I Muppet nell'isola del tesoro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
I Muppet nell'isola del tesoro
Muppet Treasure Island logo.png
Titolo originale Muppet Treasure Island
Lingua originale Inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 1996
Durata 99 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia d'avventura
Regia Brian Henson
Soggetto Robert Louis Stevenson
Sceneggiatura Jerry Juhl, Kirk R. Thatcher, James V. Hart
Produttore Martin G. Baker, Brian Henson
Produttore esecutivo Frank Oz
Fotografia John Fenner
Montaggio Michael Jablow
Effetti speciali Nick Allder, Simon Cockren
Musiche Hans Zimmer
Scenografia Val Strazovec
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
« Ragazzi ricordate di non correre con in mano forbici o oggetti appuntiti...perché si ride, si scherza fino a quando uno dice ahhhhhhhhhhh! »
(Billy Bones a Jimmy, Gonzo e Rizzo prima di morire)

I Muppet nell'isola del tesoro è un film diretto da Brian Henson nel 1996.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Dopo Festa in casa Muppet, Brian Henson propone un altro film sempre con protagonisti i simpatici pupazzetti. Questa volta la storia è basata su una avventura piratesca. Un giovane ragazzo (Kevin Bishop) di nome Jim Hawkins, sogna di diventare un grande pirata come suo padre, ma invece è costretto a fare lo sguattero in un'osteria insieme a Gonzo e Rizzo. Quando però il vecchio Billy Bones (Billy Connolly) gli consegna una mappa del tesoro prima di morire, Jim decide di partire all' avventura come suo padre. Egli dunque si imbarca alla ricerca del tesoro con un equipaggio assai strano, reclutato dal Figlio di Mastro Treloni (Orso Fozzie). Nell'equipaggio Jim stringerà una amicizia particolare con Long John Silver (Tim Curry), un uomo senza una gamba, di cui Billy Bones aveva detto di prestare molta attenzione, in quanto molto pericoloso. Dopo giorni di viaggio, Gonzo e Rizzo capiscono che Long John vuole uccidere il capitano Smollet (Kermit la Rana) e impossessarsi della mappa di Jim. Egli dunque si impossessa della nave e fa prigioniero Jim e il Capitano Smollet attraverso una trappola, prendendogli la mappa. Dunque si incammina alla ricerca del tesoro, e scopre che è in possesso di Benjamina Gunn,(Miss Piggy), soprannominata Boom Shakalaka da una tribù indigena di cinghiali, credendola la loro regina. ella si rifiuta sia di consegnare il tesoro a Long John e sia di liberare il capitano, in quanto ella era stata la sua fidanzata in passato. Dunque Long John prende il tesoro con la forza e imprigiona Benjamina e Smollet insieme, che poi ritroveranno il loro amore. Intanto Jim riesce a tornare sulla nave e a riprenderne il comando, dunque parte all' arrembaggio per salvare il capitano e il resto dell'equipaggio. Alla fine tutto andrà per il meglio, e Long John Silver, abbandonato dai suoi uomini, prende il tesoro e si imbarca su una scialuppa e raggiunge Jim, il quale però rifiuta di prenderlo sulla nave, nonostante le scuse fattegli dal pirata, e sarà costretto a naufragare per l' oceano. Il film finisce con una festa sulla nave, e il ritorno a casa.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Le Location del film sono le Isole Bermuda, e altre isole del Golfo del Messico.

Long John Silver è un personaggio piratesco immaginario del romanzo L'isola del tesoro, di Robert Louis Stevenson. Nel film si può notare il periodo storico, il 1700 circa. Però si notano anche molti contrasti con i tempi di oggi, per esempio i topi, che fanno da spettatori, sono realizzati e ambientati in modo moderno.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema