Cristina di Danimarca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altre Cristina di Danimarca, vedi Cristina di Danimarca (1118-1139).
Cristina di Danimarca
Cristina di Danimarca ritratta da Hans Holbein.
Cristina di Danimarca ritratta da Hans Holbein.
Duchessa consorte di Milano
In carica 4 maggio 1534 – 24 ottobre 1535
Duchessa consorte dell'Alta Lorena
In carica 14 giugno 1544 – 12 giugno 1545
Nascita Nyborg, novembre 1522
Morte Tortona, 1590
Casa reale Oldenburg
Padre Cristiano II di Danimarca
Madre Isabella d'Asburgo
Coniugi Francesco II Sforza
Francesco I di Lorena
Figli Carlo III, duca di Lorena
Renata, Duchessa di Baviera
Dorotha, Duchessa di Brunswick-Calenberg

Cristina di Oldenburg (Nyborg, 1522Tortona, 1590) nata principessa di Danimarca, Norvegia e Svezia, divenne prima Duchessa di Milano, poi Duchessa di Lorena.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Era figlia del re Cristiano II di Danimarca, Norvegia e Svezia e dell'infanta Isabella d'Asburgo. Suo padre era figlio del re Giovanni di Danimarca e della principessa Cristina di Sassonia, sua madre figlia del re Filippo I di Castiglia e della regina Giovanna di Castiglia. Inoltre per parte di madre, era sia nipote di Carlo V, imperatore del Sacro Romano Impero che della spagnola Caterina d'Aragona, regina d'Inghilterra.

A soli 13 anni andò sposa a Francesco II Sforza, ultimo duca di Milano; alla morte del marito, appena pochi mesi dopo le nozze (1535), ereditò la signoria di Tortona.

Nel 1538 il pittore tedesco Hans Holbein giunse a Bruxelles per incontrare Cristina: su commissione di Enrico VIII d'Inghilterra, il pittore doveva dipingere ritratti di nobildonne considerate degne di ricevere una proposta di matrimonio dal re. Il nome di Cristina fu fatto dopo la morte di Jane Seymour nel 1537. Cristina, allora solo sedicenne, posò per il ritratto vestita a lutto.

L'ambasciatore inglese aveva iniziato a sondare il terreno per capire se la duchessa fosse disponibile ad accettare una proposta di matrimonio del re. Cristina conosceva la reputazione di Enrico VIII come marito e non fece mistero del suo rifiuto. Sembra che abbia dato all'ambasciatore questa risposta: "Se avessi due teste, sarei felice di darne una al re d'Inghilterra".

Nel 1541 sposò Francesco I di Lorena (fidanzato per breve tempo con Anna di Clèves, che diventò la quarta moglie di Enrico VIII dopo il rifiuto di Cristina). Nel 1544 Francesco succedette a suo padre come duca di Lorena e morì nel 1545, lasciando Cristina reggente di Lorena.

Ebbe due figli: Carlo III, duca di Lorena e Renata di Lorena.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 122299382 LCCN: nr2001031861