Baby Face (brano musicale)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Baby Face
Artista Jan Garber
Autore/i Harry Akst, Benny Davis
Genere Pop
Tempo (bpm) medium/up
Data 1926

Baby Face è il titolo di una canzone popolare, scritta da Harry Akst e Benny Davis e interpretata originariamente da Jan Garber nel 1926, riscuotendo successo.

La canzone è stata successivamente reincisa da una gran quantità di artisti tra cui Al Jolson e The Revelers.

Cover[modifica | modifica wikitesto]

Come detto, della canzone sono state eseguite numerose cover, tra cui una di Little Richard pubblicata nel 1958, con la quale ha raggiunto la posizione numero 20 della R&B chart e alla pop chart negli Stati Uniti[1], mentre nel 1975 il gruppo musicale The Wing & a Prayer Fife & Drum Corps ha raggiunto la seconda posizione per due settimane nella disco chart statunitense[2], alla 32 della soul chart e alla 14 della Billboard Hot 100, anche queste degli Stati Uniti.[3] La canzone è stata anche inclusa nel film Millie in qualità di canzone dell'"età del jazz" ed è stata eseguita dal vivo dal gruppo musicale rock The Kinks, venendo anche inserita nel loro album live Everybody's in Show-Biz.[4]

In Italia, la canzone è stata reincisa da Beatrice Magnanensi nel 1993 per il programma televisivo Non è la RAI e interpretato durante la trasmissione da Angela Di Cosimo, e inserita nella compilation Non è la Rai 2 legata al programma.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Joel Whitburn, Top R&B/Hip-Hop Singles: 1942-2004, Record Research, 2004, p. 356.
  2. ^ Joel Whitburn, Hot Dance/Disco: 1974-2003, Record Research, 2004, p. 282.
  3. ^ Joel Whitburn, Top R&B/Hip-Hop Singles: 1942-2004, Record Research, 2004, p. 632.
  4. ^ Everybody's in Show-Biz, allmusic. URL consultato il 1 novembre 2009.
  5. ^ La scheda di Baby Face su Le canzoni di Non è la Rai. URL consultato l'08-11-2009.
Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica