Ballata n. 1 (Chopin)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ballata n. 1
Ballade 1 Gm.png
Le prime tre battute
Compositore Fryderyk Chopin
Tonalità Sol minore
Tipo di composizione ballata
Numero d'opera Op. 23
Epoca di composizione Parigi, 1835-1836
Dedica Monsieur le Baron de Stockhausen
Durata media 9 minuti
Organico

pianoforte

La ballata per pianoforte n. 1 in Sol minore di Fryderyk Chopin, scritta durante i primi anni della permanenza del compositore a Parigi, è la prima delle sue quattro ballate per pianoforte solo.

Il pezzo è costruito da due temi centrali, il primo introdotto nella settima battuta dopo la breve introduzione, e il secondo nella battuta 69. Entrambi i temi si ripresentano in diverse forme. La ballata è nel tempo composto di 6/4 ad eccezione dell'introduzione (in 4/4) e della coda (in 2/2). Sezioni del brano sono tecnicamente impegnative, e la sua complessa struttura combina idee dalla forme della sonata e della variazione.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

« Ho ricevuto una nuova ballata da Chopin. Sembra essere il lavoro più vicino al suo genio (anche se non il più ingenioso) e gli dissi che, tra tutte le sue composizioni, è quella che più mi era piaciuta. Dopo un silenzio assai lungo mi rispose con enfasi: <<Sono contento di sentire dire ciò visto che è anche la mia preferita e ne ho grande affezione>>. »
(Robert Schumann in una lettera a Heinrich Dorn a proposito della ballata)

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]


musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica