Notturno op. 27 n. 2 (Chopin)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Notturno n. 8
Chopin Nocturne Op 27 No 2 opening.png
Compositore Fryderyk Chopin
Tonalità Re bemolle maggiore
Tipo di composizione Notturno
Numero d'opera Op. 27 n. 2
Epoca di composizione Parigi, 1834-1835
Durata media 5' 30"
Organico

pianoforte

Il Notturno Op. 27 n. 2 è una composizione per pianoforte di Fryderyk Chopin, datata fra il 1834 e il 1835.

Organizzato in tre parti, non segue la consueta struttura A-B-A, bensì si basa sulla riproposizione del tema iniziale che genera nuovi episodi di tipo improvvisativo, per lo più a note doppie in terza, sesta od ottava. Si potrebbe dunque parlare di una sola sezione con un'unica melodia che genera incessantemente se stessa, come in un continuo processo di autogemmazione. Per ravvivarla, Chopin escogita le tecniche più raffinate: scalette di congiungimento da una nota all'altra, piccoli trilli, mordenti, acciaccature, gruppetti, discese di quarte e quinte spezzate, appoggiature inferiori e superiori.

Fu dedicato alla contessa d'Appony.


Musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica classica