Curd Jürgens

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curd Jürgens

Curd Jürgens, all'anagrafe Curd Gustav Andreas Gottlieb Franz Jürgens (Monaco di Baviera, 13 dicembre 1915Vienna, 18 giugno 1982), è stato un attore tedesco, vincitore nel 1955 della Coppa Volpi come Miglior Attore alla 20ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia.

Biografia e carriera[modifica | modifica sorgente]

Alto, bello e diabolicamente bravo, dopo un'iniziale carriera di giornalista, considerato «politicamente scomodo» durante gli anni di proselitismo del futuro regime hitleriano, divenne, coi suoi penetranti occhi azzurri, negli anni Trenta l’attor giovine per antonomasia del cinema tedesco, con The Royal Waltz (Il walzer reale) (di H. Maisch, 1935), dopo uno splendido esordio in teatro in Baviera. All’indomani della Seconda guerra mondiale, ove per le sue idee antinaziste venne anche incarcerato in un campo di concentramento, si affermò nel cinema a livello internazionale, soprattutto nel ruolo dell'ufficiale elegante e aristocratico (Des Teufels General di H. Käutner, 1955; Bitter victory di N. Ray, (1957); Me and the colonel di P. Glenville, 1958). Con circa 150 altri film interpretati, di cui i più famosi sono The longest day (1962), Die Artisten in der Zirkuskuppel: ratlos (1967), Gigolo (1979), soprattutto, grazie ad alcune pellicole del grande schermo girate in inglese, venne proiettarlo verso la fama mondiale. Spesso legato a personaggi turpi, sadici e cattivi (tra cui l’ufficiale nazista), è considerato il più versatile attore tedesco del secolo XX, in grado d’eseguire performance eccellenti anche in film di scarsa qualità. Concluderà la sua carriera nel 1981 con il capolavoro di C. Floyd dal titolo emblematico Il sonno della morte ( The Sleep of Death).

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Soprannominato, per via della sua statura - 1,95 m - the Norden Hulk (pare per prima dall'attrice francese, sua partner, Brigitte Bardot), è apparso anche nell'episodio intitolato Madeira della serie della TV bavarese L'ispettore Derrick[senza fonte].

Filmografia parziale[modifica | modifica sorgente]

Curd Juergens ritratto da Günter Rittner

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 131144 LCCN: n84179741