Orhan I

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Orhan I
Orhan Gazi.jpg
Secondo bey dell'Impero ottomano
In carica 1326 –
1359
Predecessore Osman I
Successore Murad I
Nome completo Orhan Gazi
Nascita 1284
Morte 1359
Dinastia ottomana
Padre Osman I
Figli Murad I
Firma Tughra orhan I.jpg

Orhan I (in turco ottomano اورخان غازی, in turco Orhan Gazi o Orhan Bey, ovvero Orkhan Ghazi e Orkhan Bey; 12841359) fu il secondo bey - o capo - del nascente Impero Ottomano. Regnò dal 1326 fino alla morte.

Matrimoni e discendenza[modifica | modifica sorgente]

Orhan ebbe più mogli e concubine; l'ordine dei matrimoni è incerto.

  • Egli ebbe almeno tre figli, la cui madre (o le cui madri) non è nota (non son note):
    • Suleyman Pasha (c. 1316 – 1357), figlio più anziano e presunto erede al trono, che fu l'autore dell'espansione ottomana nella Tracia. Morì a causa di una caduta da cavallo, poco dopo la cattura del fratello Khalil da parte di pirati genovesi. Fu sepolto vicino a Bolayir, a nord di Gallipoli e la sua tomba è visibile ancor oggi;
    • Sultan Bey (1324 – 1362);
    • Khadijah Khanum, che sposò Damad Süleyman Bey, figlio di Savji Bey e quindi nipote di Osman I.
  • nel 1316 Orhan sposò Asporsa di Bisanzio dalla quale ebbe due figli:
    • Ibrahim (1316 – 1362), governatore di Eskişehir, giustiziato per ordine del fratellastro Murad I;
    • Fatima.
  • nel 1346 Orhan sposò Teodora Maria Cantacuzena (nata 1332), principessa bizantina, figlia di Giovanni VI Cantacuzeno, imperatore bizantino, e di Irene Asanina; da Teodora Maria, Orhan ebbe i suoi due ultimi figli:
    • Ibrahim († 1362);
    • Khalil or Halil (1347 – 1362), che ancor giovane fu catturato da pirati genovesi a scopo di riscatto e l'imperatore bizantino e futuro suocero Giovanni V Paleologo fu determinante per il suo definitivo rilascio. Halil ne sposò poi la figlia Irene.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Steven Runciman, The Fall of Constantinople, Cambridge University Press, p.36
  2. ^ (EN) Heath W. Lowry, The Nature of the Early Ottoman State, SUNY Press, 2003, p.153
  3. ^ (EN) Stanford Jay Shaw, History of the Ottoman Empire and Modern Turkey, Cambridge University Press, p.24
  4. ^ (EN) Ferdinand Helmolt, The World's History, W. Heinemann, 1907, p.293
  5. ^ (EN) John Fine, The Late Medieval Balkans, p.410. University of Michigan Press, 1994. ISBN 0-472-08260-4
  6. ^ (EN) Lord Kinross, The Ottoman Centuries, Morrow Quill, 1977. ISBN 0-688-03093-9, p.58-59.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Sultano ottomano Successore
Osman I 1326-1359 Murad I

Controllo di autorità VIAF: 69822599