Feodosia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Feodosia
distretto
(RU) Феодосия
(UK) Феодосія
(CRH) Kefe
Feodosia – Stemma Feodosia – Bandiera
Localizzazione
Stato Ucraina Ucraina[1]
Oblast Flag of Crimea.svg Crimea
Territorio
Coordinate 45°03′N 35°37′E / 45.05°N 35.616667°E45.05; 35.616667 (Feodosia)Coordinate: 45°03′N 35°37′E / 45.05°N 35.616667°E45.05; 35.616667 (Feodosia)
Abitanti 70 043 (31 dicembre 2011)
Altre informazioni
Lingue Russo, Ucraino
Cod. postale 98100-98175
Prefisso +380-6562
Fuso orario UTC+3
Targa (UKR); 82 (RUS)
Cartografia
Mappa di localizzazione: Ucraina
Feodosia
Feodosia – Mappa
Sito istituzionale

Feodosia[2] (russo: Феодосия, ucraino: Феодосіяtraslittterati Feodosija, ligure medievale: Cafà, tataro di Crimea: Kefe) è un porto e una località di villeggiatura in Crimea ubicata sulla costa del Mar Nero.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La città fu fondata col nome di Teodosia (in greco: Θεοδοσία, Theodosía) dai colonizzatori greci provenienti da Mileto nel VI secolo a.C. Famosa per i suoi ricchi terreni agricoli, dai quali dipendevano i commerci, venne distrutta dagli Unni nel IV secolo.

Teodosia restò un villaggio minore per i successivi novecento anni. Fu spesso sotto la sfera d'influenza dei Cazari (scavi hanno rivelato manufatti Cazari databili al IX secolo) e dell'Impero Bizantino.

Come il resto della Crimea, cadde sotto la dominazione dei Kipchaki e fu conquistata dai Mongoli intorno al 1230.

Caffa[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Caffa (Feodosia).

Kefe[modifica | modifica wikitesto]

Il comandante ottomano Gedik Ahmet, infastidito dalle continue iniziative genovesi locali di intervento negli affari interni del Khanato di Crimea, vassallato turco (Genovesi ormai non più interessati, a livello centrale, al controllo politico de facto della regione, come altre divenuta da un ventennio circa amministrativamente antieconomica), conquistò la città nel 1475. La città prese come nome ufficiale quello di lingua turca, Kefe, e divenne una delle più importanti città portuali turche sul Mar Nero, pur avendo perso la propria posizione di centro di rilievo continentale.

Tempi recenti[modifica | modifica wikitesto]

Il dominio ottomano cessò quando il crescente Impero Russo conquistò l'intera Crimea nel 1783. Venne rinominata Feodosija (in russo: Феодосия?) nel 1802. Il nome è un adattamento slavo dell'antico nome greco.

Feodosia, durante la seconda guerra mondiale venne conquistata due volte dai nazisti tedeschi, che portarono significativi danni alla città.

Nel 1954, insieme al resto della Crimea venne trasferita sotto il controllo amministrativo della Repubblica Socialista Sovietica Ucraina.

Feodosia oggi[modifica | modifica wikitesto]

La moderna Feodosia è un popolare centro di villeggiatura e conta una popolazione di 85.000 abitanti. Vi si trovano spiagge, ed è rinomata per i suoi bagni nel fango e per i centri benessere. Oltre al turismo, le risorse economiche sono l'agricoltura e la pesca ed esistono industrie ittiche, di produzione di birra e di conserve. La popolazione è a maggioranza russa e la lingua ucraina è usata relativamente poco.

Nel 2006, Feodosia fece notizia relativamente alla protesta anti-NATO crimeana.

Città gemellate[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Feodosia è nota come la città dove visse e lavorò il pittore di paesaggi marini Ivan Konstantinovič Ajvazovskij.

Anche il generale Pëtr Kotljarevskij e lo scrittore Aleksandr Grin passarono gli ultimi anni delle loro vite.

La città è anche nota per essere un luogo di nascita dell'Aviazione Russa, che ora fa parte delle nuove forze armate russe denominate Vooružёnnye Sily Rossijskoj Federacii. La montagna Planernaja è tuttora utilizzata dagli amanti del parapendio.

Genova, storica repubblica e potenza dei mari, possedeva in questa zona numerose località e porti, quindi per ricordarne l'importanza ha intitolato due vie cittadine alla stessa colonia, via Caffa e via Teodosia, che si incrociano nello stesso quartiere di Borgo Pila, tra piazza Alimonda e piazza Tommaseo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ De facto controllata dalla Russia Russia dal 16 marzo 2014
  2. ^ Dizionario d'ortografia e di pronunzia – Feodosia. URL consultato il 9 ottobre 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]