Philippe Gimbert

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Philippe Gimbert
Dati biografici
Paese Francia Francia
Altezza 185 cm
Peso 107 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Ruolo Pilone
Ritirato 2001
Carriera
Attività giovanile
1978-19XX
19XX-1988
Lione Lione
Montferrand Montferrand
Attività di club¹
1988-1990 Biarritz Biarritz
1990-1996 Bègles Bègles
1996-1997 Dax Dax
1997-1999 Stade français Stade français
1999-2001 Bordeaux Bordeaux
Attività da giocatore internazionale
1991-1992 Francia Francia 4 (0)
Attività da allenatore
2001-2003 Bègles Bègles

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega

Statistiche aggiornate al 15 dicembre 2011

Philippe Gimbert (Firminy, 20 marzo 1966) è un ex rugbista a 15 e allenatore di rugby francese, già pilone di Bordeaux e Stade français.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Gimbert si formò rugbisticamente tra il 1978 e il 1988 dapprima a Lione e poi a Clermont-Ferrand[1] e debuttò in campionato con il Biarritz, per poi trasferirsi a Bordeaux, città dove vinse il suo primo titolo nel 1991.

Il 1991 fu anche l’anno della sua prima convocazione in Nazionale, in Coppa FIRA contro la Romania, cui ne seguì un’altra poco dopo contro gli Stati Uniti; convocato per la Coppa del Mondo di rugby 1991 in Inghilterra fece parte della rosa senza tuttavia esser mai utilizzato; gli altri due incontri disputati con la maglia della Francia furono nel Cinque Nazioni 1992 contro Inghilterra e Galles.

Dopo l’esperienza di Biarritz passò al Bordeaux-Bèagles, poi divenne professionista nel 1996 con il Dax[1] e nel 1997 fu ingaggiato dallo Stade français con il quale vinse il suo secondo titolo nazionale nel 1998; fu poi ingaggiato dal Bordeaux, dove smise la carriera agonistica nel 2001; divenuto allenatore del Bègles, fu licenziato nel 2003 dopo la retrocessione in Pro D2 a seguito di una crisi finanziaria del club[1].

Fuori dall’attività sportiva gestisce un bar-ristorante a Bègles.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (FR) La sagesse du pilier in Le journal du Médoc, 21 novembre 2003. URL consultato il 27-3-2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]