Gerald Mohr

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gerald Mohr

Gerald Mohr (New York, 11 giugno 1914Södermalm, 9 novembre 1968) è stato un attore statunitense.

Ha recitato in 70 film dal 1939 al 1968 ed è apparso in oltre 80 produzioni televisive dal 1949 al 1969[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gerald Mohr nacque a New York l'11 giugno 1914. Figlio di Henrietta (nata Neustadt), una cantante, e Sigmond Mohr, fu educato alla Dwight Preparatory School a New York, dove imparò a parlare correntemente francese e tedesco, a cavalcare e a suonare il pianoforte. Mentre frequentava la Columbia University, dove studiava per diventare medico, Mohr fu colpito da un'appendicite e fu ricoverato in ospedale. Qui un altro paziente, un presentatore radiofonico, si convinse che la piacevole voce baritonale di Mohr sarebbe stata perfetta per la radio. Mohr fu quindi assunto in una stazione radiofonica per la quale divenne un reporter. A metà degli anni 1930, Orson Welles lo invitò ad unirsi alla sua compagnia del Mercury Theatre e, durante il suo periodo con Welles, Mohr ebbe una positiva esperienza teatrale a Broadway come attore.

Dopo aver interpretato molti ruoli per serie radiofoniche durante tutti gli anni trenta, ebbe un ruolo non accreditato nel film Society Smugglers (1939), nel ruolo di un servitore, e in altri quattro film nel corso dello stesso anno. Dopo tre anni di servizio nella US Army Air Forces durante la seconda guerra mondiale, tornò a Hollywood dove cominciò a lavorare anche per la televisione, prestando la voce come narratore per la serie televisiva western 'Il cavaliere solitario dal 1949 al 1950. Per il piccolo schermo interpretò, tra gli altri, il ruolo di Christopher Storm in 40 episodi della serie televisiva Foreign Intrigue dal 1954 al 1955, di Beau Latimer in due episodi della serie Outlaws nel 1960 (più un altro episodio con un altro ruolo) e prestò la voce a Mr. Fantastic aka Reed Richards nella serie animata Fantastici Quattro dal 1967 al 1968. Continuò la sua carriera televisiva interpretando molti ruoli da guest star in serie televisive di genere western, antologico o sitcom. Collezionò anche quattro apparizioni in Perry Mason tra il 1961 e il 1966.

La sua ultima apparizione sul piccolo schermo avvenne nell'episodio Flight from San Miguel della serie televisiva La grande vallata, andato in onda il 28 aprile 1969, che lo vide nel ruolo del dottor Raoul Mendez, mentre per il grande schermo l'ultima interpretazione risale al film Funny Girl (1968), in cui interpretò il ruolo di Branca.

Volò poi a Stoccolma nel settembre del 1968, per la realizzazione dell'episodio pilota di una serie televisiva intitolata Private Entrance, con l'attrice svedese Christina Schollin. Poco dopo il completamento delle riprese, Mohr morì per un attacco di cuore la sera del 9 novembre 1968, a Södermalm, Stoccolma, all'età di 54 anni. Fu seppellito al Lidingö Kyrkogård di Lidingo[2].

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Internet Movie Database, op. cit.
  2. ^ Find a Grave, op. cit.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 33527873 LCCN: n87896226