Théodore Rousseau

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Pierre Étienne Théodore Rousseau (Parigi, 15 aprile 1812Barbizon, 22 dicembre 1867) è stato un pittore francese.

Les chênes d'Apremont

Considerato uno dei massimi pittori dell'Ottocento francese e caposcuola dei Barbisonniers, parte dall'ammirazione per John Constable, dal quale apprende l'uso di una pennellata libera e morbida, rifiutando il chiaroscuro di tradizione accademica. Uomo inquieto e travagliato, deluso dagli esiti dei moti del 1830, si rifugia nella visione di una natura trepidante e nostalgica, della quale sceglie soprattutto di approfondire la resa dei fenomeni atmosferici.

En-Plein-Air[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il ritorno dal viaggio a Londra (1833-34), dove conobbe e scoprì Constable e Turner, decise di dare una svolta al suo pennello, così compì il gesto fisico di trasferirsi all'aperto per dipingere. A circa settanta chilometri da Parigi a Barbizon, nella foresta di Fontainbleu Rousseau divenne l"inventore" della pittura all'aperto meglio conosciuta come en plein air.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 17258812 LCCN: n88606756

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie