Museo Fabre

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Museo Fabre
Musee Fabre.jpg
Tipo Pinacoteca
Indirizzo Montpellier
Sito Musée Fabre

Il museo Fabre è il maggiore museo d'arte di Montpellier, aperto al pubblico dal 1828, in seguito a donazioni ricevute dal pittore francese François-Xavier Fabre.

Collezione[modifica | modifica wikitesto]

Al 2007, la collezione del museo conta circa 1800 dipinti, 4000 disegni e 1500 incisioni; il corpus delle opere è completato da numerose sculture, anche se di tutti questi lavori soltanto 900 sono in esposizione permanente.

Il primo nucleo della collezione nacque da una donazione di François-Xavier Fabre, celebre soprattutto per i suoi ritratti di Vittorio Alfieri e Ugo Foscolo, custoditi in Italia rispettivamente nella galleria degli Uffizi e nella biblioteca Nazionale Centrale di Firenze. L'obiettivo di Fabre era esplicitamente la creazione di un grande museo pubblico, un'idea che divenne più tardi certezza grazie a nuove donazioni di Antoine Valedau, Alfred Bruyas e la famiglia del pittore Frédéric Bazille.

La pinacoteca, una delle più importanti di Francia, può vantare una vasta collezione, da opere rinascimentali italiane e fiamminghe a opere contemporanee francesi. Vi si trovano pitture di artisti come Paolo Veronese, Paul Rubens, Domenichino, Bernini, Guercino, Salvator Rosa, Luca Giordano, Francisco de Zurbaran, Jose de Ribera, Simon Vouet, Nicolas Poussin, Charles Le Brun, David Teniers il Giovane, Hyacinthe Rigaud, Francesco Guardi, Claude Joseph Vernet, Jean-Baptiste Greuze, Hubert Robert, Joshua Reynolds, Jacques-Louis David, Jean Auguste Dominique Ingres, Théodore Géricault, Eugène Delacroix, Camille Corot, Gustave Courbet, Edouard Manet, Berthe Morisot, Frédéric Bazille, Claude Monet, Pierre Auguste Renoir, Alfred Sisley, Edgar Degas, Henri Matisse, Kees Van Dongen, Raoul Dufy, Maurice Utrillo, Frantisek Kupka e Nicolas de Staël.

Alcune opere[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Musei Portale Musei: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musei