Filippo di Medma

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Filippo di Medma (anche il Medmeo o di Opunte; Medma, IV secolo a.C. – ...) è stato un matematico, filosofo e astronomo greco antico.

Nacque nel IV secolo a.C. nell'antica colonia di Medma, situata presso l'odierna Rosarno, secondo Proclo. Invece, Diogene Laerzio afferma che nacque a Opunte.[1] Fu discepolo di Socrate e in seguito discepolo, amico e segretario personale di Platone, di cui curò le opere postume, oltre che autore di un'opera dal titolo Intorno ai venti, come afferma Alessandro di Afrodisia nel commento alle Meteore di Aristotele.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ E. Berti, Sumphilosophein, Laterza, Roma-Bari 2012, p. 70.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 40190291