Ahmed II

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Ahmed II
Ahmet II.jpg
Sultano dell'Impero Ottomano
In carica 1691 –
1695
Predecessore Solimano II
Successore Mustafa II
Nome completo Aḥmed-i sānī
Nascita 25 febbraio 1643
Morte Edirne, 6 febbraio 1695
Dinastia ottomana
Padre Ibrahim I
Firma Tughra of Ahmed II.JPG

Ahmed II (in in arabo: أحمد الثانى, Aḥmed-i sānī; 25 febbraio 1643Edirne, 6 febbraio 1695) fu sultano dell'Impero ottomano dal 1691 alla morte.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio del sultano Ibrahim I (1640-1648) e fratello di Mehmet IV (1648-1687) e Solimano II (1687-1691), successe a quest'ultimo nel 1691.

Il suo atto più noto fu confermare Mustafa Köprülü alla carica di Gran Visir mentre era ancora in corso la guerra contro la Lega Santa. Appena poche settimane dopo la sua ascesa al trono, però, l'esercito ottomano subì una devastante sconfitta nella battaglia di Slankamen (19 agosto 1691) contro gli Austriaci guidati dal margravio del Baden-Baden Ludwig Wilhelm, e dovette ritirarsi dall'Ungheria; lo stesso Gran Visir rimase ucciso.

Durante i quattro anni di regno di Ahmed II, sconfitte e disastri per l'impero si susseguirono (tra l'altro, i Veneziani riconquistarono l'isola di Chio), finché nel 1695 il sultano morì, stremato dalla malattia e dai dispiaceri.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Sultano ottomano Successore Ottoman flag.svg
Solimano II 1691-1695 Mustafa II
Predecessore Califfo dell'Islam Successore Flag of the Ottoman Caliphate.svg
Solimano II 1691-1695 Mustafa II