Borghesiana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Z. XIV Borghesiana
Stato Italia Italia
Regione Lazio Lazio
Provincia Roma Roma
Città Roma-Stemma.png Roma Capitale
Circoscrizione Municipio Roma VI
Data istituzione 13 settembre 1961[1]
Codice 414
Superficie 21,3935 km²
Abitanti 42 485 ab.[2] (2010)
Densità 1 985,88 ab./km²
Mappa dei quartieri di

Borghesiana è la quattordicesima zona di Roma nell'Agro Romano, indicata con Z. XIV.

Il toponimo indica anche una frazione di Roma Capitale e la zona urbanistica 8g del Municipio Roma VI (ex Municipio Roma VIII). Popolazione della zona urbanistica: 47.639[2] abitanti.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Si trova nell'area est del comune, a sud della via Prenestina.

La zona confina:

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La prima denominazione di questa borgata, fu ai tempi della Prima Repubblica[Quale?], "Tor Forame" (lat. Foramen), (I secolo a.C.), nome legato al prosciugamento del lago Regillo. Agli inizi del Novecento fu chiamata Borghesiana in segno di gratitudine verso la famiglia Borghese, che donò le terre necessarie per la costruzione della stazione ferroviaria della linea Roma-Fiuggi (ex Ferrovie Vicinali).

Spesso, comitive scolastiche provenienti dai poveri quartieri popolari lungo la via Casilina, raggiungevano la Borghesiana per le attività del "sabato fascista", voluto dal regime nel 1935.

La storia di questa borgata risale agli anni 1950, nel periodo della bonifica, quando si crearono delle case rurali, che davano ospitalità e lavoro a decine di braccianti che scendevano dai monti Prenestini, per coltivare terreni adatti ad esserlo.

Questo piccolo centro colonico che si era formato, fu successivamente espropriato dal governo e donato al comune di Monte Porzio Catone che lo ripartì in lotti (da 5000 e 8000 m2) tra gli ex combattenti della prima guerra mondiale. Coloro che beneficiarono di questa donazione dapprima ne furono entusiasti, poi per le difficoltà dovute sia alla distanza che alla poca fertilità del terreno, lo vendettero per pochi soldi, mentre altri lo trasformarono in vigneto.

La trasformazione del terreno creò dei primi nuclei agricoli e, in determinati periodi dell'anno, la necessità di manodopera portò i braccianti dei dintorni a spostarsi per venire a lavorare nelle aziende agricole in pianura. Fu allora che alcune famiglie decisero di stabilirsi nella zona, insediandosi nella borgata di Borghesiana. Questo lavoro nella zona, portò intere famiglie di braccianti ad acquistare dei piccoli lotti di terreno dove costruire una piccola casa.

La borgata cresce in modo smisurato, senza alcun piano urbanistico di zona, rendendo successivamente difficile la realizzazione delle principali infrastrutture e servizi indispensabili, quali la rete idrica e fognature, strade asfaltate e illuminate, servizi sociali indispensabili alla vita comunitaria.

Negli anni sessanta il quadro dell'abusivismo registra un sensibile aumento e oltre a favorire gli operai nella costruzione della propria abitazione, favorisce anche una azione speculativa. Nascono tante piccole società che acquistano intere aziende agricole realizzando su di loro alcune opere d'urbanizzazione favorendo così il rialzo del costo del terreno.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Parrocchia eretta il 1º luglio 1954 con il decreto del cardinale vicario Clemente Micara "Pastorali munere".
Luogo sussidiario di culto della parrocchia di Santa Maria della Fiducia.[6]
Luogo sussidiario di culto della parrocchia di Santa Maria della Fiducia.[7]
Chiesa consacrata nel 1983, appartiene alla diocesi di Frascati.[8]

Siti archeologici[modifica | modifica wikitesto]

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Urbanistica[modifica | modifica wikitesto]

Oltre alla frazione omonima, nel territorio della zona si estendono anche le frazioni di Roma Capitale di Colle del Sole, Finocchio e Rocca Cencia.
Del territorio della Borghesiana fanno inoltre parte i piani particolareggiati di zona "O" 25 Borghesiana Biancavilla e zona "O" 27 Finocchio.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Mobilità urbana[modifica | modifica wikitesto]

Metropolitana di Roma C.svg
 È raggiungibile dalle stazioni: Borghesiana e Due Leoni-Fontana Candida.

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Sede della società calcistica Lodigiani a partire dagli anni ottanta, ospita attualmente gli impianti sportivi della Nuova Lodigiani, società attiva in ambito giovanile costituita in seguito dell'acquisizione del titolo sportivo della Lodigiani da parte della Cisco Roma.

Nella borgata ha sede anche la Polisportiva Borghesiana, presente sia in ambito del volley che calcistico.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Delibera del Commissario Straordinario n. 2453 del 13 settembre 1961.
  2. ^ a b Roma Capitale - Dipartimento risorse tecnologiche - servizi delegati - statistica. Iscritti in anagrafe al 31-12-2010.
  3. ^ Separata dalla via Prenestina, nel tratto da via del Ponte di Nona a via Polense.
  4. ^ Separata dal fosso di Tor Sapienza, nel tratto da via di Vermicino a via Casilina.
  5. ^ Separata da via Casilina, nel tratto dal fosso di Tor Sapienza a via Borghesiana, da quest'ultima, da via Casilina a via Prenestina.
  6. ^ La chiesa vista con Street View
  7. ^ Scheda della chiesa
  8. ^ Scheda della parrocchia

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Coordinate: 41°52′39.64″N 12°40′22.13″E / 41.877678°N 12.672815°E41.877678; 12.672815

Roma Portale Roma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Roma