Andrea Cotti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Andrea Cotti (San Giovanni in Persiceto, 24 gennaio 1971) è uno scrittore, poeta e sceneggiatore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Per circa cinque anni ha gestito una libreria a San Giovanni in Persiceto (Bologna).

Dapprima ha pubblicato alcune raccolte di poesia: Per interposta persona, Da quale fuoco (segnalato al Premio Librex Montale, al Premio DeltaPOesia, vincitore del Premio Italo Alighiero Chiusano) e La fede del poco e del meno. Ha vinto il Premio biennale Iceberg per giovani artisti, nella sezione poesia.

Per quanto riguarda le opere di narrativa ha pubblicato invece Tre, la raccolta di racconti Lo stesso discorso di sempre e Che brutto nome mi hanno dato, Stupido e Francesco vola (questi ultimi sono romanzi per ragazzi).

Dalla sua opera Un gioco da ragazze viene tratto l'omonimo film, così come dal libro Stupido è derivato il film Marpiccolo (2009).

Scrive anche sceneggiature (L'ispettore Coliandro, Un gioco da ragazze, Marpiccolo, Scontro di civiltà per un ascensore a Piazza Vittorio). Ha partecipato al documentario Le case bianche, di Mauro Ascione e Emanuele Tammaro, in cui ha raccontato le vicende che sono confluite nella scrittura del film di Alessandro Di Robilant Marpiccolo.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Narrativa[modifica | modifica wikitesto]

Racconti in antologie con altri autori[modifica | modifica wikitesto]

  • Malanni, in Delitti italiani, Colorado Noir/Arnoldo Mondadori Editore 2007
  • Male al cuore, in Anime nere - Reloaded, Oscar Mondadori 2008

Poesia[modifica | modifica wikitesto]

  • Parole dell'ultima ora, Edizioni del Leone 1994
  • Per interposta persona, I Quaderni del Battello Ebbro 1995
  • Da quale fuoco, Book Editore 1996
  • La fede del poco e del meno, Book Editore 2000

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN46255040 · ISNI (EN0000 0000 4126 9365 · SBN CFIV145202 · LCCN (ENnb98068774 · BNF (FRcb16762039z (data) · WorldCat Identities (ENlccn-nb98068774