Opel Frontera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Opel Frontera
Opel Frontera front 20071119.jpg
Descrizione generale
Costruttore Germania  Opel
Tipo principale fuoristrada
Produzione dal 1991 al 2004
Sostituita da Opel Antara
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza da 4.204 a 4.671 mm
Larghezza 1.689 mm
Altezza 1.615 mm
Passo da 2.329 a 2.761 mm
Massa da 1.580 a 1.689 kg
Altro
Stessa famiglia Opel Monterey
Auto simili Jeep Cherokee
Land Rover Discovery
Mercedes-Benz Classe G
Mitsubishi Pajero
Nissan Terrano II
Toyota 4Runner
Opel Frontera rear 20071119.jpg

La Opel Frontera è una fuoristrada commercializzata in Italia dalla casa automobilistica tedesca Opel dal 1991 al 2004.

La Frontera veniva proposta in due varianti di carrozzeria, e cioè a 3 porte con passo corto e a 5 porte con passo lungo.

Profilo generale[modifica | modifica wikitesto]

La Opel Frontera è la versione europea dei fuoristrada Isuzu MU (la versione a 3 porte) e Wizard (la versione a 5 porte); in Gran Bretagna, dove il marchio Opel è assente è stata commercializzata con il marchio Vauxhall.

Era prodotta nello stabilimento inglese di Luton a quel tempo conosciuto come IBC Factory (Isuzu Bedford Company) al 60% della GM e al 40% della Isuzu in seguito la GM acquisì il pacchetto azionario della Isuzu rinominanndo l'impianto GM Manufacturing Luton (GMM Luton).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Opel Frontera venne presentata per la prima volta al Salone dell'automobile di Ginevra nel marzo 1991. Erano disponibili due versioni, la SPORT a 3 porte a passo corto, con hard-top asportabile e con motore 2.0 benzina (115cv), e la WAGON, a 5 porte e passo lungo con motori 2.4 benzina (125cv) e 2.3 turbodiesel (100cv) di progettazione GM. Prodotta negli stabilimenti di Luton, in Inghilterra, la Frontera era disponibile solo in due allestimenti, più spartano per la Sport e più ricco per la Wagon (che comprendeva vetri elettrici per tutte le porte, servosterzo e chiusura centralizzata).

Nell'estate 1992 cominciò la commercializzazione in Italia e presto si aggiunsero versioni speciali più ricche nell'equipaggiamento e la versione Sport con tetto in tela.

Frontera seconda serie

Nel marzo 1995, al Salone di Ginevra, viene presentata una versione aggiornata e migliorata, il motore 2.4 benzina viene sostituito dal nuovo 2.2 sempre a benzina, che sviluppava una potenza di 136 cv, il 2.3 Turbodiesel venne sostituito con il motore 2.8 TDi (113 cv) di origine ISUZU, vengono aggiornate le sospensioni anteriori e posteriore, a molla al posto delle balestre. Il motore da 2,8 di cilindrata in Italia rimane in listino solo un anno a causa dello scarso successo di vendite dovuto alla presenza di una sovratassa che colpiva le motorizzazioni diesel superiori a 2,5 litri. Viene sostituito da un 2,5 l della VM Motori da 115cv, motore dalle ottime prestazioni e molto ecologico, tanto da riuscire ad avere l'omologazione Euro 2 anche senza l'utilizzo del catalizzatore.

Nel 1998 venne presentata la vera e propria seconda serie della Frontera con nuovo telaio e nuova carrozzeria. In quell'anno la produzione della Frontera fu spostata nella città di Ellesmere Port, sempre in Inghilterra.

Le novità della nuova Frontera riguardano anche le motorizzazioni: ci sono 2 nuovi motori su tutti e 2 i modelli, sia 3 che 5 porte: un 3,2 V6 da 205cv a benzina, un nuovo e moderno 2.2dti da 115cv (motore a 16v iniezione diretta turbo e intercooler). Sulla versione "Sport" al posto del precedente 2.0 benzina viene ora montato il 2.2 benzina che sulla serie precedente equipaggiava solo la versione a 5 porte. Novità anche per quanto riguarda il cambio automatico disponibile come optional sulle motorizzazioni 3,2V6 e 2.2dti.

La Frontera è stata tolta di produzione nel 2003: il suo posto verrà preso nel 2006 dalla Antara.

Meccanica[modifica | modifica wikitesto]

Una Frontera Sport 3 porte

Molti dei propulsori utilizzati per la Frontera sono impiegati anche sul resto della produzione Opel: il 2 litri di base a due valvole per cilindro utilizzato sulla prima serie è lo stesso utilizzato nella versione base della Calibra, mentre il 2.3 turbodiesel di origine Isuzu è lo stesso montato sulle contemporanee Opel Omega. Anche il 2.4 a benzina da 125 CV, montato sulle versioni a 5 porte, deriva dal motore che negli anni '80 è stato impiegato sulle Ascona 400 e sulle Manta 400. Tra i motori non utilizzati nella normale produzione automobilistica della Opel vi era il 2.8 TDi, di origine Isuzu.

Una Frontera 5 porte vista da dietro

Se negli Stati Uniti la Frontera è definita come SUV, in Europa tale definizione non calza perché si tende a fare una chiara distinzione tra SUV e fuoristrada. La Frontera, con il suo telaio a longheroni scatolati, appartiene chiaramente al settore dei fuoristrada. Del resto, come i fuoristrada monta il tradizionale retrotreno ad assale rigido e dispone del cambio supplementare a marce ridotte. L'avantreno, invece, è a ruote indipendenti. La trazione è posteriore, ma in caso di utilizzo off-road o in caso di emergenza, per esempio un fondo stradale innevato o gelato, si può inserire la trazione anche sulle ruote anteriori. In queste condizioni, la coppia motrice è distribuita al 50% sull'avantreno e al 50% sul retrotreno.

Per quanto riguarda le prestazioni, inutile sottolineare che un fuoristrada non è fatto né per i grandi scatti, né per i grandi allunghi, ma a titolo di curiosità si possono riportare di seguito le prestazioni velocistiche:

  • Frontera 2.0i: 115 CV, 157 km/h, da 0 a 100 km/h in 14"3;
  • Frontera 2.2i 16V: 136 CV, 161 km/h, da 0 a 100 km/h in 13"6;
  • Frontera 2.4i: 125 CV, 153 km/h, da 0 a 100 km/h in 16"5;
  • Frontera 3.2 V6 24V: 205 CV, 192 km/h, da 0 a 100 km/h in 9"7;
  • Frontera 2.2 16V DTi 3p: 116 CV, 155 km/h, da0 a 100 km/h in 13"9;
  • Frontera 2.2 16V DTi 5p: 116 CV, 154 km/h, da0 a 100 km/h in 14"6;
  • Frontera 2.3 turbodiesel: 101 CV, 147 km/h, da 0 a 100 km/h in 19"3;
  • Frontera 2.5 turbodiesel: 116 CV, 155 km/h, da 0 a 100 km/h in 16".

Le Isuzu MU e Wizard nel mondo[modifica | modifica wikitesto]

Oltre alla versione europea, le Isuzu MU e Wizard furono anche prodotte negli Stati Uniti d'America nell'impianto Subaru-Isuzu Automotive (poi Subaru of Indiana Automotive) di Lafayette nell'Indiana e commercializzate con i nomi di Isuzu Amigo (la 3 porte) e Rodeo (la 5 porte). Nel 2003 nell'ultimo anno di commercializzazione l'Amigo venne rinominata Rodeo Sport.

Honda Passport

Nella prima metà degli anni novanta, poi, c'è stato un accordo tra Isuzu e la Honda, con il quale la Isuzu si impegnava a fornire alla Honda alcuni dei suoi fuoristrada, mentre la Honda avrebbe permesso alla Isuzu di commercializzare alcune delle sue autovetture. In questo modo, dal 1994 al 2002, le Isuzu Rodeo furono commercializzate negli Stati Uniti d'America anche come Honda Passport.

In Australia furono commercializzate come Holden Frontera.

Alcuni Paesi sudamericani, hanno visto la commercializzazione della Isuzu Frontier e altri della Chevrolet Frontera.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili