Wilhelm Backhaus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Wilhelm Backhaus, 1907

Wilhelm Backhaus (Lipsia, 26 marzo 1884Villach, 5 luglio 1969) è stato un pianista tedesco, tra i maggiori del XX secolo.

Talento assai precoce, specie sul piano della lettura a prima vista, Backhaus cominciò a studiare presso il Conservatorio della sua città natale con Aloys Reckendorf, prendendo poi alcune lezioni da Eugen d'Albert a Francoforte fino al 1899. Subito dopo aver terminato gli studi, all'età di 16 anni Backhaus fu chiamato a sostituire Alexander Siloti per un tour in Inghilterra; in seguito, fu scelto dalla pianista Teresa Carreno per una serie di concerti in duo pianistico. Nel 1905, a Parigi, vinse il prestigioso Concorso intitolato ad Anton Rubinstein. Tra registrazioni e tournée Backhaus ebbe una lunga carriera che lo portò a viaggiare in tutta Europa e in America (nel 1921 a Buenos Aires diede diciassette concerti in meno di tre settimane; quattro anni dopo fece una tournée in Australia con 175 differenti composizioni distribuite su 57 concerti). Si esibì anche in Estremo Oriente. Nel 1931 si trasferì a Lugano e divenne cittadino svizzero. Il suo ultimo concerto ebbe luogo a Ossiach il 28 giugno 1969. Insegnò nel Royal Manchester College of Music, a Sondershausen e nel Curtis Istitut di Filadelfia.

Backhaus divenne famoso in particolare per le sue interpretazioni delle opere di Beethoven e Brahms, che gli consentivano di mettere in risalto - oltre alla tecnica perfetta - la sua sensibilità romantica e profonda. Non meno interessanti sono le registrazioni di Fryderyk Chopin che abbracciano mezzo secolo, tra le quali, oltre agli Studi, la Sonata op.35 e la Ballata op.23. Va precisato che l'industria discografica mancò l'appuntamento con gran parte del repertorio di Backhaus: le sue leggendarie interpretazioni antebelliche di Liszt e Rachmaninov non sopravvivono ormai che nelle recensioni giornalistiche.

Sono storicamente molto rilevanti anche le sue interpretazioni di Mozart, Schubert e Schumann.

Registrazioni[modifica | modifica sorgente]

Backhaus è stato tra i pionieri della registrazione musicale: fu il primo a registrare un concerto per pianoforte e orchestra (il Concerto in la minore di Edvard Grieg nel 1909) e l'integrale degli Studi di Fryderyk Chopin (nel 1928). Secondo molti critici, Backhaus è stato il primo moderno artista della tastiera (in antitesi ad Alfred Cortot) per il suo stile limpido, contemporaneamente "oggettivo" ed espressivo. La sua ricca discografia comprende tutti i Concerti per pianoforte di Beethoven e tutte le 32 Sonate, oltre alle Diabelli-Variazioni, registrate negli anni cinquanta-sessanta: con l'avanzamento dell'età il vigore e la lucidità di Backhaus non vennero mai meno. Tra le sue registrazioni più apprezzate figurano le varie versioni del Secondo concerto di Brahms e del Quarto e Quinto Concerto per pianoforte e orchestra di Beethoven. Tra i suoi collaboratori "storici" spiccano i direttori d'orchestra Karl Böhm e Carl Schuricht. Backhaus eseguì anche musica da camera con artisti quali Pierre Fournier (con cui incise le due Sonate per violoncello e pianoforte di Brahms).

Letteratura[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 64190901 LCCN: n84040845