane 5 ECA 567
Skynet 5D
Mexsat-3
GTO Ministero della difesa britannico,
MEXSAT
8637 kg Riuscito
Skynet 5D è un satellite militare per le telecomunicazioni del Ministero della difesa britannico, appartenente alla costellazione Skynet. Mexsat-3 è un satellite per le telecomunicazioni appartentente alla costellazione Mexican Satellite System (MEXSAT).
68 7 febbraio 2013
21:36
VA-212
Ariane 5 ECA 568
Amazonas 3
Azerspace-1/Africasat-1a
GTO Hispasat
Azercosmos
10350 kg Riuscito
Amazonas 3 è un satellite per le telecomunicazioni di Hispasat. Azerspace-1/Africasat-1a è il primo satellite per le telecomunicazioni della Repubblica dell'Azerbaigian.[52]
69 5 giugno 2013
21:52
VA-213
Ariane 5 ES 592
ATV-004 Albert Einstein LEO (ISS) ESA 20252 kg Riuscito
L'ATV-004 Albert Einstein era una navetta ATV che ha trasportato i rifornimenti alla stazione spaziale internazionale.
70 25 luglio 2013
19:54
VA-214
Ariane 5 ECA 569
Alphasat I-XL (Inmarsat XL, Inmarsat-4A F4)
INSAT-3D
GTO ESA/Inmarsat
ISRO
9760 kg Riuscito
Alphasat I-XL è un satellite per le telecomunicazioni e per la dimostrazione tecnologica, il primo ad utilizzare la piattaforma europea Alphabus, sviluppata nell'ambito del programma Advanced Research in Telecommunications Systems.[53] È conosciuto anche come Inmarsat XL o Inmarsat-4A F4. INSAT-3D è un satellite meteorologico e per le operazioni di ricerca e soccorso.[54]
71 29 agosto 2013
20:30
VA-215
Ariane 5 ECA 570
Eutelsat 25B (Es'hail 1)
GSAT-7 (INSAT-4F)
GTO Es'hailSat
Marina militare dell'India
9790 kg Riuscito
Eutelsat 25B è un satellite per le telecomunicazioni di Eutelsat, successivamente venduto all'operatore satellitare Es'hailSat e rinominato Es'hail 1. Questo è il primo satellite qatariota. GSAT-7 è un satellite militare per le telecomunicazioni utilizzato dalla marina militare dell'India.[55]
72 6 febbraio 2014
21:30
VA-217
Ariane 5 ECA 572
ABS-2
Athena-Fidus
GTO Asia Broadcast Satellite
Ministero della difesa italiano/ministero della difesa francese
10214 kg Riuscito
ABS-2 è un satellite che fornisce servizi di tipo Fixed-satellite service di Asia Broadcast Satellite. Athena-Fidus (Access on theatres for European allied forces nations-French Italian dual use satellite) è un satellite italo-francese per le telecomunicazioni militari e civili, sviluppato da CNES e ASI.[56][57][58]
73 22 marzo 2014
22:04
VA-216
Ariane 5 ECA 571
Astra 5B
Amazonas 4A
GTO SES S.A.
Hispasat
9579 kg Riuscito
Astra 5B è un satellite per le telecomunicazioni della costellazione di satelliti Astra di SES S.A.. Amazonas 4A è un satellite per le telecomunicazioni di HISPASAT.
74 29 luglio 2014
23:47
VA-219
Ariane 5 ES 593
ATV-005 Georges Lemaître LEO (ISS) ESA 20293 kg Riuscito
L'ATV-005 Georges Lemaître era una navetta ATV che ha trasportato i rifornimenti alla stazione spaziale internazionale.
75 11 settembre 2014
22:05
VA-218
Ariane 5 ECA 573
MEASAT-3b
Optus 10
GTO MEASAT Satellite Systems
Optus
10088 kg Riuscito
MEASAT-3b è un sistema per le telecomunicazioni di MEASAT Satellite Systems. Optus 10 è un satellite per le telecomunicazioni di Optus.
76 16 ottobre 2014
21:43
VA-220
Ariane 5 ECA 574
Intelsat 30
ARSAT-1
GTO Intelsat
INVAP
10060 kg Riuscito
Intelsat 30 è un satelite per le telecomunicazioni di Intelsat. ARSAT-1 è un satellite per le telecomunicazioni argentino di INVAP.
77 6 dicembre 2014
20:40
VA-221
Ariane 5 ECA 575
DirecTV-14 (T14)
GSAT-16
GTO DirecTV
INSAT
10210 kg Riuscito
DirecTV-14, successivamente rinominato in T14, è un satellite per le telecomunicazioni di DirecTV. GSAT-16 è un satellite per le telecomunicazioni della Indian National Satellite System (INSAT).
78 26 aprile 2015
20:00
VA-222
Ariane 5 ECA 576
Thor 7
SICRAL-2
GTO British Satellite Broadcasting
Ministero della difesa italiano/ministero della difesa francese
9852 kg Riuscito
Thor 7 è un satellite per le telecomunicazioni appartenente alla costellazione Thor di British Satellite Broadcasting. SICRAL-2 è un satellite italo-francese per le telecomunicazioni militari.[59][60]
79 27 maggio 2015
21:16
VA-223
Ariane 5 ECA 577
DirecTV-15
SKYM-1
GTO DirecTV
Sky México
9960 kg Riuscito
DirecTV-15 è un satellite per le telecomunicazioni di DirecTV. SKYM-1 è un satellite per le telecomunicazioni di Sky México.[61]
80 15 luglio 2015
21:42
VA-224
Ariane 5 ECA 578
Star One C4
MSG-4 (Meteosat 11)
GTO Star One
EUMETSAT
8587 kg Riuscito
Star One C4 è un satellite per le telecomunicazioni di Star One. Il satellite MSG-4, noto anche come Meteosat 11, è un satellite meteorologico di seconda generazione di EUMETSAT, della costellazione Meteosat.[62]
81 20 agosto 2015
20:34
VA-225
Ariane 5 ECA 579
Eutelsat 8 West B
Intelsat 34
GTO Eutelsat
Intelsat
9922 kg Riuscito
Eutelsat 8 West B è un satellite per le telecomunicazioni di Eutelsat. Intelsat 34 è un satellite per le telecomunicazioni di Intelsat.[63]
82 30 settembre 2015
20:30
VA-226
Ariane 5 ECA 580
Sky Muster I (NBN-Co 1A)
ARSAT-2
GTO National Broadband Network
INVAP
10203 kg Riuscito
Sky Muster I è un satellite per le telecomunicazioni di National Broadband Network. ARSAT-2 è un satellite per le telecomunicazioni di INVAP.
83 10 novembre 2015
21:34
VA-227
Ariane 5 ECA 581
Arabsat 6B
GSAT-15
GTO Arabsat
INSAT
9810 kg Riuscito
Arabsat 6B è un satellite per le telecomunicazioni della Arab Satellite Communications Organization (Arabsat). GSAT-15 è un satellite per le telecomunicazioni della Indian National Satellite System (INSAT).
84 27 gennaio 2016
23:20
VA-228
Ariane 5 ECA 583
Intelsat 29e (IS-29e) GTO Intelsat 6700 kg Riuscito
Intelsat 29e è un satellite per le telecomunicazioni di Intelsat.
85 9 marzo 2016
05:20
VA-229
Ariane 5 ECA 582
Eutelsat 65 West A GTO Eutelsat 6707 kg Riuscito
Eutelsat 65 West A è un satellite per le telecomunicazioni di Eutelsat.
86 18 giugno 2016
21:38
VA-230
Ariane 5 ECA 584
EchoStar 18
BRISat
GTO EchoStar
Bank Rakyat Indonesia
10730 kg Riuscito
EchoStar 18 è un satellite per le telecomunicazioni di EchoStar Corporation. BRISat (Bank Rakyat Indonesia Satellite) è il primo satellite di una istituzione finanziaria, la Bank Rakyat Indonesia.[64]
87 24 agosto 2016
22:16
VA-232
Ariane 5 ECA 586
Intelsat 33e
Intelsat 36
GTO Intelsat 10735 kg Riuscito
Intelsat 33e e Intelsat 36 sono due satelliti per le telecomunicazioni di Intelsat. Il motore d'apogeo di Intelsat 33e, che ha lo scopo di portare il satellite dall'orbita di trasferimento geostazionaria all'orbita finale, ha avuto un malfunzionamento. Per questo motivo si è utilizzato in modo sperimentale il reaction control system per modificare l'orbita del satellite.[65] Successivamente, altri problemi ai propulsori hanno accorciato la vita operativa del satellite di 3 anni e mezzo.[66]
88 5 ottobre 2016
20:30
VA-231
Ariane 5 ECA 585
Sky Muster II (NBN Co-1B)
GSAT-18
GTO National Broadband Network
INSAT
10663 kg Riuscito
Sky Muster II, noto anche come NBN Co-1B, è un satellite per le telecomunicazioni di National Broadband Network. GSAT-18 è un satellite per le telecomunicazioni della Indian National Satellite System (INSAT).
89 17 novembre 2016
13:06
VA-233
Ariane 5 ES 594
Galileo GSAT0207 (Antonianna), GSAT0212 (Lisa), GSAT0213 (Kimberley), GSAT0214 (Tijmen) MEO ESA 3290 kg Riuscito
I satelliti fanno parte della costellazione Galileo di satelliti per il posizionamento globale europeo.
90 21 dicembre 2016
20:30
VA-234
Ariane 5 ECA 587
Star One D1
JCSAT-15
GTO Star One
SKY Perfect JSAT
10722 kg Riuscito
Star One D1 è un satellite per le telecomunicazioni di Star One. JCSAT-15 è un satellite per le telecomunicazioni di SKY Perfect JSAT.
91 14 febbraio 2017
21:39
VA-235
Ariane 5 ECA 588
SkyBrasil 1 (Intelsat 32e, IS 32e)
Telkom 3S
GTO DirecTV
Telkom Indonesia
10485 kg Riuscito
SkyBrasil 1, noto anche come Intelsat 32e o IS 32e, è un satellite per le telecomunicazioni di DirecTV. Telkom 3S è un satellite per le telecomunicazioni di Telkom Indonesia.[67]
92 4 maggio 2017
21:50
VA-236
Ariane 5 ECA 589
Koreasat 7
SGDC-1
GTO KT Corporation
Telebrás/Forças Armadas Brasileiras
10289 kg Riuscito
Koreaset 7 è un satellite per le telecomunicazioni sudcoreano di KT Corporation. SGDC-1 (Satélite Geoestacionário de Defesa e Comunicações Estratégicas) è un satellite per le telecomunicazioni sia civili che militari utilizzato da Telebrás e dalle forze armate brasiliane.[68]
93 1 giugno 2017
23:45
VA-237
Ariane 5 ECA 590
ViaSat 2
Eutelsat 172B
GTO Viasat
Eutelsat
10865 kg Riuscito
Eutelsat 172B è un satellite per le telecomunicazioni di Eutelsat. Viasat-2 è un satellite per le telecomunicazioni di Viasat.[69][70] Il satellite ViaSat-2 ha avuto un malfunzionamento alla antenna, che ha causato una diminuzione del 15% del suo throughput.[71]
94 28 giugno 2017
21:15
VA-238
Ariane 5 ECA 591
Inmarsat S-Europasat/Hellas-Sat 3
GSAT-17
GTO Inmarsat/Hellas Sat
INSAT
10177 kg Riuscito
Inmarsat S-Europasat/Hellas-Sat 3 è un satellite condiviso, ovvero un satellite che ospita due carichi utili su una stessa piattaforma satellitare. In questo caso il satellite fornisce servizi Fixed Satellite Services (FSS) e Broadcast Satellite Services (BSS) in banda S e in banda Ka per Inmarsat e servizi di telecomunicazione in banda Ku e banda Ka per Hellas-Sat.[72] GSAT-17 è un satellite per le telecomunicazioni della Indian National Satellite System per servizi di ricerca e soccorso.
95 29 settembre 2017
21:56
VA-239
Ariane 5 ECA 5100
Intelsat 37e (IS-37e)
BSAT-4a
GTO Intelsat
B-SAT
10838 kg Riuscito
Il lancio è stato rinviato a pochi secondi dal decollo a causa di un guasto elettrico in uno dei razzi ausiliari.[73] Intelsat 37e, noto anche come IS-37a, è un satellite per telecomunicazioni che opera in banda C, banda Ku e banda Ka di Intelsat.[74]. BSAT-4a è un satellite per le telecomunicazioni della Broadcasting Satellite System Corporation.
96 12 dicembre 2017
18:36
VA-240
Ariane 5 ES 595
Galileo GSAT0215 (Nicole), GSAT0216 (Zofia), GSAT0217 (Alexandre), GSAT0218 (Irina) MEO ESA 3282 kg Riuscito
I satelliti fanno parte della costellazione Galileo di satelliti per il posizionamento globale europeo.
97 25 gennaio 2018
22:20
VA-241
Ariane 5 ECA 5101
SES-14
GOLD
Al Yah 3
GTO SES S.A.
NASA
AlYahsat
9123 kg Fallimento parziale
Un malfunzionamento delle piattaforme inerziali ha causato una deviazione nella traiettoria prevista del lanciatore. Il controllo missione ha perso la telemetria dopo 9 minuti e 30 secondi dal lancio. I satelliti si sono separati dalla stadio superiore ma sono stati inseriti su un'orbita errata.[75][76] SES-14, un satellite per le telecomunicazioni di SES S.A. ha raggiunto l'orbita prevista utilizzando i propri propulsori e consumando una bassa quantità di propellente.[77] Tuttavia Al Yah 3, un satellite per le telecomunicazioni di AlYahsat, ha richiesto una quantità di propellente superiore, che ha ridotto del 50% la sua vita operativa.[78]
98 5 aprile 2018
21:34
VA-242
Ariane 5 ECA 5102
Superbird-8/DSN 1 (Superbird-B3)
HYLAS-4
GTO SKY Perfect JSAT/Ministero della difesa giapponese
Avanti Communications
10260 kg Riuscito
Superbird 8, rinominato dopo il lancio Superbird B3, è un satellite per le telecomunicazioni in banda Ku e banda Ka. Il satellite contiene anche il modulo DSN 1, per le telecomunicazioni militari in banda X utilizzato dal ministero della difesa giapponese. HYLAS-4 (Highly Adaptable Satellite) è un satellite per le telecomunicazioni di Avanti Communications.[79]
99 25 luglio 2018
11:25
VA-244
Ariane 5 ES 596
Galileo GSAT0219 (Tara), GSAT0220 (Samuel), GSAT0221 (Anna), GSAT0222 (Ellen) MEO ESA 3379 kg Riuscito
I satelliti fanno parte della costellazione Galileo di satelliti per il posizionamento globale europeo. Ultimo volo della versione ES.
100 25 settembre 2018
22:38
VA-243
Ariane 5 ECA 5103
Horizons-3e
Azerspace-2 (Intelsat 38)
GTO Horizons Satellite (Intelsat/SKY Perfect JSAT)
Azercosmos/Intelsat
10827 kg Riuscito
Centesima missione dell'Ariane 5. Horizons-3e è un satellite per le telecomunicazioni di Horizons Satellite, una joint venture tra Intelsat e SKY Perfect JSAT. Azerspace-2, noto anche con il nome di Intelsat 38, è un satellite per le telecomunicazioni di Azercosmos e Intelsat.[80]
101 20 ottobre 2018
01:45
VA-245
Ariane 5 ECA 5105
BepiColombo Eliocentrica ESA/JAXA 4081 kg Riuscito
BepiColombo è una sonda europea per lo studio del pianeta Mercurio in collaborazione tra l'agenzia spaziale europea e quella giapponese.
102 4 dicembre 2018
20:37
VA-246
Ariane 5 ECA 5104
GSAT-11
GEO-KOMPSAT 2A (GK 2A, Cheollian 2A)
GTO INSAT
KARI
10298 kg Riuscito
GSAT-11 è un satellite per le telecomunicazioni della Indian National Satellite System (INSAT).[81] GEO-KOMPSAT 2A è un satellite multifunzione sudcoreano, principalmente impiegato come satellite meteorologico.[82][83]
103 5 febbraio 2019
21:01
VA-247
Ariane 5 ECA 5106
GSAT-31
SaudiGeoSat-1/HellasSat-4
GTO INSAT
Arabsat/Hellas Sat
10018 kg Riuscito
GSAT-31 è un satellite per le telecomunicazioni della INSAT.[84]. SaudiGeoSat-1/HellasSat-4 è un satellite condiviso che possiede il modulo SaudiGeoSat-1 che fornisce servizi di telecomunicazione in banda Ka per la città della scienza e della tecnologia Re Abdulaziz e il modulo HellasSat-4 che fornisce servizi di telecomunicazione in banda Ku per Hellas Sat.

[85]

104 20 giugno 2019
21:43
VA-248
Ariane 5 ECA 5107
DirecTV-16
Eutelsat 7C
GTO DirecTV
Eutelsat
10594 kg Riuscito
DirecTV-16 e Eutelsat 7C sono due satelliti per le telecomunicazioni per DirecTV e per Eutelsat.
105 6 agosto 2019
19:30
VA-249/Ariane 5 ECA 5108 EDRS-C/HYLAS-3
Intelsat 39
GTO ESA/Avanti Communications
Intelsat
10594 kg Riuscito
EDRS-C/HYLAS-3 è un satellite condiviso. Il modulo EDRS-C fornisce servizi per le telecomunicazioni in banda Ka, e appartiene al network European Data Relay System. Il modulo HYLAS-3 fornisce servizi di telecomunicazione in banda Ka per Avanti Communications.[86][87][88] Intelsat 39 è un satellite per le telecomunicazioni di Intelsat.[89]
106 26 novembre 2019
21:23
VA-250
Ariane 5 ECA 5109
Inmarsat-5 F5 (GX 5)
TIBA-1
GTO Inmarsat
Governo dell'Egitto
10495 kg Riuscito
Inmarsat-5 F5 (GX 5) è un satellite per le telecomunicazioni in banda Ka di InmarSat.[90][91] TIBA-1 è un satellite per le telecomunicazioni sicure in banda Ka per il governo egiziano.[92][93][94]
107 16 gennaio 2020
21:05
VA-251
Ariane 5 ECA 5110
Eutelsat Konnect (African Broadband Satellite)
GSAT-30
GTO Eutelsat
INSAT
7888 kg Riuscito
Eutelsat Konnect è un satellite per le telecomunicazioni di Eutelsat. GSAT-30 è un satellite per le telecomunicazioni della INSAT[95]
108 18 febbraio 2020
22:18
VA-252
Ariane 5 ECA 5111
JCSAT-17
GEO-KOMPSAT 2B
GTO SKY Perfect JSAT
KARI
9236 kg Riuscito
JCSAT-17 è un satellite per le telecomunicazioni di SKY Perfect JSAT. GEO-KOMPSAT 2B è un satellite multifunzione sudcoreano per lo studio della superficie oceanica e della chimica dell'atmosfera.
109 15 agosto 2020
22:04
VA-253
Ariane 5 ECA 5112
Galaxy 30
MEV-2
BSAT-4b
GTO Intelsat
Northrop Grumman
B-SAT
10468 kg Riuscito
Galaxy 30 è un satellite per le telecomunicazioni di Intelsat appartenente alla costellazione Galaxy.[96] MEV-2 è un veicolo spaziale sperimentale progettato per estendere la vita operativa di un satellite. MEV-2 si è agganciato in orbita al satellite Intelsat 10-02.[97]. BSAT-4b è un satellite per le telecomunicazioni della Broadcasting Satellite System Corporation (B-SAT).[98]
110 30 luglio 2021
21:00
VA-254
Ariane 5 ECA 5113
Eutelsat Quantum
Star One D2
GTO Eutelsat
Star One
10515 kg Riuscito
Eutelsat Quantum è un satellite per le telecomunicazioni in banda Ku con la capacità di essere riconfigurato tramite software. In particolare, la potenza e la larghezza di banda possono essere modificati. Eutelsat Quantum è stato sviluppato in collaborazione con ESA e Airbus Defence and Space. Star One D2 è un satellite per le telecomunicazioni di Star One.
111 24 ottobre 2021
02:10
VA-255
Ariane 5 ECA 5115
SES-17
Syracuse 4A
GTO SES S.A.
DGA
11210 kg Riuscito
SES-17 è un satellite per le telecomunicazioni di SES S.A. Syracuse 4A è un satellite militare per le telecomunicazioni delle forze armate francesi, appartenente alla nuova generazione dei satelliti Syracuse.[99]
112 25 dicembre 2021
12:20
VA-256
Ariane 5 ECA 5114
James Webb Space Telescope Punto di Lagrange L2 NASA/ESA/CSA/STScI 6161,4 kg Riuscito
Il James Webb Space Telescope è un telescopio spaziale in infrarosso costruito dalla NASA in collaborazione con le agenzie spaziali europea e canadese.
113 22 giugno 2022
21:50
VA-257
Ariane 5 ECA 5116
MEASAT-3d
GSAT-24 (CMS-02)
GTO MEASAT Satellite Systems
NewSpace India Limited (NSIL)
9829 kg Riuscito
MEASAT-3d è un satellite per le telecomunicazioni in banda C, banda Ka e banda Ku di MEASAT Satellite Systems[100] GSAT-24, noto anche come CMS-02, è un satellite per le telecomunicazioni in banda Ku di NewSpace India Limited.[101]
114 7 settembre 2022
21:45
VA-258
Ariane 5 ECA 5117
Eutelsat Konnect VHTS GTO Eutelsat 6400 kg Riuscito
Eutelsat Konnect Very High Throughput Satellite (VHTS) è un satellite per le telecomunicazioni in banda Ka che fornisce servizi internet ad alta velocità di Eutelsat.[102][103]
115 13 dicembre 2022
20:30
VA-259
Ariane 5 ECA
Galaxy 35
Galaxy 36
MTG-I1
GTO Intelsat
EUMETSAT
10972 kg Riuscito
Galaxy 35 e Galaxy 36 sono due satelliti per le telecomunicazioni di Intelsat appartenenti alla costellazione Galaxy. Meteosat Third Generation Imager-1 (MTG-I1) è il primo satellite meteorologico di terza generazione di EUMETSAT.[104][105]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Il lanciatore Ariane 5 ha compiuto 115 missioni dal 1996, 110 delle quali ha avuto successo. Tra aprile 2003 e dicembre 2017 Ariane 5 ha volato per 83 volte consecutive senza malfunzionamenti.

Missioni per anno[modifica | modifica wikitesto]

Esiti missione principale[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Victoria Bryan e Tim Hepher, Airbus CEO urges radical shake-up of space launcher industry, in reuters, 23 maggio 2014. URL consultato il 4 gennaio 2023.
  2. ^ L’Ariane 5, su archivio.torinoscienza.it. URL consultato l'8 giugno 2022.
  3. ^ (EN) Ariane 5 Generic, su esa.int, ESA. URL consultato il 4 gennaio 2023.
  4. ^ (EN) Ariane 5 Evolution, su esa.int, ESA. URL consultato il 4 gennaio 2023.
  5. ^ (EN) Ariane 5 GS, su esa.int, ESA. URL consultato il 4 gennaio 2023.
  6. ^ Ariane 6 vince su Ariane 5 ME, su astronautinews.it, maggio 2014. URL consultato il 5 dicembre 2020.
  7. ^ (EN) Gunter Krebs, iPStar 1 (Thaicom 4, MEASAT 5, Synertone 1), su space.skyrocket.de, Gunter's Space Page, 6 febbraio 2018. URL consultato il 4 gennaio 2023.
  8. ^ (EN) Ariane lifts record dual payload, in BBC News, 27 maggio 2006. URL consultato il 4 gennaio 2023 (archiviato dall'url originale il 26 settembre 2006).
  9. ^ (EN) Ariane 5 - second launch of six in 2007, su esa.int, ESA, 5 maggio 2007. URL consultato il 4 gennaio 2023.
  10. ^ (EN) Ariane 5 - fifth launch of six in 2007, su esa.int, ESA, 15 novembre 2007. URL consultato il 4 gennaio 2023.
  11. ^ (EN) Integration of Ariane 5 is completed for its upcoming heavy-lift launch with TerreStar-1, su arianespace.com, Arianespace, 26 giugno 2009. URL consultato il 4 gennaio 2023.
  12. ^ William Graham, SpaceX Falcon 9 sets new record with Telstar 19V launch from SLC-40, su nasaspaceflight.com, 21 luglio 2018. URL consultato il 4 gennaio 2023 (archiviato il 22 luglio 2018).
  13. ^ (EN) Stephen Clark, Debuting upgrades, Ariane 5 rocket deploys three U.S.-built satellites in orbit, su spaceflightnow.com, Spaceflight Now, 15 agosto 2020. URL consultato il 4 gennaio 2023.
  14. ^ a b (EN) Jonathan Amos, James Webb telescope completes epic deployment sequence, in BBC News, 9 gennaio 2022. URL consultato il 4 gennaio 2023.
  15. ^ (EN) Eric Berger, All hail the Ariane 5 rocket, which doubled the Webb telescope's lifetime, su arstechnica.com, Ars Technica, 10 gennaio 2022. URL consultato il 4 gennaio 2023.
  16. ^ (EN) Cluster (Four Spacecraft Constellation in Concert with SOHO), su eoportal.org, eoPortal ESA, 29 maggio 2012. URL consultato il 26 dicembre 2022.
  17. ^ (EN) Report: Software Design Errors Caused Ariane 5 Explosion, in Associated Press, 24 luglio 1996. URL consultato il 26 dicembre 2022.
  18. ^ (EN) The number glitch that can lead to catastrophe, in BBC. URL consultato il 26 dicembre 2022.
  19. ^ a b (EN) MaqSat-H, MaqSat-B & YES, su nextspaceflight.com, Next Spaceflight. URL consultato il 26 dicembre 2022.
  20. ^ Ariane 502—Results of detailed data analysis, su esa.int, ESA, 8 aprile 1998. URL consultato il 22 settembre 2009 (archiviato dall'url originale il 15 aprile 2010).
  21. ^ a b (EN) MaqSat 3 & ARD, su nextspaceflight.com, Next Spaceflight. URL consultato il 26 dicembre 2022.
  22. ^ Artemis, il satellite dell'ESA, raggiunge l'orbita geostazionaria - da una perdita completa a un recupero totale, su esa.int, ESA, 18 febbraio 2003. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  23. ^ (EN) BSAT 2B, su nssdc.gsfc.nasa.gov, NASA Space Science Data Coordinated Archive, 27 aprile 2016. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  24. ^ (EN) Envisat, su earth.esa.int, ESA. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  25. ^ (EN) V-145, su ariane.group, ArianeGroup. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  26. ^ (EN) ARIANE 5 launches one for environment (PDF), su arianespace.com, Arianespace. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  27. ^ (EN) Gunter D. Krebs, Stellat 5 / Atlantic Bird 3 -> Eutelsat 5 West A, su space.skyrocket.de, Gunter's Space Page. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  28. ^ (EN) N-Star c, su satbeams.com, Satbeams. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  29. ^ (EN) Hot Bird 7, Stentor & MFD-A/B, su nextspaceflight.com, nextspaceflight. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  30. ^ (EN) Optus C1, su optus.com.au, Optus. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  31. ^ (EN) INSAT-3E, su isro.gov.in, Indian Space Research Organisation. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  32. ^ (EN) V-158, su ariane.group, ArianeGroup. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  33. ^ (EN) HELIOS II, a new generation of military satellites, su cnes.fr, CNES, 14 ottobre 2004. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  34. ^ (EN) XTAR EUR 29° E, su xtar.com. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  35. ^ (EN) INSAT-4A, su isro.gov.in, Indian Space Research Organisation. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  36. ^ (EN) MSG-2 commissioning begins, su esa.int, ESA, 3 gennaio 2006. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  37. ^ (EN) Optus D1, su optus.com.au, Optus. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  38. ^ (EN) Ariane 5 ECA launch a success: DIRECTV 9S and OPTUS D1 in orbit, su arianespace.com, Arianespace, 13 ottobre 2006. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  39. ^ (EN) WildBlue-1 satellite, su viasat.com, Viasat. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  40. ^ (EN) Optus D2, su optus.com.au, Optus. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  41. ^ (EN) Gunter D. Krebs, ProtoStar 1 -> Intelsat 25, su space.skyrocket.de, Gunter's Space Page. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  42. ^ (EN) Optus D3, su optus.com.au, Optus. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  43. ^ (EN) Amazonas 2, su hispasat.com, hispasat. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  44. ^ (EN) Germany's COMSATBw-1 military communications satellite is readied for its launch on Ariane 5, su arianespace.com, Arianespace. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  45. ^ (EN) HELIOS II, a new generation of military satellites, su cnes.fr, CNES, 14 ottobre 2004. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  46. ^ (EN) Gunter D. Krebs, Eutelsat W3B, W3C, W3D / Eutelsat 3D, 16A, su space.skyrocket.de, Gunter's Space Page, 21 luglio 2019. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  47. ^ (EN) Mission accomplished! ATV2 cargo vessel en route for the International Space Station, su arianespace.com, Arianespace, 16 febbraio 2011. URL consultato il 28 settembre 2022.
  48. ^ (EN) Ariane 5 Suffers Rare On-Pad Abort after Engine Ignition, su spaceflight101.com, Spaceflight 101, 5 settembre 2017. URL consultato il 3 gennaio 2023 (archiviato dall'url originale il 16 marzo 2018).
  49. ^ (EN) Gunter D. Krebs, New Dawn -> Intelsat 28, su space.skyrocket.de. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  50. ^ (EN) Arianespace launch for Asia and India ST-2 and GSAT-8 satellites in orbit, su arianespace.com, Arianespace, 20 maggio 2011. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  51. ^ (EN) MSG-3, Europe's latest weather satellite, delivers first image, su esa.int, ESA, 7 agosto 2012. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  52. ^ (EN) Azerspace/Africasat-1a is prepared for Arianespace's first Ariane 5 launch in 2013, su arianespace.com, Arianespace, 15 gennaio 2013. URL consultato il 3 gennaio 2023 (archiviato dall'url originale il 29 agosto 2018).
  53. ^ (EN) Alphasat I / Inmarsat-XL (Inmarsat-Extended L-band Payload) / InmarSat-4A F4, su eoportal.org, eoPortal ESA, 29 maggio 2012. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  54. ^ (EN) INSAT-3D, su mosdac.gov.in, Meteorological and Oceanographic Satellite Data Archival Centre. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  55. ^ (EN) GSAT-7, su isro.gov.in, Indian Space Research Organization. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  56. ^ (EN) Athena-Fidus, su asi.it, Agenzia spaziale italiana. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  57. ^ (EN) ATHEMA-FIDUS, su telespazio.com, Telespazio. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  58. ^ Davide Coero Borga, Athena Fidus è in orbita, su media.inaf.it, Media INAF, 7 febbraio 2014. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  59. ^ Messo in orbita il satellite militare Sicral 2, su leonardo.com, Leonardo. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  60. ^ (EN) Mission accomplished! Arianespace launches Thor 7 and Sicral 2 satellites, su arianespace.com, Arianespace, 26 aprile 2015. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  61. ^ (EN) Arianespace launches two commercial satellites for the Americas on Ariane 5, su arianespace.com, Arianespace, 27 maggio 2015. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  62. ^ (EN) Europe’s MSG-4 weather satellite delivered into orbit, su esa.int, ESA, 15 luglio 2015. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  63. ^ (EN) Flight VA225: another successful launch for leading operators Eutelsat and Intelsat, Ariane 5’s first commercial customers, su arianespace.com, Arianespace, 20 agosto 2015. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  64. ^ (EN) Primus Dorimulu, BRI Launches BRISat: First Satellite Owned and Operated by a Bank, su jakartaglobe.id, Jakarta Globe, 20 giugno 2016. URL consultato il 3 gennaio 2023 (archiviato il 16 marzo 2018).
  65. ^ (EN) Stephen Clark, Intelsat satellite in service after overcoming engine trouble, su spaceflightnow.com, Spaceflight Now, 30 gennaio 2017. URL consultato il 3 gennaio 2023 (archiviato dall'url originale il 26 giugno 2018).
  66. ^ (EN) Caleb Henry, Intelsat-33e propulsion problems to cut service life by 3.5 years, su spacenews.com, SpaceNews, 1º settembre 2017. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  67. ^ (EN) Arianespace orbits two digital HDTV satellites, SKY Brasil-1 and Telkom 3S, on Ariane 5’s 77th successful launch in a row, su arianespace.com, Arianespace, 14 febbraio 2017. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  68. ^ (EN) Flight VA236: Arianespace logs 78th successful Ariane 5 launch in a row, orbits telecom satellites for Brazil and South Korea, su arianespace.com, Arianespace, 4 maggio 2017. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  69. ^ (EN) Stephen Clark, Ariane 5 succeeds in launch of two high-value communications satellites, su spaceflightnow.com, Spaceflight Now, 2 giugno 2017. URL consultato il 3 gennaio 2023 (archiviato il 26 giugno 2018).
  70. ^ (EN) Stephen Clark, Two high-power broadband satellites set for record-breaking launch on Ariane 5 rocket, su spaceflightnow.com, 1º giugno 2017. URL consultato il 3 gennaio 2023 (archiviato il 26 giugno 2018).
  71. ^ (EN) Caleb Henry, Viasat says ViaSat-2 business plan intact despite antenna glitch, su spacenews.com, Space News, 15 febbraio 2018. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  72. ^ (EN) Thales Alenia Space to build a joint satellite for Inmarsat and Hellas-Sat, su thalesgroup.com, Thales, 5 giugno 2014. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  73. ^ (EN) Stephen Clark, Electrical problem prompted Ariane 5 countdown abort, su spaceflightnow.com, Spaceflight Now, 9 settembrer 2017. URL consultato il 3 gennaio 2023 (archiviato il 10 marzo 2019).
  74. ^ (EN) Intelsat 37e, su intelsat.com, Intelsat. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  75. ^ (EN) Launch VA241: Ariane 5 delivers SES-14 and Al Yah 3 to orbit, su arianespace.com, Arianespace, 26 gennaio 2018. URL consultato il 3 gennaio 2023 (archiviato il 26 gennaio 2018).
  76. ^ (EN) Stephen Clark, Probe into off-target Ariane 5 launch begins, SES and Yahsat payloads healthy, su spaceflightnow.com, Spaceflight Now, 26 gennaio 2018. URL consultato il 3 gennaio 2023 (archiviato il 6 maggio 2018).
  77. ^ (EN) SES-14 in good health and on track despite launch anomaly, su ses.com, SES. URL consultato il 3 gennaio 2023 (archiviato il 28 gennaio 2018).
  78. ^ (EN) Chris Forrester, YahSat to make 50% insurance claim, su advanced-television.com, Advanced Television, 12 marzo 2018. URL consultato il 3 gennaio 2023 (archiviato il 21 marzo 2018).
  79. ^ (EN) Chris Bergin, Ariane 5 to return with DSN-1/Superbird-8 and HYLAS 4, su nasaspaceflight.com, NASASpaceFlight, 5 aprile 2018. URL consultato il 3 gennaio 2023 (archiviato il 6 aprile 2018).
  80. ^ (EN) Stephen Clark, Arianespace aims for busy second half of 2018, su spaceflightnow.com, Spaceflight Now, 3 luglio 2018. URL consultato il 3 gennaio 2023 (archiviato il 14 luglio 2019).
  81. ^ (EN) GSat 11, su space.skyrocket.de, Gunter's Space Page, 26 dicembre 2018. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  82. ^ (EN) Gunter Krebs, GEO-KOMPSAT 2A (GK 2A, Cheollian 2A), su space.skyrocket.de, Gunter's Space Page, 19 febbraio 2020. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  83. ^ (EN) Geostationary Korea Multi Purpose Satellite (GEO-KOMPSAT, Cheollian), su kari.re.kr, Korea Aerospace Research Institute. URL consultato il 3 gennaio 2023 (archiviato il 13 ottobre 2017).
  84. ^ (EN) India's communication satellite GSAT-31 launched successfully from French Guiana, su isro.gov.in, Indian Space Research Organization. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  85. ^ (EN) Stephen Clark, Arabsat contracts go to Lockheed Martin, Arianespace and SpaceX, su spaceflightnow.com, Spaceflight Now, 29 aprile 2015. URL consultato il 3 gennaio 2023 (archiviato il 23 agosto 2018).
  86. ^ (EN) European Data Relay Satellite System (EDRS) Overview, su artes.esa.int, ESA. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  87. ^ (EN) Gunter Krebs, EDRS C / HYLAS 3, su space.skyrocket.de, Gunter's Space Page, 19 febbraio 2020. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  88. ^ (EN) Arianespace selected by Airbus Defence and Space to launch EDRS-C satellite, su arianespace.com, Arianespace, 19 marzo 2015. URL consultato il 3 gennaio 2023 (archiviato l'11 dicembre 2015).
  89. ^ (EN) Arianespace to launch Intelsat 39, su arianespace.com, Arianespace, 4 gennaio 2017. URL consultato il 3 gennaio 2023 (archiviato il 9 gennaio 2017).
  90. ^ (EN) Gunter Krebs, Inmarsat-5 F5 (GX 5), su space.skyrocket.de, Gunter's Space Page, 3 dicembre 2019. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  91. ^ (EN) Arianespace to launch Inmarsat's fifth Global Xpress satellite, su arianespace.com, Arianespace, 27 ottobre 2017. URL consultato il 3 gennaio 2023 (archiviato il 27 ottobre 2017).
  92. ^ (EN) Ariane's 250th mission is a success: TIBA-1 and Inmarsat GX5 are in orbit!, su arianespace.com, Arianespace, 26 novembre 2019. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  93. ^ (EN) Caleb Henry, Ariane 5 launches satellites for Egypt, Inmarsat, su spacenews.com, SpaceNews, 26 novembre 2019. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  94. ^ (EN) Fifth Global Xpress satellite readied for Ariane 5 launch, su arianespace.com, Arianespace, 2 ottobre 2019. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  95. ^ (EN) Gunter Krebs, Eutelsat Konnect, su space.skyrocket.de, Gunter's Space Page, 25 febbraio 2020. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  96. ^ (EN) Galaxy 30 Satellite at 125°W, su intelsat.com, Intelsat. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  97. ^ (EN) Successful docking paves the way for future on-orbit and life-extension services through robotics, su news.northropgrumman.com, Northrop Grumman, 12 aprile 2021. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  98. ^ (EN) Ariane 5's third launch of 2020, su spacedaily.com, Space Daily, 16 agosto 2020. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  99. ^ (EN) Operated by Arianespace for the benefit of SES and the French Ministry of the Armed Forces; Ariane 5 VA255 flight is the highest performing ever launched to geostationary transfer orbit, su arianespace.com, Arianespace. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  100. ^ (EN) Airbus built MEASAT-3d communications satellite ready for launch, su airbus.com, Airbus, 14 giugno 2022. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  101. ^ (EN) GSAT-24, su isro.gov.in, Indian Space Research Organisation. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  102. ^ (EN) EUTELSAT KONNECT VHTS communications satellite successfully launched, su thalesgroup.com, Thales Alenia Space, 8 settembre 2022. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  103. ^ (EN) Ariane 5 successfully launches the innovative EUTELSAT KONNECT VHTS satellite, su arianespace.com, Arianespace, 7 settembre 2022. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  104. ^ (EN) MTG-I1 rolled out and good to go, su esa.int, ESA, 13 dicembre 2022. URL consultato il 3 gennaio 2023.
  105. ^ Lanciato con successo il satellite Meteosat di terza generazione-I1, su thalesgroup.com, Thales Alenia Space, 13 dicembre 2022. URL consultato il 3 gennaio 2023.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Astronautica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di astronautica