Alexander Skarsgård

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alexander Skarsgård nel 2016

Alexander Johan Hjalmar Skarsgård (Stoccolma, 25 agosto 1976) è un attore svedese.

Noto principalmente con il ruolo di Eric Northman nella serie cult True Blood, Skarsgård ha recitato sul grande schermo con ruoli di supporto in numerosi film, tra cui Zoolander, Melancholia, Quel che sapeva Maisie, Diario di una teenager e con il ruolo del protagonista in The Legend of Tarzan. Nel 2017 ha recitato nella mini-serie televisiva di successo Big Little Lies - Piccole grandi bugie, per la quale si è aggiudicato un Premio Emmy, un Golden Globe e un Critics' Choice Awards per il miglior attore non protagonista in una serie.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio dell'attore Stellan Skarsgård e della dottoressa My Guenther. Ha quattro fratelli, Gustaf (1980), Sam (1982), Bill (1990), Valter (1995) ed una sorella di nome Eija (1992).[1] Inoltre ha due fratellastri: Ossian (2009) e Kolbjörn (2012), figli del padre e della sua nuova moglie.[2]

A 19 anni, ha fatto il suo servizio militare per 18 mesi, in una unità che si occupava di anti-sabotaggio e anti-terrorismo nell'arcipelago di Stoccolma[3]. Dopo aver completato il suo servizio nel 1996 ha lasciato la Svezia e ha frequentato Leeds Metropolitan University in Inghilterra per sei mesi[1].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Alexander Skarsgard al Tribeca Film Festival nel 2010

Inizia la propria carriera già a otto anni, partecipando a film e serie televisive svedesi. Nel 2001 interpreta Meekus in Zoolander, mentre nel 2002 recita in Hundtricket - The Movie, venendo nominato al Guldbagge Award. Nel 2003 debutta alla regia, co-dirigendo assieme a Björne Larson il cortometraggio To Kill a Child. Negli anni seguenti inizia a lavorare in produzioni internazionali come The Last Drop del 2005 di Colin Teague.

Il successo arriva nel 2008 negli Stati Uniti, dopo aver interpretato il Sergente Colbert nella acclamata miniserie televisiva Generation Kill, prodotta dall'emittente televisiva HBO[4]. La miniserie è frutto della ricostruzione dei racconti e delle testimonianze di un reporter e di diversi marines statunitensi che hanno vissuto in prima linea la guerra d'Iraq[5].

Nel 2009 partecipa al videoclip del singolo di Lady Gaga Paparazzi[6].

Prima delle fine delle riprese di Generation Kill, Skarsgård fece l'audizione per il ruolo di Bill Compton della serie televisiva della HBO True Blood, basata sui romanzi del Ciclo di Sookie Stackhouse della scrittrice statunitense Charlaine Harris. Scartato per il ruolo di Bill, gli venne assegnato il ruolo del potente vampiro Eric Northman[1][7]. True Blood ha raggiunto la settima e ultima stagione nel 2014[8]. Per il suo ruolo vince tre Scream Award: come miglior cattivo nel 2009[9] e miglior attore horror nel 2010[10] e nel 2011. Il cast ha inioltre ricevuto una nomination ai Screen Actors Guild Awards del 2010 per il miglior cast in una serie drammatica[11].

Nel 2011 è nel film Melancholia, diretto da Lars von Trier, accanto a Kirsten Dunst[12]. Il film è stato presentato in Francia il 18 maggio 2011 al 64º Festival di Cannes. Lo stesso anno appare in Straw Dogs, remake del quasi omonimo film di Sam Peckinpah del 1971 Cane di paglia, entrambi basati sul romanzo di Gordon Williams Cane di paglia (The Siege of Trencher's Farm)[13].

Nell'aprile del 2012 esce nelle sale il blockbuster Battleship, diretto da Peter Berg, dove Skarsgård recita nel ruolo del fratello del protagonista Taylor Kitsch[14]. Nel 2016 veste invece i panni di Tarzan/John Clayton III in The Legend of Tarzan[15][16], accanto a Margot Robbie, nel ruolo di Jane.

Nel 2017 è nel cast, insieme a Reese Witherspoon e Nicole Kidman, della miniserie TV Big Little Lies - Piccole grandi bugie[17]; il ruolo gli è valso un Premio Emmy al miglior attore non protagonista in una miniserie o film[18] ed il suo primo Golden Globe come miglior attore non protagonista in una serie, mini-serie o film per la televisione[19]. Viene inoltre candidato agli Screen Actors Guild Awards e al Satellite Award.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essere stato fidanzato per due anni con l'attrice Kate Bosworth,[20] dal 2015 al 2017 è stato legato sentimentalmente alla modella Alexa Chung.[21]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Videoclip[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatore[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

  • Att döda ett barn, co-diretto con Björne Larson - cortometraggio (2003)

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • 2003 - Odense International Film Festival
    • Grand Prix per Att döda ett barn
    • Press Award per Att döda ett barn
  • 2010 - Saturn Awards
    • Candidatura come Miglior attore non protagonista in una serie o film TV per True Blood
  • 2010 - Scream Awards[10]
    • Miglior attore horror per True Blood
    • Candidatura come Miglior cast per True Blood
  • 2011 - Scream Awards
    • Miglior attore horror per True Blood
    • Miglior cast per True Blood
  • 2018 - Critics' Choice Awards[23]
    • Candidatura per il miglior attore non protagonista in un film per la televisione o miniserie per Big Little Lies - Piccole grandi bugie
  • 2018 - Screen Actors Guild Award[24]
    • Candidatura per il migliore attore in un film televisivo o mini-serie per Big Little Lies - Piccole grandi bugie
  • 2018 - Satellite Award[25]
    • Candidatura per il miglior attore non protagonista in una serie, miniserie o film per la televisione per Big Little Lies - Piccole grandi bugie

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Alexander Skarsgård è stato doppiato da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Alexander Skarsgård interview: True Blood lust, in Telegraph.co.uk. URL consultato il 26 febbraio 2017.
  2. ^ (EN) Elena Nicolaou, A Handy Guide To The Vast & Talented Skarsgård Family, in Refinery29, 7 settembre 2017. URL consultato il 1º novembre 2017.
  3. ^ (EN) Brett Martin,Carter Smith, Alexander Skarsgard - GQ June 2011 Cover Story, in GQ, 17 maggio 2011. URL consultato il 26 febbraio 2017.
  4. ^ (EN) John Robinson, Calling the shots on Generation Kill, in The Guardian, 1º ottobre 2009. URL consultato il 26 febbraio 2017.
  5. ^ Steel presenta Generation Kill, su www.telesimo.it. URL consultato il 26 febbraio 2017.
  6. ^ Il nuovo singolo di Lady Gaga “Paparazzi”, in TuttoUomini Lifestyle, 9 giugno 2009. URL consultato il 26 febbraio 2017.
  7. ^ (EN) Alexander Skarsgard: 'True Blood's Hottest Vampire, in Newsweek. URL consultato il 26 febbraio 2017.
  8. ^ Brian Buckner parla di Alexander Skarsgard e della settima stagione di True Blood., su parolepelate, 20 agosto 2013. URL consultato il 26 febbraio 2017.
  9. ^ a b (EN) TV: SCREAM 2009 AWARD WINNERS ANNOUNCED - Bloody Disgusting!, in Bloody Disgusting!, 18 ottobre 2009. URL consultato il 26 febbraio 2017.
  10. ^ a b Alexander Skarsgard & 'True Blood' Win At 2010 Scream Awards, su Socialite Life, 17 ottobre 2010. URL consultato il 29 settembre 2017 (archiviato dall'url originale il 29 settembre 2017).
  11. ^ a b (EN) SAG Awards 2010: Winners and Nominees, in PEOPLE.com, 23 gennaio 2010. URL consultato il 26 febbraio 2017.
  12. ^ Buon sangue non mente: Alexander Skarsgard. URL consultato il 26 febbraio 2017 (archiviato dall'url originale il 27 febbraio 2017).
  13. ^ 'Blood' star Alexander Skarsgard shows true range in films, in USATODAY.COM. URL consultato il 26 febbraio 2017.
  14. ^ Battleship il nuovo film con Alexander Skarsgard e Taylor Kitsch | Fantasy Events, su www.fantasyentertainmentevents.com. URL consultato il 26 febbraio 2017.
  15. ^ Justin Kroll, ‘Tarzan’ to Swing Into Theaters July 1, 2016, in Variety, 11 febbraio 2014. URL consultato il 26 febbraio 2017.
  16. ^ Alexander Skarsgard: «Io, Tarzan» - VanityFair.it, in vanityfair.it. URL consultato il 26 febbraio 2017.
  17. ^ (EN) Elizabeth Wagmeister, Alexander Skarsgard and James Tupper Join HBO’s ‘Big Little Lies’, in Variety, 5 gennaio 2016. URL consultato il 19 settembre 2017.
  18. ^ a b Emmy Awards. Trionfano The Handmaid's Tale e Big Little Lies, in Rainews. URL consultato il 19 settembre 2017.
  19. ^ Linda Avolio, Golden Globes 2018: scopri tutti i vincitori, su tg24.sky.it, 8 gennaio 2018. URL consultato l'8 gennaio 2018.
  20. ^ (EN) True Blood star Alexander Skarsgard and Kate Bosworth split after two years together, in Mail Online, 28 luglio 2011. URL consultato il 1º novembre 2017.
  21. ^ (EN) Alexander Skarsgard and Alexa Chung split after two years of dating, in Mail Online, 14 luglio 2017. URL consultato il 1º novembre 2017.
  22. ^ Golden Globe 2018, tutte le nomination, in Il Post. URL consultato l'11 dicembre 2017.
  23. ^ (EN) Critics’ Choice Awards Nominations: ‘The Shape Of Water’ Leads With 14; Netflix Tops TV Contenders, deadline.com. URL consultato l'11 dicembre 2017.
  24. ^ (EN) 2018 Screen Actors Guild Awards: Complete list of nominations, in Los Angeles Times, 13 dicembre 2017. URL consultato il 13 dicembre 2017.
  25. ^ (EN) 'Dunkirk,' 'The Shape of Water' Lead Satellite Award Nominations, in TheWrap, 29 novembre 2017. URL consultato il 30 novembre 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN35565455 · ISNI (EN0000 0000 7850 9684 · LCCN (ENno2009176463 · GND (DE130530735 · BNF (FRcb16149726s (data)