Gustaf Skarsgård

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gustaf Skarsgård

Gustaf Caspar Orm Skarsgård (IPA: [ˈskɑːʂɡoːɖ]; Stoccolma, 12 novembre 1980) è un attore, regista e sceneggiatore svedese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio dell'attore Stellan Skarsgård e della dottoressa My Guenther. Ha quattro fratelli, Alexander (1976), Sam (1982), Bill (1990), Valter (1995) ed una sorella di nome Eija (1992). Inoltre ha due fratellastri: Ossian (2009) e Kolbjörn (2012), figli del padre e della sua nuova moglie.[1] Il suo padrino è l'attore Peter Stormare.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Inizia a recitare a soli nove anni nel cortometraggio Prima ballerina, nel 2002 ottiene il ruolo da protagonista nel thriller sovrannaturale Den osynlige, l'anno successivo è tra gli interpreti del film di Mikael Håfström Evil - Il ribelle.[2] Negli anni seguenti prende parte a numerose produzioni per il cinema svedese.

Nel 2007 ricopre il ruolo di Canuto I di Svezia nel film Arn - L'ultimo cavaliere e nel successivo sequel, basati su una trilogia letteraria di Jan Guillou. Nel 2008 recita nel film a tematica gay Patrik 1,5. Nel 2010 affianca il fratello Alexander nel film Puss e recita per Peter Weir nel film The Way Back.

Ma la notorietà a livello mondiale giunge, a partire dal 2013, per il ruolo dell'enigmatico e visionario Floki, compagno di avventure e di battaglie di Ragnarr Loðbrók nella serie TV Vikings, targata History.[3][4]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Skarsgård è stato sposato dal 1999 al 2005 con l'attrice svedese Hanna Alström.[5]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

  • Människor helt utan betydelse (2011)

Sceneggiatore[modifica | modifica wikitesto]

  • Människor helt utan betydelse, regia di Gustaf Skarsgård (2011)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Elena Nicolaou, A Handy Guide To The Vast & Talented Skarsgård Family, in Refinery29, 7 settembre 2017. URL consultato il 1° novembre 2017.
  2. ^ (EN) Gunnar Rehlin, Gustaf Skarsgard gets ‘Evil’, in Variety, 15 maggio 2007. URL consultato il 1° novembre 2017.
  3. ^ (EN) Comic-Con: George Blagden and Gustaf Skarsgard Talk VIKINGS, Favorite Moments from Season 1, and Tease Season 2, in Collider, 21 luglio 2013. URL consultato il 1° novembre 2017.
  4. ^ Westworld : la star di Vikings Gustaf Skarsgård sarà regular nella seconda stagione., su Serialchic.it, 17 agosto 2017. URL consultato il 1° novembre 2017.
  5. ^ (SV) Hanna Alström är öppen för allt: ”Hittills har jag träffat män – men man kan aldrig veta”, in Hänt.se, 1° marzo 2015. URL consultato il 31 ottobre 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN160664882 · LCCN: (ENno2011124520 · GND: (DE143128493