Variazioni per pianoforte e orchestra su "Là ci darem la mano" (Chopin)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Variazioni per pianoforte e orchestra su "Là ci darem la mano"
Compositore Fryderyk Chopin
Tonalità Si bemolle maggiore
Tipo di composizione variazione
Numero d'opera Op. 2
Epoca di composizione 1827
Prima esecuzione Vienna, 11 agosto 1829
Organico

Le variazioni per pianoforte e orchestra su "Là ci darem la mano" in Si bemolle maggiore di Fryderyk Chopin sono state composte nel 1827 su un tema dal Don Giovanni di Mozart.

Il pezzo è composto da un'introduzione, cinque variazioni e un finale. Prima di introdurre il tema vero e proprio, al pianista viene offerta la possibilità di mettere in mostra il proprio virtuosismo su elaborazioni della prima battuta del tema stesso. Il tutti orchestrale interviene, quasi come un ritornello, tra una variazione e l'altra. Nel finale il tema viene trasformato in una polacca brillante.

È a proposito della composizione che Robert Schumann, allora ventunenne e critico dell'Allgemeine musikalische Zeitung di Lipsia, pronunciò il celebre:

« Giù il cappello, signori: un genio! »

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica