Concorso pianistico internazionale Frédéric Chopin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La Filarmonia Narodowa, sede del concorso durante la 15ª edizione del concorso, ottobre 2005.
Il presidente polacco Bronislaw Komorowski al concerto dei vincitori, ottobre 2010

Il concorso pianistico internazionale Fryderyk Chopin di Varsavia (in lingua polacca: Międzynarodowy Konkurs Pianistyczny im. Fryderyka Chopina) è una delle più antiche e prestigiose competizioni pianistiche internazionali.

Si tiene ogni cinque anni a partire dal 1927, e fu ideato da Jerzy Żurawlew (1887-1980) Nel 1957 è stato uno dei membri fondatori della "Federazione mondiale dei concorsi internazionali di musica" di Ginevra.

Oltre ai sei vincitori, vengono assegnati quattro premi speciali:

  • premio speciale per la miglior esecuzione di una mazurka, assegnato dalla Radio polacca dal 1927;
  • premio speciale per la migliore esecuzione di una polacca, assegnato dalla "Fondazione polacca Chopin" dal 1960;
  • premio speciale per la migliore esecuzione di un concerto, assegnato dai Filarmonici di Varsavia dal 1980;
  • premio speciale per la migliore esecuzione di una sonata, assegnato da Krystian Zimerman.

Giuria[modifica | modifica sorgente]

Ogni cinque anni la giuria del concorso si compone di pianisti di fama mondiale, musicisti e famosi esponenti della cultura polacca. Sono stati presidenti della giuria Arthur Rubinstein, Jan Ekier e Andrzej Jasiński e tradizionalmente questo ruolo è ricoperto da un musicista polacco:

Caso Pogorelić[modifica | modifica sorgente]

Martha Argerich

La decima edizione del concorso, svoltasi nel 1980, ha visto accese discussioni tra i membri della giuria per le divergenze di opinione su un concorrente, il ventiduenne Ivo Pogorelić, e sul suo stile di interpretazione e di comportamento sul palco, apertamente provocatorio. La giuria si divise in due fazioni: una considerava il modo di suonare del pianista croato inaccettabile, l'altra, di cui facevano parte Martha Argerich, Nikita Magaloff e Paul Badura-Skoda, accettava le novità portate da Pogorelić. Quando il croato non riuscì ad arrivare alla fase finale della competizione, Martha Argerich abbandonò ostentatamente la giuria, dichiarando di essersi vergognata di aver preso parte al processo di valutazione. Pochi giorni prima anche Louis Kentner si era dimesso dal suo incarico di giurato a causa delle proteste della Argerich.

Vincitori[modifica | modifica sorgente]

La tabella mostra i vincitori di tutte le edizioni del concorso
Anno 1º posto 2º posto 3º posto 4º posto 5º posto 6º posto
1927 URSS Lev Oborin Polonia Stanisław Szpinalski Polonia Róża Etkin URSS Grigory Ginzburg  
1932 URSS Alexandre Uninsky Ungheria Imré Ungár Polonia Bolesław Kon URSS Abram Lufer Ungheria Lajos Kentner URSS Leonid Sagalov
1937 URSS Yakov Zak URSS Rosa Tamarkina Polonia Witold Małcużyński Regno Unito Lance Dossor Ungheria Agi Jambor Germania Edith Axenfeld
1942 Il concorso non si è svolto a causa dell'occupazione della Polonia da parte dell'esercito nazista
1949 URSS Bella Davidovich

Polonia Halina Czerny-Stefańska (ex-a.)

Polonia Barbara Hesse-Bukowska Polonia Waldemar Maciszewski URSS Georgy Muravlov Polonia Władysław Kędra Polonia Ryszard Bakst
1955 Polonia Adam Harasiewicz URSS Vladimir Ashkenazy Cina Fou Ts'ong Francia Bernard Ringeissen URSS Naum Shtarkman URSS Dmitry Paperno
1960 Italia Maurizio Pollini URSS Irina Zaritskaya Armenia Tanya Achot-Harutunian Cina Li Min-Chan URSS Zinaida Ignatyeva URSS Valeri Kastelsky
1965 Argentina Martha Argerich Brasile Arthur Moreira-Lima Polonia Marta Sosińska Giappone Hiroko Nakamura Stati Uniti Edward Auer Polonia Elzbieta Glabówna
1970 Stati Uniti Garrick Ohlsson Giappone Mitsuko Uchida Polonia Piotr Paleczny Stati Uniti Eugene Indjic URSS Natalya Gavrilova Polonia Janusz Olejniczak
1975 Polonia Krystian Zimerman URSS Dina Joffe URSS Tatyana Fedkina URSS Pavel Gililov Stati Uniti Dean Kramer Brasile Diana Kacso
1980 Vietnam Dang Thai Son URSS Tatyana Shebanova Armenia Arutyun Papazyan Non assegnato Giappone Akiko Ebi

Polonia Ewa Poblocka (ex-a.)

Francia Eric Berchot

URSS Irina Pietrova (ex-a.)

1985 URSS Stanislav Bunin Francia Marc Laforet Polonia Krzysztof Jabłoński Giappone Michie Koyama Francia Jean-Marc Luisada URSS Tatyana Pikayzen
1990 Non assegnato Stati Uniti Kevin Kenner Giappone Yukio Yokoyama Italia Corrado Rollero

URSS Margarita Shevchenko (ex-a.)

URSS Anna Malikova

Giappone Takako Takahashi (ex-a.)

Francia Caroline Sageman
1995 Non assegnato Francia Philippe Giusiano

Russia Alexei Sultanov (ex-a.)

Venezuela Stati Uniti Gabriela Montero Russia Rem Urasin Giappone Rika Miyatani Polonia Magdalena Lisak
2000 Cina Yundi Li Argentina Ingrid Fliter Russia Alexander Kobrin Cina Sa Chen Italia Alberto Nosè Giappone Mika Sato
2005 Polonia Rafał Blechacz Non assegnato Corea del Sud Dong-Hyek Lim

Corea del Sud Dong-Min Lim (ex-a.)

Giappone Shohei Sekimoto

Giappone Takashi Yamamoto

Non assegnato Hong Kong Ka Ling Colleen Lee
2010 Russia Yulianna Avdeeva Lituania Lukas Geniušas

Austria Ingolf Wunder (ex-a.)

Russia Daniil Trifonov Bulgaria Evgeni Bozhanov Francia François Dumont non assegnato

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]