Wild Thing (Chip Taylor)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Wild Thing

Artista The Troggs
Tipo album Singolo
Pubblicazione 1966
Durata 2 min : 30 s
Genere Rock
Etichetta Fontana Records, ATCO
Formati Disco in vinile
The Troggs - cronologia
Singolo precedente
(1965)
Singolo successivo
(1966)

Wild Thing è una canzone scritta dal cantautore newyorkese Chip Taylor ed originariamente registrata dagli The Wild Ones nel 1965.[1]

Wild Thing è conosciuta nella versione del 1966 fatta dalla band inglese The Troggs che raggiunse il numero uno nella classifica Billboard Hot 100 nel luglio del medesimo anno. Raggiunse invece la seconda posizione nella classifica inglese.

La canzone, nella sua versione dei The Troggs, si posiziona al numero 257 Lista delle 500 migliori canzoni redatta da Rolling Stone Magazine.

La versione dei Troggs[modifica | modifica sorgente]

La versione dei Troogs fu registrata in mono in un'unica sessione agli Olympic Studios in Carton Street a Londra con Keith Grant come ingegnere del suono. A causa delle dispute sorte intorno alla sua distribuzione il singolo fu disponibile su due etichette concorrenti: Atco Records e Fontana.[2]

Dato che entrambe le stampe furono prese dalla stessa matrice di registrazione, la rivista americana Billboard mettendo insieme i dati di vendita di entrambe le realizzazioni, posizionò il singolo al primo posto della sua classifica per entrambe le etichette discografiche.[3]

Nell'edizione dell'Atco Records la canzone è accreditata a Reg Presley cantante dei Troggs e il lato B, With a Girl Like You a Chip Taylor, invertendo così le reali credenziali per i due brani. Nell'edizione della Fontana Records invece i crediti sono giusti ma il lato B è From Home. La Atco records accredita la produzione a Larry Page, mentre la Fontana Records alla Page One Production.

La versione di Jimi Hendrix[modifica | modifica sorgente]

Molto famosa è anche la versione di Jimi Hendrix, che fu suonata al Monterey Pop Festival del 1967. La ragione che rese famosa tale esecuzione del brano fu che Hendrix bruciò e distrusse la sua chitarra sul palco alla fine del brano, rendendo tale esibizione celeberrima. Tale esibizione è stata pubblicata nell'album postumo Jimi Plays Monterey.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Fu realizzato con etichetta United Artists riferimento 947, vedi (EN) sezione storia su Secondhandsongs.com.
  2. ^ Vedi Billboard del 9 luglio 1966, anche su (EN) google libri.
  3. ^ Vedi (in lingua inglese) Mojo Magazine numero 173 (Aprile 2008), pag. 39

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica