Henri-Georges Clouzot

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Henri-Georges Clouzot (Niort, 20 novembre 1907Parigi, 12 gennaio 1977) è stato un regista francese, specialista di film polizieschi, o comunque di suspense, spesso crudeli, dei quali fu anche sceneggiatore.

Lapide di Henri-Georges Clouzot sepolto insieme alla seconda moglie Inès de Gonzalez (CLOUZOT) nel cimitero di Montmartre

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Studiò diritto e scienze politiche ed ha praticato la professione di giornalista e chansonnier.

Si impose fin dal primo film, L'assassino abita al 21 (1942). A causa del Corvo fu allontanato dall'industria cinematografica dopo la Liberazione: il film rappresentava un ritratto cupo e soffocato della provincia francese negli anni della occupazione nazista. Tornò a dirigere nel 1947 con Legittima difesa, un grande successo di pubblico. Nel 1949 con Manon.

Dopo alcuni film minori girò Vite vendute (1953) e I diabolici (1955).

Con il documentario a colori Il mistero Picasso (1956), singolare omaggio al grande artista, Clouzot espresse il suo gusto per la ricerca cromatica e plastica.

Fu sposato con l'attrice Véra Clouzot, si risposò nel 1963 con Inès de Gonzalez che cambiò il suo nome in Inès Clouzot fino alla morte nel 1977.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 100304643 LCCN: n87147701