Ub Iwerks

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ubbe Ert Iwwerks, conosciuto come Ub Iwerks (Kansas City, 24 marzo 1901Burbank, 7 luglio 1971), è stato un animatore e fumettista statunitense.

Il nome di questo superbo disegnatore e umorista è legato in particolare modo a Walt Disney, con e per cui lavorò molto. Iwerks è il responsabile dello stile distintivo dei primi cartoni animati della Disney. I primi cortometraggi di Topolino e molti altri furono animati quasi interamente da Iwerks. È molto probabile che la creazione grafica del topo più famoso del mondo sia merito di Iwerks, anche se furono sicuramente la mente e le capacità imprenditoriali di Walt che lo resero celebre.

Origini[modifica | modifica sorgente]

La famiglia è originaria della Bassa Sassonia (Germania). Suo padre, Eert Ubbe Iwwerks, emigrò negli Stati Uniti nel 1869.

Il suo "miglior" amico[modifica | modifica sorgente]

Iwerks conobbe e strinse amicizia col giovane Walt Disney allo studio Pressman-Rubin e ne divenne il più stretto collaboratore. Ub, artisticamente parlando, era sicuramente maggiormente dotato di Walt. Il suo compito era quindi quello di trasferire su carta i personaggi che la spumeggiante mente di Walt concepiva ma non riusciva a concretizzare. Dopo il termine della serie Alice Comedies (serie in cui una bambina, interpretata da Virginia Davis, interagiva con il mondo dei cartoni animati) e la perdita di Disney dei diritti di Oswald the Lucky Rabbit, Ub rimase l'unico al fianco di Walt: tutti gli altri animatori, infatti, erano passati allo studio Universal. Iwerks e Disney, mentre terminavano gli ultimi episodi di Oswald, lavoravano in segreto a un nuovo progetto: un nuovo personaggio, Topolino. Iwerks, lavorando febbrilmente per due settimane, praticamente da solo animò il primo cartone animato di Topolino, L'aereo impazzito. Il cortometraggio, tuttavia, non ottenne grande successo tra i produttori, così come il successivo Topolino gaucho: i cartoni stavano perdendo interesse e ci voleva qualcosa di nuovo per rilanciarli. Fu così che Walt Disney ebbe l'idea di realizzare un cartone animato sonoro: prima tutti erano cortometraggi muti. Di nuovo Ub lavorò rapidamente per questo progetto, e il 18 novembre 1928 venne proiettato Steamboat Willie: fu un successo strepitoso, sia grazie al personaggio ideato da Walt e realizzato graficamente da Iwerks, sia grazie alla nuova tecnica del sonoro. (fonte: The Hand Behind The Mouse: The Ub Iwerks Story). L'amicizia e la proficua collaborazione artistica tra Ub, Walt e il fratello Oliver Disney sembrava dunque solida perché destinata al successo, ma come spesso accade, meriti e gloria non sono mai ripartiti in parti uguali. Mentre la fama dei fratelli Disney aumentava per Iwerks aumentava solo il lavoro.

Il 25 gennaio 1930 la società Disney Brothers Productions di cui Ub possedeva il 20% fu sciolta. I Disney si sentirono traditi da Iwerks che poco tempo prima aveva accettato in segreto un'offerta finanziaria da parte di Pat Powers un produttore che sino ad allora distribuiva le serie animate Disney. Powers convince Iwerks di essere l'unico e reale artefice del grande successo delle serie animate di Topolino e delle Sinfonie allegre (Silly Symphony), spingendo Ub ad uscire dalla società coi Disney. Iwerks ruppe nettamente i rapporti con l'amico Walt e il fratello Oliver vendendo loro la propria quota azionaria. Subito dopo fonda l'Iwerks Studio.

In breve si scopre che la reale intenzione di Powers era fare terra bruciata attorno ai fratelli Disney, porli in difficoltà così da costringerli ad accettare nuove penalizzanti condizioni. Powers offre loro un contratto da $150,000 per un altro anno, ma Walt e Oliver preferiscono rischiare piuttosto che accettare il denaro. Lo studio Disney naturalmente soffre della perdita del suo più dotato artista, ma a differenza di quanto si attende Powers supera la crisi assumendo nuovi e talentuosi animatori che pur di lavorare nel famoso studio accettano di lavorare a paga ridotta.

L'Iwerks Studio, al contrario, non ottiene il successo di pubblico e di consensi sperato da Ub che soccombe alla creatività e all'organizzazione della stessa Disney sia dei potenti e allora in auge Fleischer Studios (Braccio di Ferro). Dopo solo sei anni di solitaria avventura nel 1936 saranno proprio Pat Powers e altri finanziatori a ritirare il loro appoggio economico allo studio di Ub, che lasciato solo, fallisce poco dopo.

Le opere dell'Iwerks Studio[modifica | modifica sorgente]

Nonostante la grande abilità nel disegno i cartoon di Iwerks non riuscirono mai a incontrare un notevole successo di pubblico, questo principalmente per la mancanza di una spiccata personalità dei personaggi e innovazione nella storia e sceneggiatura dei racconti. Inoltre i cortometraggi rappresentavano la società negli anni della Grande depressione, mentre il principale desiderio della gente era quello di distrarsi dalla difficile situazione.

Dopo il fallimento, Iwerks collaborò per un breve periodo con la Columbia Pictures, prima di tornare agli studi Disney nel 1940.

Il ritorno da Walt[modifica | modifica sorgente]

Dopo il suo ritorno ai Disney Studios, nel 1940, Ub lavorò principalmente allo sviluppo di nuovi macchinari e effetti visivi. Gli è attribuito lo sviluppo della tecnica per combinare animazione e scene da vivo, usate per la prima volta in Song of the South.

Morì per un attacco di cuore a Burbank, California, il 7 luglio 1971. Un film-documentario sulla sua vita è uscito nel 1999, con il titolo di The Hand Behind the Mouse: The Ub Iwerks Story (La Mano dietro al Topo: la Storia di Ub Iwerks).

I riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

I lavori più famosi di Iwerks, al di fuori della sua produzione Disney, rimangono Flip the Frog, prodotto per il proprio studio - Flip ha alcune somiglianze abbastanza evidenti con i personaggi con cui Iwerks aveva già lavorato, Topolino e Oswald the Lucky Rabbit - e Merry Mannequins (1937).

Iwerks era rinomato per il suo ritmo di lavoro elevatissimo nel disegnare ed animare, e per il suo sense of humor anche se il suo stile è sempre rimasto legato allo stile imperante negli anni venti.

Nel 1960 e nel 1965 Ub Iwerks ricevette l'Oscar per le sue innovative invenzioni nel settore dell'animazione.[1][2]

Fu inoltre nominato nel 1964 per l'Oscar per i migliori effetti speciali per il film Gli uccelli di Alfred Hitchcock con questa citazione "A Petro Vlahos, Wadsworth E. Pohl e Ub Iwerks per la concezione e la perfezione delle tecniche di "Color Traveling Matte Composite Cinematography".


Walt Disney Treasures: Le avventure di Oswald il coniglio fortunato è una raccolta di cortometraggi in due DVD, facente parte della collana Walt Disney Treasures. Essa raccoglie, per la prima volta in home video, i cortometraggi della serie Oswald il coniglio fortunato diretti da Walt Disney. Il secondo disco della serie è interamente dedicato a Ub Iwerks, con un documentario biografico diretto dalla nipote Leslie e altri cortometraggi Disney a cui Iwerks ha lavorato.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Vincitori Premi Oscar 1960
  2. ^ Vincitori Premi Oscar 1965

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 66672524 LCCN: n92036102