Estremo Oriente

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Estremo oriente)
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Estremo Oriente (disambigua).
La regione dell'estremo oriente

Con la locuzione Estremo Oriente si definisce quell'area dell'Asia che comprende tutto il sud-est asiatico (sia la penisola indocinese che l'arcipelago Malese), la Cina (incluse Macao e Hong Kong, ed escluse le regioni dello Xinjiang e del Tibet), Taiwan, le due Coree, la Mongolia, l'arcipelago giapponese e la parte più orientale della Siberia, zona quest'ultima nota anche come estremo oriente russo.

Nonostante la locuzione Estremo Oriente venga usata come sinonimo di Asia Orientale, quest'ultima ne è soltanto una parte. Non sono inclusi gli stati dell'Oceania, considerati parte del mondo occidentale.

In questi stati, lo sviluppo urbano e tecnologico non è avvenuto in modo omogeneo e regolare, per cui quando si utilizza il termine Estremo Oriente ci si riferisce non ad un luogo specifico le cui regioni sono accomunate da medesimi eventi culturali e dallo stesso governo sovrano, ma piuttosto ad un'area che ingloba al suo interno realtà anche molto diverse fra loro e caratteristiche eterogenee.

Da un lato si osserva infatti la scarsa urbanizzazione, l'organizzazione dei nuclei umani in villaggi con economia prevalentemente agricola, dall'altro si notano lo sviluppo industriale di Taiwan e i colossali cantieri per la costruzione dei grattacieli più alti del mondo ad Hong Kong.

Da non dimenticare il Giappone, la seconda potenza mondiale[senza fonte], nonché uno dei paesi più tecnologicamente avanzati al mondo.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

geografia Portale Geografia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di geografia