Fabien Galthié

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fabien Galthié
Fabien Galthié 99.jpg
Galthié durante una conferenza stampa, 2008
Dati biografici
Paese Francia Francia
Altezza 183 cm
Peso 84 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Ruolo Mediano di mischia
Ritirato 2003
Carriera
Attività giovanile
1981-1987 Colomiers Colomiers
Attività di club¹
1987-1995 Colomiers Colomiers
1995 Western Province Western Province
1995-2001 Colomiers Colomiers
2001-2003 Stade français Stade français 19 (15)
Attività da giocatore internazionale
1991-2003 Francia Francia 64 (33)
Attività da allenatore
2004-2008 Stade français Stade français
2010- Montpellier Montpellier
Palmarès internazionale
3º posto RugbyWorldCup.svg Coppa del Mondo 1995
Finalista RugbyWorldCup.svg Coppa del Mondo 1999

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega

Statistiche aggiornate al 7 dicembre 2011

Fabien Galthié (Cahors, 20 marzo 1969) è un ex rugbista a 15, allenatore di rugby, dirigente sportivo e d’azienda, nonché commentatore televisivo francese, già giocatore (come mediano di mischia) e successivamente tecnico dello Stade français. Vanta la partecipazione in quattro edizioni consecutive della Coppa del Mondo (con una finale e due semifinali raggiunte, per un totale di un secondo, un terzo e un quarto posto) e la qualifica di miglior giocatore dell’anno IRB, conferitagli nel 2002; dal 2010 è il tecnico del Montpellier.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato a Cahors, entrò nel 1981 nelle giovanili del club della vicina Colomiers.

Al club della Garonna Galthié rimase legato vent’anni, eccezion fatta per un brevissimo periodo nel rugby sudafricano nel 1995 con la Western Province. Con il Colomiers giunse alla finale di Heineken Cup 1998-99 (persa a Dublino contro la franchigia dell’Ulster) e quella di campionato del 1999-2000, anch’essa persa; vinse tuttavia la Challenge Cup 1997-98, il torneo cadetto europeo.

Esordì in Nazionale francese il 21 giugno 1991, nel corso della Coppa FIRA 1990-92, a Bucarest contro la Romania; più tardi nell’anno fu convocato per la Coppa del Mondo di rugby 1991 in Inghilterra (4 incontri, eliminazione ai quarti di finale da parte della Nazionale di casa); nel 1992 scese in campo nel suo primo Cinque Nazioni, torneo che disputò altre otto volte fino al 2003 (quattro come Sei Nazioni), vincendolo nel 1997, 1998 e 2002, tutte con il Grande Slam.

Inizialmente non convocato per la Coppa del Mondo di rugby 1995 in Sudafrica, fu richiamato d’urgenza a causa dell’infortunio di Guy Accoceberry; fu schierato nella semifinale del torneo, persa contro gli Springbok, anche se nella finale del 3º posto si prese la rivincita sull’Inghilterra per l’eliminazione di quattro anni prima.

Anche nella Coppa del Mondo di rugby 1999 in Galles non fu inizialmente compreso tra i selezionati, bensì convocato in corso di torneo: subentrato da sostituto nella prima fase a gironi (contro Figi), partì da titolare nei quarti, vinti, contro l’Argentina e nella semifinale, anch’essa vinta, contro la Nuova Zelanda; disputò anche la finale, persa contro l’Australia.

Fabien Galthié durante Francia - Italia, Sei Nazioni 2008

Nel 2001 lasciò Colomiers per trasferirsi a Parigi allo Stade français; con il club rosa-azzurro si laureò campione francese, per la prima volta nella sua carriera, nel 2003; a livello individuale, nel 2002 aveva vinto il premio di giocatore dell’anno IRB.

Alla fine della stagione 2002-03 smise l’attività di club, ma si rese disponibile per la Nazionale, con la quale prese parte alla Coppa del Mondo in Australia, la sua quarta e ultima; insignito della fascia di capitano dal C.T. Bernard Laporte, disputò il suo ultimo incontro in assoluto il 16 novembre 2003 a Sydney, ancora una volta contro l’Inghilterra nella semifinale del torneo (che gli inglesi poi vinsero).

Dopo il termine dell’attività sportiva Galthié divenne responsabile delle relazioni esterne dell’agenzia di comunicazioni Havas nel febbraio 2004[1]; tuttavia, non molto tempo dopo, si fece convincere dal presidente dello Stade français, Max Guazzini, a guidare la squadra come allenatore, cosa che accettò di fare a partire dalla stagione 2004-05.

Al termine del suo primo anno alla guida della squadra parigina, giunse sia alla finale di campionato che di Heineken Cup, perdendole entrambe; tuttavia, nel 2007 portò il club a vincere il suo 13º titolo francese. Annunciata la sua volontà di abbandonare l’incarico di tecnico alla fine della stagione 2007-08[2], Galthié si occupò attualmente del commento tecnico degli incontri di Heineken Cup e della Nazionale su France 2, oltre a collaborare con l’emittente radiofonica Europe 1; nel novembre 2008 fu consulente tecnico della Nazionale argentina durante il tour autunnale europeo dei Pumas[3]; dal 2010 è tornato alla carriera tecnica, alla guida del Montpellier, con il quale è legato da un contratto triennale[4].

Galthié fu anche, dal 2002 al 2006, il vice presidente di Provale, il sindacato francese dei rugbisti a 15 professionisti.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Giocatore[modifica | modifica sorgente]

Allenatore[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (FR) Havas Sports, une nouvelle équipe pour Fabien Galthié in Comunicato stampa Havas, 16 febbraio 2004. URL consultato il 13-1-2009.
  2. ^ (FR) Galthié annonce son départ in l’Équipe, 18 aprile 2008. URL consultato il 13-1-2009.
  3. ^ (FR) Sylvain Labbe, Galthié, de l’ange aux Pumas in L’Internaute, 3 novembre 2008. URL consultato il 13-1-2009.
  4. ^ (FR) Laurence Creusot, Galthié signe à Montpellier in France 3, 23 maggio 2010. URL consultato il 7-12-2011.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]


Controllo di autorità VIAF: 265610305